martedì 31 dicembre 2013

Anteprima: Luna di miele a Parigi

Jojo Moyes ha deciso di regalare ai suoi lettori un altro ambiente romantico nel quale sognare e stavolta lo fa con un libricino di solo 96 pagine dal prezzo molto ristretto! "Io prima di te" non l'ho ancora letto -forse non essendo del tutto convinta ho rimandato- ma per avvicinarsi allo stile dell'autrice mi sembra un buon inizio, che ne dite? :D
Eccovi la scheda.
Titolo: Luna di miele a Parigi
Autore: Jojo Moyes
Formato: brossura
Casa Editrice: Mondadori
Data di uscita: gennaio 2014

Trama:
Al centro di questo racconto due romantiche e tormentate storie d'amore quella di Sophie e Édouard Lefevre in Francia durante la Prima guerra mondiale e, circa un secolo dopo, quella di Liv Halston e suo marito David. "Luna di miele a Parigi" - uscito in Inghilterra solo in ebook - si svolge alcuni anni prima degli eventi narrati nel romanzo "La ragazza che hai lasciato," quando le due coppie si sono appena sposate. Sophie, una ragazza di provincia, si ritrova immersa nell'affascinante mondo della Belle époque parigina ma si rende conto ben presto che amare un artista apprezzato come Édouard implica qualche spiacevole complicazione. Circa un secolo più tardi anche Liv, travolta da una storia d'amore appassionante, scopre però che la sua luna di miele parigina non è la fuga romantica che aveva sperato...

L'autrice:
Jojo Moyes (1969) è nata e cresciuta a Londra. Scrittrice e giornalista, ha lavorato all'«Independent» per dieci anni prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Attualmente è una delle più affermate scrittrici in Inghilterra e i suoi romanzi sono sempre in testa alle classifiche. Grande successo di critica e di pubblico ha riscosso anche in Italia Io prima di te, che in Inghilterra è risultato il libro più votato nella storia del "Richard and Judy Book Club".




E voi avete intenzione di leggerlo? Già letto "Io prima di te"? ^^


Francy


lunedì 30 dicembre 2013

Weekly life #1

*E' una rubrica ideata da Rowan del blog Ombre Angeliche e da Reina del blog Il Portale Segreto. Consiste nello elencare le tre cose migliori successe durante la settimana e le tre peggiori. La posterò ogni lunedì.*
Ho deciso di iniziare a pubblicare questa carinissima rubrica qualche giorno fa... Serve a me per chiarirmi un po' le idee e fare il punto della situazione e a voi solo se siete curiosi, però.

Le tre cose migliori:
1. "Feste" e' uguale a famiglia e a tempo libero ;)
2. Tanti tanti regali di Natale
3. Essere riuscita a realizzare qualcosina di guardabile col fimo

Le tre cose peggiori:
1. Tanti impegni XD
2. Fra poco le vacanze finiranno...
3. Poco tempo da passare su blogger

E a voi com'è andata questa settimana? ^^

Recensione: Il convento di Saint-Matthieu

Titolo: Il convento di Saint-Matthieu
Autore: Veronica Piras
Pagine: 248
Prezzo di copertina: 9.10 euro (cartaceo) 1.49 (ebook)
Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform

Trama:
Aaron Keller è un giovane ragazzo tedesco, combattuto fra l'orgoglio di essere un valoroso soldato e il disprezzo di appartenere all’esercito nazista.
“Sentivo che la mia vita si stava colorando di tinte vermiglie, ogni cosa diventava rossa come il sangue che vedevo scorrere ogni giorno”.
Una notte di gennaio del 1939 Aaron decide di prendere il treno e fuggire in Francia per rifarsi una nuova vita, lontano dagli orrori che Hitler sta perpetuando in Germania. Destinazione? Casuale, ma la fatalità lo conduce in una cittadina chiamata Trouchoix. Il suo primo proposito è quello di trovare lavoro, ma il fatto di essere tedesco non lo aiuta di certo. All’imbrunire, mentre fa ritorno all’ostello, si perde nei pressi di un bosco e percorrendo una stradina bianca arriva ai piedi di un convento di suore, dove chiede ospitalità per una notte. Ma le cose si mettono peggio del previsto:

domenica 29 dicembre 2013

In my mailbox #1: Speciale Natale!

Come procedono le feste? ^^ Avete mangiato troppo abbastanza? Beh, io direi proprio di sì!
E che bei regalini avete ricevuto? Io i miei ve li presento con questo post, che ne dite? Spero di non annoiarvi troppo!!

Ecco i miei tesorini ^^
Vi piacciono, eh? Non penso di essere l'unica di voi ad aver ricevuto libri a Natale :D Sapevo già

sabato 28 dicembre 2013

Recensione: L'ultima lezione

Risultati immagini per l'ultima lezione
Titolo: L'ultima lezione
Autore: Randy Pausch
Pagine: 231
Prezzo di copertina: 15 euro
Editore: Rizzoli
Nell'agosto 2007, il professor Randy Pausch ha saputo che il cancro contro il quale combatteva era incurabile e che gli restavano pochi mesi di vita. Ha scelto di lasciare subito il suo lavoro all'università per stare vicino alla moglie Jai e ai loro bambini. Prima, però, il 18 settembre 2007, ha tenuto davanti a 400 studenti e colleghi la sua "ultima lezione", intitolata "Realizzare davvero i sogni dell'infanzia". Con ironia, fermezza e coraggio, ha ripercorso le tappe della sua esperienza, e il suo discorso è una testimonianza toccante e profonda di una vita resa straordinaria dall'intensità con la quale è stata vissuta. Da quel giorno, milioni di persone hanno visto su internet l'ultima lezione di Randy Pausch. Oggi quel testo, ampliato e arricchito, diventa un libro capace di parlare al cuore di ciascuno individuo. Pausch non vuole rivelare il senso della vita; più modestamente, mostra perché vale la pena vivere.

Risultati immagini per l'ultima lezionePrima di iniziare vi dico una piccola cosa, una cosa che questo libro insegna: vivete la vostra vita prima che sia troppo tardi... Non è una minaccia ma un consiglio che ho fatto mio leggendo questo inno alla vita che Paush scrive per i suoi alunni, i suoi colleghi, i suoi famigliari e soprattutto i suoi figli. Perché l'autore l'ha fatto per loro? Perché sapeva di non poter vivere più a lungo e sicuramente non per così tanto tempo per vederli adolescenti, proprio lui che con i ragazzi ci lavorava! Come è crudele la vita, a volte! 'L'ultima lezione' è una parte dello scrittore, fa parte di lui... e per questo vuole darla ai suoi figli.
Forse vi chiederete chi è Randy Pausch. Beh...vi rispondo subito.
Principalmente era un uomo che amava vivere la vita, la SUA vita...eh sì perché lui se l'è goduta e invita tutti a fare altrettanto inseguendo i propri sogni :D
Randy era un professore di informatica di cinquantanni a cui, nel 2006, era stato diagnosticato un cancro al pancreas e pochi mesi ancora da vivere. 
Nonostante ciò non si era scoraggiato perché VOLEVA vivere quello che gli restava...e DOVEVA farlo per sua moglie e per i suoi figlioletti, che avevano bisogno almeno del suo ricordo. 
Randy aveva a cuore tenere un'ultima lezione nella sua università prima di morire, proprio come quelle che i professori fanno in preparazione alla pensione. E di cosa ha parlato in questa occasione? Non del suo tumore, non della morte...ma della vita e del come viverla seguendo i propri sogni.
Il libro di cui vi parlo è l'ampliamento di tale discorso...molto molto toccante.

Trovo molto difficile fare una recensione di questo libro: è scritto col cuore ed è un ricordo e una lezione contemporaneamente.
Lo stile utilizzato è a dir poco fantastico... Non è un testamento ma racconta le esperienze di Pausch, quei momenti importanti che ti cambiano la vita e che, qualche volta, ti portano alla realizzazione dei tuoi sogni. Non cade mai nel noioso o nel banale e non assume nemmeno un tono sdolcinato e autocommiserativo ma a volte addirittura ironico. Pausch scherza sulla morte, la prende in giro. E loda la vita, in tutte le sue sfaccettature.
Nonostante la battuta sempre presente è un libro triste perché appena ti riesci ad immedesimare un po' nella famiglia dell'uomo e in lui stesso non riesci a fare a meno di pensare che tutto quello è successo davvero... e vorresti che la storia non finisse perché ciò significherebbe che, usciti dalla storia, sai che Randy Paush è già morto e che tutte le sue paure e i momenti senza di lui si stanno svolgendo in quel momento.
Mi ha sorpreso, questo libro. Non l'ho comprato ma l'ho trovato in casa per caso ma 'L'ultima lezione' mi ha chiamato... e così l'ho letta non sapendo che cosa aspettarmi.
Perciò non fatevi ingannare dall'orribile copertina e leggete questo libro...vi lascerà qualcosa nel cuore :D
Se proprio non vi va' di leggerlo ma siete curiosi qui c'è il testo integrale (in italiano) della lezione fatta dal professore mentre qui trovate il video.

Consigliato a…
…chi vuole imparare ad amare di più la sua vita
E voi avete letto questa riflessione sulla vita?^^ 

Voto:











Link ad Amazon:
Se avete bisogno di informazioni in più, altre recensioni o di acquistarlo...

venerdì 27 dicembre 2013

Tag: Winterland

Ciao :D Come vanno le feste?
Vi avevo avvisato, no? Post leggerei uguale a tag XD
Ed ecco mantenuta la mia promessa con questo tag creato da DavidHook :D
***
1 - Che libro è così caldo e tenero che ti scalda il cuore?
Il piccolo principe...dolce dolce...piccolo piccolo ^^

giovedì 26 dicembre 2013

Tag: All I want for Christmas

Come state? La vostra pancia è piena dopo tutte questi cenoni festivi? Beh, la mia sì :D
In questi giorni pubblicherò cosine leggere perché non penso che ci siano molti visitatori interessati a passare le feste sul mio blog... E poi ognuno ha i suoi impegni in questi giorni, così anch'io perciò mooolti post saranno pianificati XD

Cosa c'è di meglio di un bel tag per passare 10 minuti su blogger? Niente: semplice, veloce e divertente....ancora meglio se riguarda il Natale, no?
Allora oggi faccio il tag ideato da "A thousand lives of Daisy" ma che ho trovato in vari angolini :D


1. Quale personaggio vorresti che Babbo Natale ti facesse trovare sotto l'albero? 
Edvige :) Mi piacerebbe ricevere questa fantastica civetta come amica fedele...

mercoledì 25 dicembre 2013

Buon Natale ^^

Ci tenevo a fare gli auguri più sinceri a tutti voi che mi seguite :D 
Quindi....Buon Natale, finalmente :)
Probabilmente a quest'ora sarò sotto l'albero a scartare i regali mentre gli altri faranno altrettanto :D Mi auguro che gradiranno i miei pensierini :3
Dato che a voi non posso dirvi "Buon Natale" con un dono in mano...ho cercato di fare questo post il più natalizio possibile :D
***
Il vero Spirito del Natale alberga nel tuo cuore
(Polar Express)
***
Una vita senza sogni è come un Natale senza Amici
(Stephen Littleword)
***
A chi si lascia avvolgere dalla paura, chi vede solo il mezzo vuoto del bicchiere e non quello pieno, a chi, non avendo fede, rinuncia ai propri sogni.
Che siano dei giorni di festa decorati dalle piccole grandi cose, l’amore di una famiglia, i sorrisi con gli amici… dettagli che scaldano il cuore e regalano la pace del cuore
(Stephen Litteword)
***
Natale non sarà Natale senza regali
(Piccole Donne)
***

S'io fossi il mago del Natale farei spuntare un albero di Natale in ogni casa, in ogni appartamento dalle piastrelle del pavimento!

(Gianni Rodari)
***
Onorerò il Natale nel mio cuore e cercherò di tenerlo con me tutto l'anno.
(Charles Dickens)

Spero che passerete una bellissima festa con tutte le persone che vi amano e che amate :)
Tanti tanti auguroni :D

Francy

martedì 24 dicembre 2013

Beautiful Covers #4

*Se ''L'abito fa il monaco'' anche la cover ''fa'' il libro? Di questo non sono tanto certa... Comunque in questa rubrica inserirò le copertine che mi hanno affascinato ma non necessariamente con un contenuto altrettanto incantevole.*
Si XD sono matta a pubblicare ben due post il 24, sapendo che non li leggerà nessuno...ma il sondaggio ha chiuso ieri ed era mio dovere farlo :D
Allora, la cover più bella della scorsa puntata è Knife :D 

Passiamo a quelle di oggi :D
La ricetta segreta della felicità

Tag: 30 mesi di libri. Il piccolo principe

Finalmente si può dire che è la Vigilia :D Auguri, emh... non ho mai capito se si fanno oggi o domani. Ahhh...come si sente l'aria natalizia: lucine, albero, presepe, panettoni, pacchettini regalo....Ma sto divagando troppo, eh? Vi volevo chiedere scusa perché dovevo postare questo tag ieri, dato che la prima puntata risaliva al 22 novembre...ma mi è completamente uscito di mente! Non h guardato la mia agendina con attenzione XP Ma non penso che qualcuno se ne sia accorto con tutte le cose da fare che ci sono sotto Natale :D

La domanda numero due è: ...La tua citazione preferita...
Perché le domande sono sempre così complesse? XD Ne scelgo una, per me molto significativa:
Non si vede bene che col cuore, l'essenziale è invisibile agli occhi (Il Piccolo principe, Antoine de Saint-Exupéry).

lunedì 23 dicembre 2013

Partecipa e vinci: Christmas is coming...to blogs! #8

Domani è la Viglia *.* Che bello! Ciò significa che sarà anche il nostro ultimo appuntamento con questa iniziativa, se volete potete leggere le precedenti puntate qui #1#2#3#4#5, #6 e la #7 ancora non è stata pubblicata da Giusy nel momento in cui sto scrivendo questo post (19:00 di domenica XD, il 23 sono tutto il giorno impegnata).
Ripassiamo le regole:
1. Essere iscritti al mio blog e al blog di Giusy
2. Condividere l'iniziativa sul vostro spazio (sempre se l'avete ^^)
3. Rispondere o seguire le istruzioni alla fine di ogni post. 
Per più informazioni visitate i link degli altri post ^^

Per quanto riguarda la premiazione non so' ancora bene quando avverrà, ci metteremo d'accordo con Giusy, ma penso che prima dovrà passare qualche giorno da Natale perché non ci sarà tanto tempo da passare a contare i punti che avrete raccimolato :D

Beh....ora iniziamo :D
Il libro di oggi è... 
Cinque cuccioli sotto l'albero
Trama: Josh vive sulle montagne del gelido Colorado, in una casa troppo grande per il suo cuore a pezzi: Amanda, il vero amore della sua vita, se n'è andata, e la prospettiva di un Natale da solo non è allettante. Ma basta qualche piccolo scherzo del destino a mettere tutto sottosopra in un batter d'occhio. Cosa succede infatti se il vicino di casa in partenza per l'Europa gli molla Lucy, una cagnona irresistibile dagli occhi languidi? E se nel retro del suo pick-up trova uno scatolone da cui spuntano cinque cagnolini infreddoliti? Alle prese con tutti questi cani senza mai averne avuto uno, Josh non ha più tempo per disperarsi: ora la casa si è trasformata in un allegro campo giochi. Lucy è diventata l'adorabile mamma adottiva dei cuccioli e Josh l'umano capo branco che, con l'aiuto della bella Kerri che lavora nel canile vicino, si prende cura di loro in attesa che qualcuno li adotti per Natale. Ma l'affetto per i nuovi amici a quattro zampe cresce ogni giorno di più, insieme al legame con Kerri. Finché, all'improvviso, Amanda torna a bussare alla sua porta... "Cinque cuccioli sotto l'albero" è una favola natalizia sull'amore, sull'amicizia e sulla fedeltà.
***
Il mio commento
Una cosa bellissima di questo libro è la copertina!! Ma passiamo alla trama: sembra volerci insegnare che ruolo possano assumere gli animali nella nostra vita :D 
***
E ora tocca a voi...
1. Se avete un animale, quanto gli siete affezionati?
2.Avete mai letto un libro che parla dell'amore tra uomo e animale?
3.Avete mai ricevuto un animale come regalo? Come avete reagito?

***

La ricetta di oggi è...
Pavesini nutella e mascarpone innevati di coco
Ricetta:
Inutile copiarla qui, vi lascio il link, ecco.
***
Il mio commento
Ok XD il nome me lo sono inventata io per renderlo più natalizio...ma che ci posso fare? Questi biscottini mi fanno pensare al Natale. E ho deciso di prepararli per le feste, sperando di non fare disastri, anche se dovrei essere proprio negata per sbagliare a immergere un biscottino nel caffè...vedremo XD
***
E ora tocca a voi...
1.Che dolci preparate a Natale?
2. Anzi, che menù avete in mente?
3. Avete mai fatto questi semplici golosissimi biscottini?
4. Come vi sono venuti?

Siamo alla fine :D Domani tutti nel blog di Giusy per l'ultima puntata :D

Francy



Recensione: Emmanuel

Titolo: Emmanuel
Autore: Francesco Bianco
Pagine: 148
Prezzo di copertina: € 11.00 (cartaceo) - € 4.99 (ebook)
Editore: ilmiolibro.it

Trama:
E se la realtà della vita, crollasse improvvisamente davanti ai nostri occhi? Pensi di essere al sicuro?Pensi di sopravvivere? Nulla è ormai certo... Una ragazza albina, un Dio capace di distruggere un pianeta con i suoi abitanti, un vagabondo che insegue un simbolo misterioso. Questi sono alcuni degli elementi, che rendono Emmanuel un romanzo avvincente e pieno di sorprese. 
E'una calda e afosa mattina di agosto, e un evento straordinario sconvolge la cittadina di Salisbury. "Flottillas," è così che vengono
chiamate le strane sfere di luce che, apparse improvvisamente nel cielo, formano un singolare emblema. Il sorprendente fenomeno cattura l'attenzione di Jeffrey White,quarantenne senzatetto con un passato da scienziato. In lui, scatta un'irrefrenabile voglia di sapere e di scoprire la verità su quel misterioso simbolo. Un amore, un'amicizia, un'avvincente storia che si snoda fra le città che compongono il triangolo della magia e le maestose metropoli di un mondo a noi sconosciuto, al limite della fantasia. Tutto è scritto, tutto è pronto: il viaggio è appena iniziato...

Recensione:
Dopo avervi segnalato questo libro arriva la recensione: spero siate contenti, se non è così dovete esserlo perché questo scrittore ha molto da dare alla letteratura italiana, a mio modesto parere.
Già da questo potete intuire che la storia mi è piaciuta non poco, non mi aspettavo niente del genere forse perché non avevo mai letto un romanzo fantascientifico o forse per il semplice fatto che quando il libro in questione non lo scegli tu non hai aspettative troppo alte.
Ho trovato in questa storia un po' di tutto: distopia, paura per il futuro, ufologia, fantasy, mistero e cosa ci potrebbe aspettare fra qualche anno, anche se in modo molto romanzato.
In un centinaio d pagine c'erano così tante informazioni e messaggi di "allerta" che è difficile immagazzinarli tutti in una singola recensione di qualche riga, ma ci provo comunque.

Parliamo dell'ambientazione, per prima cosa. Il narratore ci dice che la nostra terra -Gaya- non è l'unica esistente nell'universo e niente è 'rose e fiori' in questo mondo: ciò ci da' da riflettere. Molto. Quanto l'uomo ha modificato il nostro pianeta e per quanto tempo continuerà a farlo prima che le conseguenze siano così grandi da non poter essere fermate? E' uno dei tanti interrogativi che 'Emmanuel' ha fatto sorgere nella mia piccola testolina facendomi anche soffermare un po' di più su ciò che ogni mia piccola azione possa creare nel mio quotidiano...Ormai sapete che i libri che insegnano e ti restano impressi nella mente sono tra i migliori, per quanto la morale possa essere, all'apparenza, banale. 
L'autore riesce a incutere terrore per la Terra in modo implicito, limitandosi a presentarci in tutta la loro crudezza gli avvenimenti che causano la nostra rovina che in questo libro ci guidano verso la fine del mondo.
Zephirot invece si presenta come il pianeta verde e super tecnologico in cui tutti vorrebbero vivere. Gli abitanti di questo posto sono socievoli, intelligenti e -cosa più importante- rispettosi dell'ambiente.
Tutto qui è olografico o avanzatissimo tranne le biblioteche, da ciò che ho potuto intuire grazie al lavoro di Vivi, l'aliena che lavora in uno di questi magnifici luoghi. Lo scrittore ci descrive l'esterno colorato e moderno mentre l'interno avvolgente e antiquato. La cosa strana che mi ha colpito? Che non si parla di ebook ma di libri, veri e propri libri di CARTA! Chissà se nel futuro i nostri amati volumi saranno ancora venduti o saranno sostituiti definitivamente dai libri elettronici....

Passiamo ai personaggi. I protagonisti sono quattro: Destiny e Jeff, due scienziati un po' riluttanti al soprannaturale, Set, un fotografo ossessionato da creature aliene fin da piccolo e infine Vivi, l'aliena albina che troveremo soprattutto nella seconda parte della vicenda.
Non sono descritti dettagliatamente e questo contribuisce a dare un tocco di mistero al tutto perché, man mano che la narrazione procede, i quattro si arricchiscono di ulteriori dettagli a volte indispensabili per capire la storia, in particolare per ciò che riguarda Vivi.
Sono rimasta affascinata dalla figura dell'aliena perché, non avendo mai amato l'ufologia, non mi ero chiesta seriamente come potrebbero essere le creature che abitano altri pianeti (sempre se ci sono) e mi ha piacevolmente sorpreso l'idea che abbiano un cuore come noi e siano "persone". E poi come si fa a non amare un personaggio avvolto da un'aura di mistero fino alla fine?

E infine lo stile. Poche pagine che lasciano il segno: il pensiero che mi viene in mente ora pensando a questo libro.
Sequenze brevi ma con tanta azione e colpi di scena secchi e chiari. Il libro da' comunque la giusta atmosfera contestualizzando ciò che avviene nei due diversi mondi e mettendone a confronto la quotidianità.
Ho trovato bellissimo il fatto che all'inizio di ogni capito sia riportata una frase inerente alla scena immediatamente successiva o precedente. 

Concludo dicendo che sono rimasta soddisfatta da questo libro e contenta che l'autore mi abbia scelto per recensirlo. Spero vivamente che continui a scrivere libri su questa lunghezza d'onda perché 'Emmanuel' è una ventata di aria fresca che spazza via molti volumi tanto venerati ma che lasciano il niente.

Consigliato a…
…chi vuole cambiare mondo, perché la Terra viene distrutta troppo dalla presenza dell'uomo

E voi avete letto questo bel libro? Che ne pensate del tema trattato? ^^


Voto: 











Link ad Amazon:
Se avete bisogno di informazioni in più, altre recensioni o di acquistarlo...

domenica 22 dicembre 2013

Tag: Naughty Or Nice

Bentornati sul mio blog :D 
Ora è il momento di un tag in stile natalizio :)
Sono stata taggata da ben due blog: Opticalliluscion e Nel mondo fatato dei libri....Grazie mille per avermi dato questo premiuccio !

Comincio elencandovi le regole:

1.Nominare/ringraziare il blog che vi ha taggato o sul quale avete visto il tag (Fatto)
2.Inserire l'immagine (Fatto ^^ Come vedete sopra)
3.Rispondere alle domande
4.Taggare un minimo di tre blog!
5.Visitare i blog taggati e avvertirli 

***
Le domande a cui devo rispondere sono: 

Fino a che età hai creduto a Babbo Natale? 
Mmmh...mi sembra otto anni :D Mi piacerebbe continuare a crederci, però.
Da piccolo eri un Nice (Buono) o un Naughty (Cattivo)? 
Buono ^^ Always
Sei stato buono/a durante questo anno 2013?
Si si :D Non ho fatto niente di male, credo 
Qual è l'azione più cattiva che hai commesso quest'anno?
Emh...Non ho fatto niente di cattivo :( 
Con che frequenza racconti bugie? 
Ehi, le bugie non si dicono. Punto.
Qual è la più memorabile "buona azione" che tu abbia mai fatto? 
Non ho mai fatto buone azioni degne di nota ma tante piccole cose per aiutare le persone che amo.
Perdono o vendetta? 
Perdono: la vendetta porta sempre brutte conseguenze.
Quale di questo spirito sceglieresti per simpatia, virtù e ideali: Fantasma del Natale Presente, Fantasma del Natale Passato, Fantasma del Natale Futuro. 
Ah ah XD A Natale mi dovrebbe arrivare il libro di Dickens... per ora ho le idee un pò confuse sui tre fantasmi...

***
I blog che sono stati buoni quest'anno sono:

***
E ora corro ad avvisare i blog .... ^^
Buona domenica :P

Francy







Idee regalo: A Natale? Regalate libri ^^ #7


Ormai Natale è alle porte e voi siete disperati per la scelta del regalo? Niente paura! Un buon libro potrebbe essere gradito ;)
E' l'ultimo appuntamento di questa rubrica, dopo la puntata dedicata alla mamma, quella per il papà, per i vostri cari amici e amiche, per sorelle e fratelli e per i dolci nonni, siamo arrivati alla volta dedicata a tutti gli altri...perciò dovro' essere un po' generale sui libri: starò sui classici che non muoiono mai e che è difficile odiare :D


TUTTI
...per chi vuole restare bambino

Il piccolo principe

sabato 21 dicembre 2013

Partecipa e vinci: Christmas is coming...to blogs! #6

E' quasi Natale *.* Non ci credo XD e mancano poche puntate di questa iniziativa, le pecedenti potete leggerle qui #1, #2, #3, #4, #5.
Le regole da rispettare sono:
1. Essere iscritti al mio blog e al blog di Giusy
2. Condividere l'iniziativa sul vostro spazio (sempre se l'avete ^^)
3. Rispondere o seguire le istruzioni alla fine di ogni post. 
Per più informazioni visitate i link degli altri post ^^
***
Il libro di oggi è... 
Il ladro di Natale

venerdì 20 dicembre 2013

English Reader #4: Harry Potter and the Philosopher's Stone

*English Reader: E' risaputo che leggere libri in inglese aiuta a prendere dimestichezza con la lingua... e allora perché non farlo? Qui inserirò i miei pensieri sui libri che ho letto soffermandomi sulle difficoltà di ogni libro :) Ecco la mia idea.*

Carissimi lettori, come state? Sto preparando questo post alla nove di giovedì perché oggi sarò in giro tutto il giorno :) Però dovevo sbrigarmi a fare questa puntata di English Reader se no rischiato di non farla più.... E mi sarebbe dispiaciuto perdere un'occasione per parlarvi di Harry Potter ;)
Fortunatamente non potete vedere le mie mani colorate di acrilico e con qualche residuo di colla vilinica per colpa della preparazione di creazioni da regalare a Natale... Ve le farò vedere dopo il 25 insieme ai bigliettini, sempre se non ci spiace.
Ma ora iniziamo con la scheda del libro...

Titolo: Harry Potter and  the Philosopher's Ston
Autore: J.K Rowling
Pagine: 223
Prezzo di copertina: £6.99
Editore: Bloomsbury
Difficoltà: Semplicissimo, se già letto in italiano
Trama: Harry Potter is an ordinary boy who lives in a cupboard under the stairs at his Aunt Petunia and Uncle Vernon's house, which he thinks is normal for someone like him who's parents have been killed in a 'car crash'. He is bullied by them and his fat, spoilt cousin Dudley, and lives a very unremarkable life with only the odd hiccup (like his hair growing back overnight!) to cause him much to think about. That is until an owl turns up with a letter addressed to Harry and all hell breaks loose! He is literally rescued by a world where nothing is as it seems and magic lessons are the order of the day. Read and find out how Harry discovers his true heritage at Hogwarts School of Wizardry and Witchcraft, the reason behind his parents mysterious death, who is out to kill him, and how he uncovers the most amazing secret of all time, the fabled Philosopher's Stone! All this and muggles too. Now, what are they?

ANALISI:
Leggere del mio caro Harry in inglese è stato proprio bello :D sapere che le parole pensate dall'autrice sono quelle e che tu puoi leggerle è una sensazione stranissima per una lettrice come me ma, non mi sembra vero, mi ha fatto amare ancor più lo stile della zia Joe.

Questo libriccino l'ho letto piuttosto lentamente, un po' per mancanza di tempo e un po' perché volevo assaporarmelo pezzetto per pezzetto ma di vocaboli ne ho cercati pochissimi O.o questa cosa mi ha sorpreso non poco.... Ovviamente ancora non so' il dizionario inglese a memoria ma ciò che conosco come se fosse una poesia da imparare per scuola è la serie di Harry Potter, perciò anche se una parolina non rientrava nelle mie conoscenze non perdevo tempo a cercarla dato che il significato generale del capitolo lo sapevo già in precedenza: se siete alle prime armi con l'inglese ci consiglio di leggere un libro già letto in italiano, che sia Harry Potter, David Copperfield o qualsiasi altra cosa...

METODO E CONSIGLI
Niente di particolare, soprattutto se avete già letto quest'opera in italiano non riscontrerete alcun problema, ve lo assicurò ;)
Se proprio dovreste averne confrontate lo man mano con la copia italiana
Se invece non avete mai letto Harry Porte mi sento ugualmente di consigliarvelo perché i termini che potreste aver bisogno di cercare sono veramente pochi...

VOCABOLI
I vocaboli non sono per niente ricercati, trattandosi di un libro per bambini.
Ci sono due cose da tenere presenti, però:
1. il lessico sgrammaticato di Hagrid, che potrebbe farti confondere un po' e ditruggere il poco inglese che sai XD attenzione!
2. I nomi di personaggi, caramelle, luoghi, ecc...che in italiano non sono uguali all'inglese....
Se volete le corrispondenze potete trovarle facilmente in siti come questo

Francy








giovedì 19 dicembre 2013

Partecipa e vinci: Christmas is coming...to blogs! #4




Ancora pochi giorni ed è Natale! Non ci posso credere XD Sono troppo felice :D Ma oggi non posso perdermi in troppe chiacchiere perchè siamo alla quarta puntata di questa iniziativa tra me e Giusy.
Avete visto le precedenti puntate? No? Rimediate subito per guadagnare punti in più ^^
1. Qui
2. Qui
3. Qui
Vi rinfresco un pò la memoria:
Le regole da rispettare sono:

1. Essere iscritti al mio blog e al blog di Giusy
2. Condividere l'iniziativa sul vostro spazio (sempre se l'avete ^^)
3. Rispondere o seguire le istruzioni alla fine di ogni post. 
Gli appuntamenti si alterneranno sui due blog e dureranno fino alla vigilia :) Chi parteciperà più assiduamente o/e ci colpirà maggiormente verrà premiato. Ovviamente volete sapere quali sono i premi...Eccovi accontentati:
1. Template + Ebook
2. Segnalibro stampabile + Ebook
3. Ebook

Perciò...Come accumulare punti?
E' semplicissimo!
- Commentando (1 punto)
- Condividendo (2 punti)
- Rispondendo alla domanda che vi porremo (+ 1 punto per chi risponde, + 2 punti alla domanda che più ci piacerà)
- Inserendo il banner nei vostri blog, che troverete alla fine del post (+3 punti)
***
Ora iniziamo :D

Il libro di oggi è... 
Fuga dal Natale
Trama: Luther e Nora Krank sono un'affiatata coppia di mezza età, abituata a vivere secondo le tradizioni. Quando però la loro unica figlia, Blair, decide di partire come volontaria per il Sudamerica, un pensiero un po' folle, ma via via sempre più concreto, si insinua in loro: che senso ha trascorrere il Natale senza Blair? E se lo saltassero? I due decidono concordemente di rinunciare ai costosi e inutili festeggiamenti di Natale per concedersi una bella crociera ai Caraibi. Ma i poveri Krank vengono presi di mira da tutta una comunità che non accetta deroghe alla norma e saranno costretti a rivedere i loro piani...
***
Il mio commento
Non ho mai letto niente di John Grisham ma chi l'ha letto non lo descrive molto simile agli altri di questo autore ma bensì molto più vivace, bizzarro e esilarante! Penso che a Natale una lettura leggera ci voglia qualche volta XD
E poi è curioso pensare che si decida di NON festeggiare il Natale per andare in crociera...e non festeggiare il Natale IN crociera XD
***
E ora tocca a voi...
Potete usare questi spunti per scrivere il vostro commentino ^^
1. Se avete letto questo libro, l'avete trovato spassoso?
2. Rinuncereste mai al Natale? Perché?
3. Cosa ne pensate degli autori che si distaccano dal loro genere di partenza? 
4. Da questo libro è stato tratto un film. L'avete mai visto?
Usate queste domande come vi pare ^^

***

Il film di oggi è...
Una famiglia perfetta
Trama: Leone ha 50 anni, è un uomo potente, ricco e misterioso, ma soprattutto solo. Decide di affittare una compagnia di attori per far interpretar loro la famiglia che non ha mai avuto. La recita va in scena la notte di Natale...
***
Il mio commento
Ho visto questo film quest'estate (ovvio -.-) e mi è piaciuto abbastanza :D E' un film molto leggero ma tanto particolare grazie alla trama un pò pazza a causa del simpaticissimo e burbero Leone.
Ma sotto questa storia banale si nascondono tante riflessioni....
***
E ora tocca a voi...
1. Avete mai trascorso un Natale da soli? Com'è stato?
2. Vi piacerebbe avere una famiglia perfetta o preferite quella che avete, con tutti i suoi difetti? ^^
3. Se dovreste adottare la famiglia di un libro quale scegliereste? Io i Weasley XD
...E domani sul blog si Giusy, ci vediamo lì :D

Banner:

Codice: <div style="text-align:center; width:600px; margin-left:auto; margin-right:auto;">
<img id="Image-Maps_3201312160758544" src="http://www.image-maps.com/uploaded_files/3201312160758544_85afe60624642879c2a591942ad26834.jpg" usemap="#Image-Maps_3201312160758544" border="0" width="600" height="350" alt="" />
<map id="_Image-Maps_3201312160758544" name="Image-Maps_3201312160758544">
<area shape="rect" coords="0,239,236,281" href="http://neversaybook.blogspot.it/" alt="" title="" />
<area shape="rect" coords="0,291,236,333" href="http://divoratoridilibri.blogspot.it/" alt="" title="" />
</map>
</div>


Francy









mercoledì 18 dicembre 2013

Giveaway Il colore dei libri

Eccomi con un post super super veloce :D Una segnalazione di un giveaway in corso sul blog "Il colore dei libri".
Che cosa mette in premio la nostra cara blogger? Due libri cioè Temptation e I giorni del miele e dello zenzero.
Eccovi le trame:

Temptation
Due sorelle e un’avventura memorabile. Cosa troveranno sul loro cammino? Il successo, l’amicizia o magari l’amore? Durante le riprese del documentario su un’attrice di Hollywood ormai in declino, le sorelle Dempsey si imbattono in una serie di situazioni rocambolesche ed esilaranti che le porteranno a conoscere aspetti della vita che mai prima avrebbero creduto possibili. Esiste davvero un uomo in grado di farti provare sensazioni simili? Basta davvero così poco per essere felici? Le due non canteranno vittoria tanto facilmente, perché a Temptation, il paesino nel quale sono capitate, nulla è scontato, e tutto si conquista vivendo con i battiti del cuore accelerati.

I giorni del miele e dello zenzero
Negli anni di vagabondaggio da un capo all'altro dell'America, che fossero sul divano di un'amica o in qualche monolocale malridotto, sua madre faceva sempre in modo che ci si ritrovasse a tavola per cena. Quello è il segreto che Annia ha imparato fin da ragazzina: casa non è dove stai, sono le cose che fai. E una pentola sul fuoco e un aroma di prezzemolo, menta e spezie che si diffonde nell'aria è una di quelle. L'amore per i profumi e i sapori, quelli più comuni e quelli più insoliti, accompagna la vita di Annia fin dall'infanzia nella grande casa dei nonni di origine greca, dove le foglie di vite ripiene sono un piatto immancabile. Saranno quelle stesse foglie di vite a far scattare la scintilla tra lei e un ragazzo libanese, il giorno del loro primo appuntamento. E quando Annia diventa giornalista come suo marito e si trasferisce con lui in Medio Oriente negli anni caldi che seguono l'11 settembre, è la cucina che la protegge dalla nostalgia, dal senso di non appartenenza, che costruisce per lei un nuovo rifugio. Ovunque ci sia un conflitto ce n'è un altro che si svolge nell'ombra, e che non si vede in Tv. Per cui la vita diventa un'infinita sequenza di cose che non si possono più fare. Dai circoli letterari proibiti di Baghdad alle cucine di Beirut dove si preparano le ricette più antiche del mondo, Annia ci conduce in un viaggio sensoriale ed emotivo, fino nel cuore di un mondo millenario. Una ricetta per restare umani.

Francy

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...