sabato 4 gennaio 2014

Recensione: Mangia Prega Ama

Titolo: Mangia Prega Ama
Autore: Elizabeth Gilbert
Pagine: 376
Prezzo di copertina: 18.50 euro
Editore: Rizzoli

Trama:
Liz è bella, bionda, solare; ha una grande casa a New York, un matrimonio perfetto, un lavoro invidiabile. Eppure, in una notte autunnale, si ritrova in lacrime sul pavimento del bagno, con l'unico desiderio di essere mille miglia lontana da lì. Quella notte, Liz capisce di non volere niente di tutto quello che ha, e fa qualcosa di cui non si sarebbe creduta capace: si mette a pregare. Come reagireste se Dio (o qualcosa che gli assomiglia) venisse a toccarvi il cuore e la mente, non per invitarvi alla pazienza e alla rassegnazione, ma per dirvi che avete ragione, quella vita non fa per voi? Probabilmente fareste come Liz: tornereste a letto, a pensarci su. A raccogliere le forze, perché il bello deve ancora venire. Un amarissimo divorzio, una tempestosa storia d'amore destinata a finir male e, in fondo, uno spiraglio di luce: un anno di viaggio alla scoperta di sé. In questo irresistibile diario-confessione, Elizabeth Gilbert ci racconta le tappe della sua personalissima ricerca della felicità: l'Italia, dove impara l'arte del piacere, ingrassa di 12 chili e trova amici di inestimabile valore; l'India, dove raggiunge la grazia meditando in compagnia di un idraulico neozelandese dal dubbio talento poetico; e l'Indonesia, dove uno sdentato sciamano di età indefinibile le insegna a guarire dalla tristezza e dalla solitudine, a sorridere e a innamorarsi di nuovo. "Mangia prega ama" è la storia di un'anima irrequieta, con cui è impossibile non identificarsi.


Recensione:
Mangia. Prega. Ama. Non ho mai visto un titolo che riassume così bene lo spirito del libro a cui appartiene.
Perché Liz -durante i suoi dodici mesi di viaggio- è questo che fa; mangiare le succulente pietanze italiane, pregare e meditare in India per trovare la pace con sé stessa e amare tutte le splendide persone che incontra a Bali, in Indonesia.

Ormai mi vergogno a dare ai libri voti così alti ma mi stanno capitando sottomano romanzi bellissimi, scritti col cuore e che racchiudono insegnamenti stupendi.
'Mangia Prega Ama' non fa eccezione perché si guadagna ben quattro stelline e mezzo. Sono sempre un po' dubbiosa quando il mio cervellino mi spinge a mettere quel 0.5 in più (o in meno, dipende come la si vede ^^) ma per questo libro DOVEVO farlo. Infatti non era corretto dare solo quattro stelline a un delizioso viaggio alla scoperta di se stessi ma dargli il voto pieno era troppo. 'Perché' vi  chiederete, giusto? La colpa è essenzialmente mia: non sono riuscita a godermi appieno il ritiro nell'ashram indiano. Tutta questa parte è in primo luogo molto riflessiva, con continue considerazioni dell'autrice sulla meditazione, sulla preghiera e sulla vita dura che deve sopportare nel luogo di meditazione. Ammetto che in questo spezzone di romanzo mi ritrovavo disorientata perché non capivo come faceva l'autrice ha provare sensazioni così surreali sulle quali -devo riconoscere- qualche volta ho dubitato.

Come avrete capito la parte che meno mi è piaciuta è quella riguardante l'India. Niente da direi invece sul viaggio di Elizabeth nel nostro 'Belpaese' e a Bali. 
La parte riguardante l'Italia non la batte nessuno XD è come vederci con gli occhi di un americano... quanti luoghi comuni, espressioni ritenute divertenti, viste mozzafiato e cibo squisito, che qualche volta noi non apprezziamo come dovremmo! 
E' stato quasi emozionante andare alla scoperta dell'Italia con Liz: quasi quasi mi vergogno a non averla girata tutta come ha fatto lei :3
L'episodio che ho amato è quello che si svolge nella pizzeria di Napoli, famosa per sfornare la pizza più buona del mondo. Il pomodoro fresco, la mozzarella filante, quel tocco di verde dato dal basilico sono descritti con tanta attenzione da farti brontolare lo stomaco!

Nessuno tolga niente all'Indonesia e al suo magnifico paesaggio! Anche la terza parte del libro non mi è dispiaciuta... Anzi, l'ho trovata scritta con più scorrevolezza rispetto alle precedenti.
Ciò che più mi ha colpito è la popolazione di Bali; sempre cortese e disponibile che fa pensare a Elizabeth di trovarsi in Paradiso! Non è tutto rose e fiori neanche qui, però! E qui cominciano gli episodi che conferiscono a queste ultime pagine un tocco romanzato e -a volte- romantico!

'Mangia Prega Ama' è un'eccezione perché ho visto prima il film che il libro. Entrambi sono affascinanti e se non avete voglia di sorbirvi pagine di riflessioni (comunque interessanti) lanciatevi sulla prima opzione. 
Mi ero scontrata con il film una sera al calduccio di casa mia e -adorando vedere il mondo- avevo iniziato ad assaporarmelo. Al contrario di quanto mi è successo nel libro mi è piaciuta molto di più la parte ambientata in India rispetto a quella situata a Bali, dato che ho trovato quest'ultima eccessivamente sdolcinata. 

Su questo romanzo ho letto recensioni negative e inizialmente mi chiedevo perché. Molti lo consigliavano a donne nella stessa situazioni della scrittrice in modo da affrontare con lei un brutto periodo ma SOLO a loro. Ho trovato questo un po' strano dato che io -ovviamente- non sono ne' sposata ne' tanto meno divorziata e -aprite le orecchie!- neanche una donna in carriera. Sono una ragazza ma ho amato tutto ciò che è racchiuso in queste numerose pagine.
Alla fine sono arrivata ad una conclusione. Leggete questo libro se siete disposte a imbattervi in riflessioni sulla religione e sulla meditazione, che potrebbero  risultare pesanti se questo genere di cose non vi aggradano.
Però se amate viaggiare, conoscere le abitudini di altri paesi, sapere cosa pensano gli altri di noi italiani... non perdetevi questo libro :D

Consigliato a ...
...chi ha bisogno di una spinta per andare avanti o a una terribile voglia di esplorare il mondo.

Voto:

Link ad Amazon:
Se avete bisogno di informazioni in più, altre recensioni o di acquistarlo...

12 commenti:

  1. L'ho letto in Inglese. E' vero è un libro bello per le sue riflessioni riportate molto bene su carta! Non mi ha fatto impazzire perché ogni pò di pagine la mia attenzione calava immancabilmente! Ma ci sono dei passi molto belli! Uno l'ho conservato, e vorrei postarlo perché è per me uno dei miei preferiti estratti di un libro!
    Buon Weekend! xoxo

    RispondiElimina
  2. È tra le mie prossime letture. Il mio ragazzo me l'ha regalato per Natale :)
    Grazie mille per la recensione :D

    RispondiElimina
  3. Ne avevo spesso sentito parlare ma per qualche ragione non mi ha mai spinta a leggerlo, però la tua recensione mi ha incuriosito molto e se riesco a procurarmelo lo infilo tra le mie prossime letture ;D

    RispondiElimina
  4. Io lo avevo già inserito nel mio "carrello" virtuale sul sito che normalmente uso per fare acquisti di libri e poi ho letto le recensioni che lo definivano banale, noioso, pieno di flussi di coscienza e poco credibile D: mi sono veramente avvilita, ora che ho letto la tua recensione, che è decisamente più completa e meglio organizzata, credo che lo prenderò lo stesso u_u

    :) Ciao, un bacio
    Teensy
    Opticallilluscion

    RispondiElimina
  5. ti ho ritaggata :P
    http://someonewhosreading.blogspot.it/2014/01/tag-del-giorno-thank-you.html

    RispondiElimina
  6. Devo leggerlo. Spero che mi possa piacere.

    RispondiElimina
  7. E' tanto che vorrei leggere questo libro e, se ci guardo bene, devo anche averlo sul Kindle.
    La tua recensione è molto approfondita, mi è piaciuta davvero! :)

    p.s. sono una nuova follower! (con il nome Justin Bologna)

    A presto!

    Valentina
    www.peekabook.it

    RispondiElimina
  8. Buonpomeriggio a tutti!Cerco una/due collaboratrici per un nuovo blog libresco.Se siete interessate,contattatemi a questo indirizzo email: sweetflowerbouquet@gmail.com

    -Michela

    RispondiElimina
  9. Io l'ho comprato, ma tra una cosa e l'altra non sono ancora riuscita a leggerlo.. il film non l'ho visto, ma sono proprio curiosa ^^

    RispondiElimina
  10. Haha ti ho ritaggata: http://annusatoredilibri.blogspot.it/2014/01/tag-thank-you.html

    RispondiElimina
  11. ciao
    tempo fa ho preso questo libro però devo ancora leggerlo.

    RispondiElimina
  12. a me ispira moltissimo questo libro...dato che hanno fatto anche il film..sono molto curiosa di leggerlo!^_^Un bacione...

    RispondiElimina

Se vuoi lascia un commento a questo post ^ ^ Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...