mercoledì 19 marzo 2014

Recensione: Se tu mi vedessi ora


Autore: Cecelia Ahern
Pagine: 355
Prezzo di copertina: 8,60 euro
Editore: Rizzoli

Trama:
Nella vita di Elizabeth ogni cosa ha il suo posto: dalle tazzine del caffè nella scintillante cucina ai barattoli di vernice nel suo atelier di arredatrice di interni. Ordine e precisione le permettono di mantenere il controllo, soprattutto sulle emozioni: ha già sofferto abbastanza in passato. Ma un giorno un estraneo si insinua nella sua vita, trasformandola come lei non avrebbe mai potuto immaginare. Un uomo uscito da chissà dove e che sembra non avere un passato, ma che mostra di conoscerla profondamente. Un uomo capace di farla star bene, di farla ridere, ballare, di farle guardare le stelle…

Recensione:
Premessa-Non avendo ancora finito 'Il castello errante di Howl' mi sentivo in dovere di lasciarvi un'altra recensione...Questa l'ho scritta quando ancora non avevo il blog, già non scrivo perfettamente ora..chissà prima...quindi non aspettatevi meraviglie :D
Elizabeth è una donna giovane, ma vecchia dentro con una vita difficile… il classico personaggio complicato! Ma ecco che l’originalità non manca! Si presenta Ivan, l’amico immaginario di suo nipote che inizialmente non riesce a vedere. Lui le cambia la vita, la trasforma e le fa tornare il sorriso…è proprio vero che l’immaginazione fa miracoli! Volevo leggere questo libro perché “Un posto chiamato Qui” (della stessa autrice) mi era piaciuto molto ma non sapevo cosa aspettarmi da questo perché i libri di Cecelia Ahern sono “strani”, per me, quasi fiabeschi.



Inizialmente mi ero chiesta che libro avevo comprato perché dal retro del libro sembrava una storia troppo sdolcinata per i miei gusti…ma fortunatamente per me non era così! Mi è sembrato, più che altro, un libro fantasy ma basato su una storia reale, ciò rende il libro molto interessante. Mi è piaciuto il contrasto della vita monotona della protagonista con quella immaginaria di Ivan.

I personaggi mi sono piaciuti, Elizabeth inizialmente mi sembrava una specie di personaggio-standard ma nel corso del libro mi sono accorta che non era così, aveva molte storie da raccontare, un passato complicato che influenza il suo modo di essere e un nipotino a cui vuole bene ma non sa come dimostrarglielo… Suo nipote è Luke; lo considero come un tramite tra lei e Ivan perché è lui il suo amico, quello che per primo riesce a vederlo. Ivan è il personaggio più innovativo del racconto, un amico immaginario che però può essere visto da un adulto, con il quale costruisce anche un rapporto…storia veramente particolare!

E’ stato un libro rilassante con un lessico non particolarmente articolato, questo ha reso la lettura scorrevole, semplice, ma ricca di doppi sensi e significati un po’ più profondi.

Consigliato a…
…chi piacciono i libri che parlano di storie vere ma che vogliono anche un pizzico di magia…per far pensare che esista anche quella!

Voto:












Link ad Amazon:
Se avete bisogno di informazioni in più, altre recensioni o di acquistarlo...

7 commenti:

  1. La trama di questo libro mi suggerisce parecchio..Mi colpisce e mi attrae. Ci faccio un pensiero ed intanto ti lascio un veloce saluto :)) Un bacio :)

    RispondiElimina
  2. ciao Francy!
    Sembra molto carino questo libro :3 me lo segno ;)

    RispondiElimina
  3. mi piace come scrive quest'autrice, mi affascina!!

    RispondiElimina
  4. Letto anni fa, la Ahern mi piace veramente molto! :) Ottima scelta!

    RispondiElimina
  5. L'ho letto un sacco di tempo fa, ma mi era piaciuto molto. Avevo preso 3 libri della Ahern insieme e devo dire che tra questo e 'Un posto chiamato qui' non saprei dire quale sia il mio preferito ;-)

    RispondiElimina
  6. Mi attira! Non sembra male ;)

    RispondiElimina

Se vuoi lascia un commento a questo post ^ ^ Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...