giovedì 21 novembre 2013

Recensione: La corporazione dei maghi

Titolo: La corporazione dei maghi
Autore: Trudi Canavan
Pagine: 395
Prezzo di copertina: 9 euro
Editore: Tea

Trama:
A Imardin è il giorno dell'Epurazione, l'appuntamento annuale durante il quale, su ordine del re, la Corporazione dei maghi scaccia dalla città vagabondi, mendicanti e tutti coloro che sono sospettati di procurarsi da vivere in modo criminoso. E, come ogni anno, gli abitanti dei quartieri poveri si radunano nella piazza del Nord, per protestare contro l'iniquo provvedimento, urlando la propria rabbia all'indirizzo del sovrano e lanciando sassi contro i maghi, i quali, però, essendo
protetti da una barriera magica, ignorano altezzosamente quella rivolta. Tutto sembra svolgersi secondo un triste ma collaudato copione; poi, d'un tratto, una pietra manda in frantumi la protezione e ferisce un mago. Tra l'esultanza della folla e lo sgomento dei maghi, viene subito individuata la responsabile dell'incredibile gesto: è Sonea, una giovane orfana, che subito dopo fugge via, spaventata. Ma la Corporazione dei maghi non può permettere che qualcuno dotato di un simile potere sfugga al loro controllo e mette a soqquadro i bassifondi in cerca della ragazzina, per convincerla a unirsi a loro e a sottoporsi al necessario addestramento, in modo che impari a controllare la magia e non sia più un pericolo per se stessa e per chi le sta intorno. Tuttavia, all'interno della Corporazione, c'è anche chi trama per sfruttare Sonea e raggiungere così i suoi scopi malvagi...

Recensione:
Questo è un Fantasy. Sì, proprio un fantasy. Ma non un banale e semplice fantasy ma uno di quelli che ti godi fino in fondo, che ti gusti riga dopo riga, che ti fa venir voglia di entrare nella storia, insomma un fanasy vecchio stile, come molti lo hanno definito.
Partiamo, però, con una brevissima introduzione.
Il romanzo è il primo de 'La trilogia del mago nero', preceduto da un prequel che non ho letto intitolato 'L'apprendista del mago'.
Il libro è sostanzialmente diviso in due blocchi: uno che parla della fuga di Sonea, che scopre di essere un mago dopo aver colpito con un sasso un membro della Corporazione e il secondo che si svolge interamente all'interno della Corporazione dei maghi.

Già all'inizio della narrazione l'autrice ci presenta la storia da due diversi punti di vista: 
-Quello di Sonea e degli abitanti dei bassifondi, che vedono i maghi come potenziali nemici malvagi che disprezzano la povera gente e vogliono ucciderla.
-Quello dei membri della Corporazione, che vogliono trovare Sonea per farla unire a loro.
Tutto ciò rappresenta situazioni molto comuni anche nella nostra vita quotidiana: quante volte ci capita di pensare cose che in realtà sono l'esatto opposto?
Questo gira intorno al tema delle classi sociali che sono sempre -che si tratti di un fantasy o di un autobiografia- in conflitto tra loro, anche qui la classe più bassa (i dwell) dispregia quella più alta per il semplice fatto che ritiene non abbia mai fatto niente per venirle in aiuto.

Ora entriamo nel vivo della recensione, cominciando a parlare del primo tratto: la fuga.
Essa non è descritta con foga, fretta e con un ritmo incalzante ma molto molto lentamente, soffermandosi sulle descrizioni degli ambienti e sui pensieri e i punti di vista (come abbiamo visto in precedenza) dei personaggi. Questo è un pò un controsenso ma piacevole: la parte che in realtà è più movimentata è resa più tranquilla dallo stile adottato dalla Canavan mentre la seconda, nella quale Sonea è 'intrappolata' nell'ambiente dei maghi ha un'andatura più frenetica, grazie alla presenza di un personaggio che scombussola non poco la protagonista.
All'interno della Corporazione la vicenda non viene solo movimentata dai maghi ma anche da Sonea stessa che, con i suoi pensieri, ci comunica il suo turbamento interiore modificando il tempo della narrazione.

Parliamo un pochino dei personaggi. Sono tanti, con nomi assurdi e con significati particolari. Alla fine del libro vengono difatti ricapitolati dividendoli per il loro gruppo semantico: animali, piante, alimenti, armi, vestiti...ma quanta ricerca c'è dietro? XD
I miei preferiti? Cery e Rothen. Il primo è il migliore amico di Sonea -anche se spera di essere più di questo per lei- ed è lui che si offre di aiutarla a nascondersi dai maghi a costo di lavorare per i Ladri per tutta la vita! Un ragazzo dal cuore d'oro e con un coraggio veramente grande! Arriva addirittura a infiltrarsi dove neanche i criminali dei bassifondi si spingerebbero ad andare...eh, però non posso dirvi di più :) Se no devo ricorrere agli spoiler, miei cari XD
Passiamo a Rothen. E' insegnante presso l'Università della Corporazione, perciò è un mago. E' lui che quando Sonea viene 'catturata' ha il compito di insegnarle a gestire il suo potere e grazie a questa persona giusta la ragazza imparerà a fidarsi un po' di più.

Mi è piaciuto molto l'universo che la scrittrice ha creato: le materie scolastiche magiche, i Duelli, la comunicazione con il pensiero...sono piccole cose che rendono grande un romanzo! Certo, non sarà mai come Harry Potter ma è uno dei pochi fantasy che ho trovato degni di questo titolo dopo aver letto la saga della Rowling. Quindi devo fare i complimenti alla Canavan! (anche se dubito leggerà mai questo post XD).

Un'altra cosuccia particolare è l'inserimento delle mappe della Corporazione, della città di Imardin e della Terra di Kyralia. A inizio lettura le avevo snobbate perché pensavo non servissero a niente ma poi si sono rivelate utili per sapere dove si nascondeva Sonea o dove si trovava un determinato luogo magico.

Sicuramente, a tempo debito, continuerò la saga... Non me lo impedirà nessuno :)

Consigliato a…
...agli amanti del fantasy, quelli che non posso stare lontani dalle scuole di magia :)

Voto: 












Avete letto questo libro? Avete intenzione di farlo?

Un abbraccione :)
Link ad Amazon:
Se avete bisogno di informazioni in più, altre recensioni o di acquistarlo...

5 commenti:

  1. Mi è piaciuto molto questo libro, anche perché sono una fan dei fantasy classici ;D e poi la cover è molto bella!

    RispondiElimina
  2. Ce l'ho ** devo ancora leggerlo! 4 stelline è ottimo!

    RispondiElimina
  3. Ciao, cara sicuramente sarà nella mia lista fatata!
    Uno fatabbraccio....A presto!
    By. LA FATA...<3

    RispondiElimina
  4. ho tutta la trilogia!!! fantastica!!!

    RispondiElimina

Se vuoi lascia un commento a questo post ^ ^ Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...