giovedì 14 agosto 2014

Recensione: The Princess Diaries

Titolo: The Princess Diaries
Autore: Meg Cabot
Pagine: 231
Prezzo di copertina: 8 euro
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Trama:
Mia, quattordici anni, vive a New York in un loft disordinato con la mamma artista e un gatto sovrappeso ghiotto di calzini. È vegetariana e vorrebbe diventare un'attivista di Greenpeace. Ha un'amica del cuore, che la aiuta a sopravvivere a scuola, dove nessuno la considera e il ragazzo che le piace esce con un'altra, una bionda da urlo. Lei invece è così piatta! Ma quando il padre, che vive in Europa, le rivela di essere il Principe di Genovia, la sua vita si trasforma...

Recensione:
Oggi vi lascio il mio pensiero su un libro letto e recensito un sacco di tempo fa, ancor prima di aprire il blog!
Oramai ho letto il seguito (in inglese :P) ma ancora non ho continuato la serie. Comunque..
Comincio col dire che è un libro molto molto leggero…quindi se sei alla ricerca di un libro anche solo leggermente impegnativo evita di comprare questo libro. Non per questo, però, non mi è piaciuto, infatti quando l’ho acquistato mi immaginavo già di imbattermi in un classico libro ‘’per ragazze’’ scritto con lo stesso stile leggero e frizzante della serie ‘’Quattro amiche e un paio di jeans’’. Da qui in poi questa recensione contiene degli spoiler…

Il libro è scritto sotto forma di diario (inutile dirlo, basta guardare il titolo XD), ma è un diario speciale: il diario di una principessa, o meglio, di una ‘’futura’’ principessa. Eh si, perché Mia scopre di essere l’erede al trono di Genovia quando, a quattordici anni, suo padre è costretta a dirglielo.

Mia non inizia a scrivere questo diario quando scopre la sua identità ma qualche tempo prima, quando è ancora è Mia Thermopolis: la ragazza poco popolare che nessuno considera. Ciò evidenzia molto la differenza tra prima e dopo la rivelazione, successivamente alla quale anche la più popolare di tutta la scuola le parla (elemento già visto in romanzi, film, serie TV e compagnia bella). Questo fa riflettere sull’opportunismo della gente, che pur di stare sotto i riflettori è disposta a TUTTO. Un altro insegnamento di questo libro è che alle persone che ti vogliono bene non importa del tuo aspetto fisico ma della tua personalità (mi ricorda molto ‘’Il Piccolo Principe’’: ‘’Non si vede bene che col cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi’’).

Quindi, come avrete capito, è un libro poco originale ma è una lettura piacevole e fluente, che usa un linguaggio adolescenziale ma non volgare.
Se non avete voglia di spendere 8 euro per un libro di questo genere potreste vedere il film, che non è malvagio ma non ha lo stesso stile ironico del romanzo, anzi, cambia totalmente perché è molto ‘’zuccheroso e fiabesco’’. Ah…dimenticavo! Il film si chiama ‘’Pretty Princess’’ ed ha un seguito ‘’Principe Azzurro cercasi’’ che è a sua volta tratto dal secondo romanzo della serie: ‘’Una corona per Mia’’.

I romanzi di questa collana usciti nella lingua originale sono 14 (The Princess Diaries, Una corona per Mia, Princess in Love, Princess in Waiting, Project Princess, Princess in Pink, Princess in Training, The Princess Present, Party Princess, Sweet Sixteen Princess, Valentine Princess, Princess on the Brink, Princess Mia, Forever Princess) ma sono stati tradotti in italiano solo i primi due.

Consigliato a…
…chi è sempre stato attratto dalle storie di principesse e che sia cosciente del fatto che è solo un libro per ragazze anche se in fondo in fondo qualcosina lo insegna anche lui.

Voto:

9 commenti:

  1. Be', sicuramente lo leggerò, specialmente in questo periodo che ho voglia di qualcosa "solo per svago" e non troppo appassionante!

    RispondiElimina
  2. Non è per niente il mio genere hahahahaha :3

    RispondiElimina
  3. Io ce l'ho sul comodino, spero di leggerlo presto *___* peccato per i seguiti però.. il film lo adoro! Be', adoro Anne Hathaway quindi sono di parte. Dell'autrice ho anche i primi due volumi della serie "Insatiable", ma anche questi non li ho ancora iniziati.

    RispondiElimina
  4. Ho visto il film 10 volte, ma non ho mai letto il libro!

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Amo il film... ho consumato la cassetta sul quale l'ho registrato, ma non ho mai letto il libro. Una mia amica, che la seguiva e segue, mandò una lettera alla Meg Cabot e lei le rispose, mandandole a casa un sacco di gadget.
    _Miss D_

    RispondiElimina
  7. Il film l'ho visto tremila volte :) Ma il libro non ho mai avuto la fortuna di leggerlo...Mi piace il tuo blog,l'ho da poco scoperto!Ti andrebbe di visitare il mio "angolino" letterario?Mi farebbe moolto piacere <3

    RispondiElimina
  8. Mi sono imbattuta in questo libro qualche mese fa, nella libreria dell'usato. Ero tentata di prenderlo, da bambina avevo amato il film, ma poi mi era sembrata una cosa per ragazzine e allora ho lasciato perdere. Forse dopotutto non ho fatto tanto male... per quanto possa sembrare carina la storia (anche se scontatissima), l'avrei apprezzata da più piccola, credo che ora come ora non possa regalarmi molto. Grazie per la recensione! ;)

    RispondiElimina

Se vuoi lascia un commento a questo post ^ ^ Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...