martedì 29 ottobre 2013

Spazio ai numeri: i libri che hanno venduto più copie

Quante volte vi siete ritrovate con in mano un best seller? Probabilmente tante. Ma quali sono veramente i libri più venduti al mondo? Scopriamolo insieme…

Racconto di due città/Le due città (200 milioni di copie)
‘A tales of two cities’ è un romanzo di Charles Dickens, pubblicato per la prima volta nel lontano 1859 e da allora ha venduto moltissime copie in tutto il mondo. Insieme a Barnaby Rudge è l'unico romanzo storico scritto da Dickens ed è considerato il libro più venduto di sempre.
Trama:
Il romanzo ambientato a Parigi e Londra durante la Rivoluzione francese e negli anni del Regime del Terrore. In esso vengono rappresentati la sottomissione del proletariato francese all'oppressione dell'aristocrazia negli anni precedenti la rivoluzione, e la successiva brutalità dei rivoluzionari nei primi anni della rivoluzione.
Il romanzo segue le vite di diversi protagonisti attraverso questi eventi, in particolare Charles Darnay, un ex-aristocratico francese che diviene vittima di accuse indiscriminate durante la rivoluzione, e Sydney Carton, un avvocato inglese che cerca di redimere la propria vita per amore della moglie di Darnay, Lucie Manette, il cui padre venne ingiustamente imprigionato nella Bastiglia.

Il piccolo principe (140 milioni di copie)
Il breve romanzo di Antoine de Saint-Exupery è riuscito a conquistare persone di tutte le nazionalità grazie alla storia facile ma ricca di significati profondi. E’ sia un libro per bambini sia una storia sulla quale riflettere.
Vi lascio la trama, anche se è difficile non conoscere questo piccolo tesoro.
Questa è la storia del piccolo principe, bambino misterioso proveniente dal minuscolo asteroide B612 che, arrivato nel deserto del Sahara vi incontra un pilota in panne, intento a riparare il suo velivolo. Il pilota e il piccolo principe iniziano a parlare e diventano amici. Il bambino racconta all'adulto le sue peripezie da un pianeta all'altro prima del suo atterraggio sul pianeta Terra. Così comincia una delle storie più dolci e più belle che siano mai state scritte: che è poi la storia degli incontri, della scoperta dell'amicizia, del sapere affezionarsi e voler bene a qualcuno. Una storia semplice e grandissima, piena di poesia e di tenerezza.

Dieci piccoli indiani (100 milioni di copie)
Un capolavoro di 200 pagine della grande scrittrice Agatha Christie che dal 1939 ha fatto sognare milioni di lettori amanti del giallo in giro per tutto il mondo.
Trama:
Dieci persone estranee l'una all'altra sono state invitate a soggiornare in una splendida villa a Nigger Island senza sapere il nome del generoso ospite. Eppure, chi per curiosità, chi per bisogno, chi per opportunità, hanno accettato l'invito. E ora sono lì su quell'isola che sorge dal mare simile a una gigantesca testa di negro che fa rabbrividire soltanto a vederla. Non hanno trovato il padrone di casa ad aspettarli; hanno trovato invece una poesia incorniciata e appesa sopra il caminetto della loro camera. E una voce inumana e penetrante che li accusa di essere tutti assassini. Per gli ospiti intrappolati è l'inizio di un interminabile incubo. Come comincia la poesia? «Dieci piccoli negretti se ne andarono a mangiar: uno fece indigestione, solo nove ne restar.» E come finisce? «Solo il povero negretto in un bosco se ne andò: ad un pino s'impiccò, e nessuno ne restò.»  Agata Christie, che si è cimentata più volte con il giallo in ambiente chiuso, con Dieci piccoli indiani, scritto nel 1939, ha sfidato se stessa: dieci assassini, isolati, vittime a loro volta di un assassino invisibile. Un geniale capolavoro dell'impossibile possibile.

L’alchimista (100 milioni di copie)
Lo scrittore e poeta di questa opera è Paulo Coelho, un uomo brasiliano del 1947 che ha pubblicato il suo best seller nel 1988.
Trama:
"L'Alchimista" è la storia di una iniziazione. Ne è protagonista Santiago, un giovane pastorello andaluso il quale, alla ricerca di un tesoro sognato, intraprende quel viaggio avventuroso, insieme reale e simbolico che lo porterà fino all'Egitto delle Piramidi. E sarà proprio durante il viaggio che il giovane, grazie all'incontro con il vecchio Alchimista, salirà tutti i gradini della scala sapienziale: nella sua progressione sulla sabbia del deserto e, insieme, nella conoscenza di sé, scoprirà l'Anima del Mondo, l'Amore e il Linguaggio Universale, imparerà a parlare al sole e al vento e infine compirà la sua Leggenda Personale.



Il sogno della camera rossa (100 milioni di copie)
E’ un romanzo cinese, famoso anche come La storia della pietra, scritto da Cao Xueqin e pubblicato solo trent’anni dopo la sua morte.
Eccovene la descrizione:
Un libro che nella Cina del 1765 riuscì a raccontare l'amore tra gli adolescenti; un libro che mise in scena idee che fondono pietre per riparare la volta celeste, fiori che promettono di restituire in forma di lacrime l'acqua con la quale sono stati coltivati, bambini che nascono con in bocca una giada. Questo libro, considerato uno dei massimi capolavori della narrativa cinese della dinastia Ching, è "Il sogno della camera rossa". Con i suoi circa 450 personaggi che ruotano intorno al destino di Pao-yu, di sua cugina Tai-yu e di Po-ch'ai, in un mulinare continuo di sortilegi che attingono alla tradizione taoista, al sogno e all'allegoria metafisica, questo libro enciclopedico e commovente è un esempio di narrazione unica nel suo genere.

Il leone, la strega e l’armadio (90 milioni di copie)
Impossibile non conoscere questo volume de ‘Le cronache di Narnia’ dello scrittore britannico Clive Staples Lewis. E’ stato pubblicato nel  1950 e da quel momento fino ad oggi ha venduto 90 milioni di copie, grazie anche, negli ultimi anni, all’influenza del film.
Trama:
Terra 1940 - Narnia 1000 C'è la guerra, e per Peter, Susan, Edmund e Lucy è meglio rifugiarsi in campagna. Nella grande casa che li ospita scoprono un immenso armadio che sembra fatto apposta per nascondercisi: in realtà è una porta per entrare in un altro mondo, dove gli animali parlano e nessun incantesimo è impossibile. Ma una strega malvagia ha cancellato le stagioni, mutando il felice regno di Narnia in una landa desolata. Per fortuna c'è qualcuno che può rimettere le cose a posto...

Anche voi avete letto questi libri? Un vostro commento fa sempre piacere.

Alla prossima…lettura :)


Francy

4 commenti:

  1. Di questi ho letto solo 'Dieci Piccoli Indiani'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanch'io ne ho letti molti di questi...solo due :)

      Elimina
  2. Io ho letto soltanto Il Leone, la strega e l'armadio :)

    RispondiElimina

Se vuoi lascia un commento a questo post ^ ^ Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...