martedì 20 maggio 2014

Recensione: Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo. Il mare dei mostri

Autore: Rick Riordan
Pagine: 328
Prezzo di copertina: 17 euro
Editore: Mondadori

Trama:
La vita di un semidio a New York non è sempre facile, e quella di Percy Jackson è diventata una vera impresa da quando ha scoperto di essere figlio di Poseidone e deve trascorrere tutte le estati al Campo Mezzosangue, insieme ai suoi simili. Ma ora il campo è in grave pericolo: l'albero magico che lo protegge è stato avvelenato e non riesce più a difenderlo dalle invasioni dei mostri. Solo il Vello d'Oro può salvarlo! Ma è custodito su un'isola da Polifemo, nelle acque tumultuose del Mare dei Mostri. La missione è affidata alla figlia di Ares, ma Percy non può certo restarsene con le mani in mano... anche perché il suo satiro custode Grover è nelle grinfie di Polifemo! Accompagnato dalla fedele Annabeth e dal nuovo amico ciclope Tyson, Percy dovrà intraprendere un viaggio per mare e affrontare le mille insidie che nasconde, dalla maga Circe al canto delle sirene. E come se non bastasse, la profezia dell'Oracolo si complicherà... Chi sarà, tra i figli dei tre Grandi, a tradire gli dei dell'Olimpo?

Recensione:
Il rischio di fare una recensione 'doppiona' dopo aver letto libri della stessa serie è un pericolo non da niente; figuriamoci se la storia ha un filo conduttore che segna la saga dall'inizio alla fine... Peccato che il secondo volume di Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo non mi è piaciuto nello stesso modo de 'Il ladro di fulmini'.
Ma non ha deluso le mia aspettative, forse perché ero riuscita a mantenerle basse ma più probabilmente grazie al dono che ha l'autore ovvero quello di saper miscelare elementi mitologici ad altri moderni.
E ne 'Il mare dei mostri' la mitologia che più viene rielaborata è quella di Omero, presente nell'Odissea; Polifemo, Scilla e Cariddi, le Sirene...non sono invenzioni di Rick Riordan ma dei greci. Fantastico il modo in cui tutto ciò viene collegato alla nostra epoca, impercettibilmente, senza cadere nel banale o nell'infantile *-*
Ammetto che rinfrescarmi la memoria con piccoli dettagli mitologici non mi ha fatto che bene; incredibile il fatto che addirittura un libro per bambini possa insegnarti qualcosa ^^
Sono davvero curiosa di sapere che altro si sarà inventato lo scrittore nei seguiti; quali altre creature potrà far rivivere? :D

I colpi di scena non mancano anche se ho trovato la narrazione un po' troppo affrettata in certi punti e ho l'amara sensazione di avere dei vuoti...mmh sarà stato il periodo stressante durante il quale ho affrontato la lettura ^^ E meno male che si tratta di un libro leggero :3
I personaggi? Beh, sempre quelli con qualche piccola eccezione ^^
Oltre al semidio Percy -che io mi immagino sempre come Logan Lerman *-*- e alla sua amica Annabeth stavolta non sarà Grover a far parte del trio di sfacciati avventurieri decisi a portar a termine un'impresa ma un ciclope di nome Tyson che si rivelerà molto di più di un semplice compagno per il nostro eroe.

Questa recensione è davvero corta, me ne rendo conto ma ho finito le parole per Il mare dei mostri; non è una lettura che mi è rimasta in testa in particolar modo ma se per esser pienamente soddisfatta di tutta la serie ho bisogno di una minuscola delusione per me è OK :D Nessun problema...e presto -almeno spero- sfoglierò le pagine del terzo volume ^^ Ah, mi devo ricordare di vedere il film, adesso ^^

Consigliato a...
...chi ama la mitologia greca o vuole solamente rinfrescarsi la memoria senza affaticare la mente ^^

Voto:
Link ad Amazon:
Se avete bisogno di informazioni in più, altre recensioni o di acquistarlo...

10 commenti:

  1. Mi dispiace non ti sia piaciuto...io ho adorato tutta la serie.ovviamente è una lettura leggera che fa sorridere

    RispondiElimina
  2. Anche io ho letto tutta la serie come intrattenimento leggero e devo dire, nonostante io non sia una ragazzina, che ho apprezzato la saga per l'ironia dell'autore e la simpatia dei personaggi. I volumi migliori comunque sono gli ultimi due, almeno per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!se dovessi scegliere io direi il primo e l'ultimo....😉

      Elimina
    2. Io invece ho preferito il secondo rispetto al primo, ma in generale sono tutti e cinque carini!

      Elimina
  3. io adoro la mitologia greca e credo sia una saga che devo iniziare!!*_*...

    RispondiElimina
  4. Ricordo che anche a me il secondo libro non piacque affatto tanto quanto il primo: pertanto comprendo perfettamente la brevità della tua recensione, assolutamente... anche per me, trovare le parole per descrivere "Il mare dei mostri" non è stato affatto facile, considerando quanto poco mi ha lasciato il romanzo in questione! ç____ç A parer mio, il terzo volume è un filino meglio; il quarto, decisamente meglio ancora... ;D

    RispondiElimina
  5. Mi sapete dire l epoca e la durata del mare dei mostri che leggendolo non la ho trovata

    RispondiElimina
  6. Mi sapete dire l epoca e la durata del mare dei mostri che leggendolo non la ho trovata

    RispondiElimina

Se vuoi lascia un commento a questo post ^ ^ Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...