domenica 16 febbraio 2014

English Reader #5: The Perks of Being a Wallflower

*English Reader: E' risaputo che leggere libri in inglese aiuta a prendere dimestichezza con la lingua... e allora perché non farlo? Qui inserirò i miei pensieri sui libri che ho letto soffermandomi sulle difficoltà di ogni libro :) Ecco la mia idea.*

Ed ecco arrivata un'altra domenica ^^ che passerò tra le pagine dei libri, sfortunatamente quelli di scuola -.-" Mi ero ripromessa di rispondere a tutte le e-mail ricevute negli ultimi giorni ma ho paura di non farcela :S Questa puntata di English Reader, invece, dovevo farla per forza: devo avere le idee chiare sul libro e non posso aspettare troppo tempo!! Perciò ieri sera, dopo aver passato una giornata tra storia e latino, mi sono concessa una pausa per scrivere questo post ^^ se in alcuni punti manchero' di lucidità perdonatemi :P
Eccovi la scheda del libro, per iniziare ^^
Titolo: The Perks of Being a Wallflower
Autore: Stephen Chbosky
Pagine: 231
Prezzo di copertina: £7.99
Editore: Simon & Schuster Ltd
Difficoltà: Facile, molto più di quanto mi aspettassi ^^
Trama: Charlie is a freshman. And while he's not the biggest geek in the school, he is by no means popular.Shy, introspective, intelligent beyond his years yet socially awkward, he is a wallflower, caught between trying to live his life and trying to run from it.
Charlie is attempting to navigate his way trought uncharted territory: the word of first dates and mix tapes, family dramas and new friends; the world of sex, drugs, and the Rocky Horror Picture Show, when all one requires is that perfect song on that perfect drive to fell infinite. But he can't stay on the sideline forever. Standing on the fringes of life offers a unique perspective. But there comes a time to see what it looks like from the dance floor.

ANALISI:
Dopo la recensione -in italiano, ovviamente- vi avevo promesso un nuovo appuntamento di questa rubrica. Ed eccolo qua ^^
Inizio col dirvi che ho amato il libro e in inglese è stato ancora meglio *.* Penso che leggere in lingua originale abbia un certo fascino: vedere che parole ha scritto l'autore, il suono di certe frasi...Di quelle che ti rimangono in testa per sempre *.*

Se pensate che sia difficile come libro vi sbagliate. Io inizialmente lo pensavo. Fino ad ora avevo letto romanzi che consideravo già in partenza come semplici, perciò leggibilissimi in inglese. Di questo non sapevo assolutamente niente: non conoscevo lo stile dell'autore, se lo slang veniva utilizzato o meno, se Charlie si facesse così tanti problemi da non capirli... Leggere 'Noi siamo infinito' in inglese rappresentava una sfida per me prima di intraprendere la lettura. Dopo no. Quando ho iniziato a leggere mi sono resa conto che di complicato non c'era assolutamente niente...Sì, certo, ero lenta nella lettura ma le pagine scorrevano senza il bisogno di fastidiose pause ^^ 

Questa facilità è dovuta alla stile dello scrittore e alla narrazione sotto forma di 'diario': vedendo tutto con gli occhi del protagonista non corriamo il rischio di perderci pezzi della storia. 
Essendo un adolescente il narratore del romanzo, non incontriamo termini ostici anche se i momenti 'profondi' -per così dire- non mancano dato che il protagonista è un 'ragazzo da parete', che osserva e non agisce.
Anche questi istanti sono descritti in maniera discorsiva sempre perché è Charlie a raccontarceli e non un filosofo XD

Il libro è stupendo e pieno di frasi che non si scordano, soprattutto in inglese, perciò ero invogliata a leggerlo tutto d'un fiato (anche se non ci sono riuscita molto bene :P) e non mi scoraggiavo trovando parole mai sentite prima, che però erano stranamente poche :)
Credo che se la storia ti prende è ancora meglio...e questa E' una storia che ti cattura fin dalla prima parola *.* 

METODO E CONSIGLI
Niente veri consigli oggi. L'unica grossa cosa che posso dirvi è...leggetelo se la storia vi piace perché in questo caso la vostra fatica non si farà assolutamente sentire <3 Non prendetelo come un qualcosa campato in aria, davvero: perché è un libro che vi entra nel cuore :3

VOCABOLI
Se non conoscete tante parole il buon vecchio vocabolario non vi servirà comunque perché ciò che più vi sarà difficile da capire sarà lo slang: non è che sia eccessivamente utilizzato ma è inevitabile nei dialoghi tra ragazzi, in tutti i paesi del mondo... Non sarebbe stato un romanzo così 'vero' se non fosse stato usato.
Vi chiederete come ho fatto. Beh, ho usato un dizionario online, sempre aggiornato, molto più del semi-distrutto dizionario delle medie ;)

Francy










8 commenti:

  1. penso proprio che lo leggerò in lingua originale!!

    RispondiElimina
  2. Io lo devo ancora leggere in italiano, ma non vedo l'ora, è lì nella mia libreria che aspetta *---*

    RispondiElimina
  3. Io non l'ho letto :( Non ero molto convinta, ma ero curiosa del film e ho guardato quello... prima o poi devo leggerlo!

    RispondiElimina
  4. Io non lo ho letto nemmeno in italiano. Non so, non mi convince troppo!

    RispondiElimina
  5. io vorrei leggerlo (ma in italiano xD)!
    Credo che primo o poi iniziarò a leggere anch'io in inglese e partirò proprio dai libri che ho già letto :3

    RispondiElimina
  6. Io purtroppo con l'inglese non vado forte... Ne ho delle vecchie reminescente... scolastiche nel senso piu' stretto della parola. Preferisco leggere in italiano ma ammiro chi, invece, legge in inglese in modo spedito...
    Ps. ho appena finito di leggere e recensito LA RAGAZZA DIETRO LA MASCHERA....

    RispondiElimina
  7. Hai ragione, il fatto che è scritto sotto forma di diario sicuramente aiuta! ;)

    RispondiElimina
  8. @Giusy: si si ^^ devi iniziare a leggere in inglese prima o poi ;)
    @Stefania: neanch'io sono un'esperta dell'inglese ma ti assicuro che ci sono libri -come questo- che si riescono a leggere con molta facilità ^^

    RispondiElimina

Se vuoi lascia un commento a questo post ^ ^ Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...