lunedì 30 giugno 2014

Book Summer Giveaways is ending!

Un velocissimo post per ricordarvi che il Book Summer Giveaway sta per finire, domani sarà l'ultimo giorno (anzi...l'ultima mattinata) per partecipare ^^ Perciò se vi siete persi il post principale in cui ne parlavo ora potete rifarvi qui, compilando il form che vi lascio anche qui!
Ovviamente più in basso troverete nuovamente la scheda del libro :) Non vedo l'ora di sapere chi sarà il fortunato che si porterà a casa una copia di Se chiedi al vento di restare *-* Ma questo lo sapremo solamente fra due giorni, quando ci sarà l'estrazione... 
Se volete sapere altro vi lascio il link al post del Giveaway ^^ 
a Rafflecopter giveaway

Weekly Life #27

*E' una rubrica ideata da Rowan del blog Ombre Angeliche e da Reina del blog Il Portale Segreto. Consiste nello elencare le tre cose migliori successe durante la settimana e le tre peggiori. La posterò ogni lunedì.*
Le tre cose migliori:
1. Tanta voglia di leggere <3 E la lettura in inglese non va nemmeno tanto lenta...
2. Alcuni libri non sono ancora arrivati: aiuto! Mi devo preoccupare? 
3.Ho vinto un bellissimo Giveaway! Grazie alle admin de 'L'angolo delle Topii' per il romanzo Non cambiare mai

Le tre cose peggiori:
1. Realizzare di dover leggere ben cinque libri per la scuola e non averne iniziato nemmeno uno :/
2. Voglia di mare :3 Tanta. Davvero.
3. Tanti post da preparare! Perché mi attendono delle settimane piuttosto piene :3

domenica 29 giugno 2014

Intervista a Elisa Vangelisti: autrice de 'Il Ragno e l’Iguana' e lettrice ^^

Ciao a tutti :) Buona domenica, che cosa farete in questa bellissima giornata estiva? :) Beh, intanto che ci pensate potete continuare a leggere il post se vi va...di cosa si tratta? Di un'intervista all'autrice della serie paranormal romance intitolata ''Il ragno e l'iguana'' che presto sarà coinvolta in un evento proprio qui, nel mio Angolino! Beh, ancora non vi svelo niente ma mi auguro che parteciperete numerosi.
Se vi interessa sapere qualcosa in più sulle opere di Elisa Vangelisti potete visitare il link ad Amazon che vi lascio qui.
Beh, se invece volete conoscere meglio proprio lei non vi resta che continuare a leggere l'intervista (che in effetti non è ancora iniziata :3)!
Questa volta ho cercato di creare qualcosa di leggero da leggere unito alle domande che mi premevano di più ^^ Spero che troverete piacevole la lettura del post...
Se avete curiosità da soddisfare potete sempre chiedere e sono certa che Elisa sarà tanto carina da rispondere!
E -mi raccomando- se siete in qualche modo attirate da questo genere e dalla scrittrice tenete d'occhio il blog nei prossimi giorni...

1, Ciao Elisa! Parlaci tu un po' di te, chi è l'Elisa che tutti conoscono? (famiglia, amici, figli, lavoro...)
Sono la prima di due sorelle, i miei genitori sono insieme da sempre, ho tre figli e sono al secondo gatto. Ho pochissime amiche: Lorena che vive a mezz’ora da casa mia, risalente ai tempi della scuola superiore (alla quale ho dedicato il sequel de “Il Ragno e l’Iguana”); Paola che ho conosciuto quattro anni fa su un sito di giochi, che abita in Toscana (alla quale ho dedicato il prequel “Il nono cielo”); Francesca che ho conosciuto un anno e mezzo fa su facebook, veneta, che ora ha l’ingrato compito di correggere i miei testi (alla quale ho dedicato l’erotico paranormale “Leggimi lo sguardo”); Samantha, mia concittadina, che comunque vedo raramente. Poi conosco tanta gente, ma le amiche vere sono ridotte a questo numero. Sto molto bene con me stessa quindi la ricerca di compagnia passa un po’ in secondo piano.
Lavoro part-time come impiegata all’ufficio scuola del mio comune.

2. E se invece ti chiedessi di descrivere le tue pubblicazioni...che cosa mi diresti di bello? ^^
I miei libri sono adatti a un pubblico romantico, femminile, meglio se dai 15 anni in su. Questo per quanto riguarda la saga. Non sono libri per bambini, poiché l’aspetto paranormale del vampiro rende complessi i rapporti fra i protagonisti e l’attività sessuale è una caratteristica predominante. La descrizione delle scene è sensuale, ma non erotica e molto è lasciato all’immaginazione. Diverso è il discorso del singolo “Leggimi lo sguardo”, nel quale ho provato a premere l’acceleratore: qui il linguaggio è più crudo e le scene più spinte, c’è meno immaginazione e più descrizione, per cui sono libri per adulti.
Il comun denominatore è l’amore fra diversi. Sensitiva e vampiro, vampiro e umana, umano e ibrido, umano e demone. Queste le casistiche. Ora sto scrivendo di un medium e un fantasma, tanto per dire. L’aspetto paranormale è un pretesto, non sono romanzi d’avventura, ma d’amore.

sabato 28 giugno 2014

Anteprima: Il sentiero delle stelle

Una storia romanzata, che parla di stelle e di conoscenza. Una ragazza che ama ammirare il cielo e leggerlo, interpretarlo e scoprire ogni minimo segreto di quel mondo infinito che gli occhi non sono in grado di vedere fino in fondo.
La copertina mi fa venire in mente quelle notti di estate che si passano ad osservare il cielo per trovare una piccola ed evanescente stella cadente che potrà realizzare il tuo più grande desiderio.. E se un libro è capace di farti sognare in questo modo deve essere una piacevolissima lettura che ti trasporta in mondi mai visti prima.
Titolo: Il sentiero delle stelle
Autore: Amy Brill
Casa Editrice: Piemme
Data di uscita: 8 luglio 2014

Trama:
Isola di Nantucket, 1845. L’isola del Pequod di Moby Dick e del Grampus di Sir Arthur Gordon Pym, grazie al talento storico della Brill, ospita un’altra storia di coraggio e di sfida ai limiti delle proprie condizioni: l’autrice torna a far splendere le peregrinazioni astronomiche di Hannah Price, dietro la quale si cela la figura dell’astronoma del Massachusets Maria Mitchell. Hannah, come Maria, figlia di un padre esperto dell’astronomia, vuole scoprire una cometa a cui dare il suo nome. Ogni notte, si arrampica sulla terrazza più alta della casa, e scruta il cielo, con il suo piccolo e impreciso telescopio. Di giorno fa la bibliotecaria e di notte ruba al sonno qualche ora per leggere il disegno mutevole delle stelle, quelle lucine intermittenti così lontane e piene di mistero. Per lei che, come tutte le ragazze della sua età, è destinata invece a sposare un uomo che non ama, e a vedere chiudersi così tutte le possibilità che la vita potrebbe spalancarle davanti. Un giorno, però, incontra Isaac, un marinaio di colore proveniente dalle Isole Azzorre, che le chiede aiuto per imparare a leggere le stelle in modo da orientarsi durante la navigazione. Lentamente, durante le lunghe notti trascorse a osservare il cielo, Hannah e Isaac vedranno germogliare l’amicizia e, poi, l’amore che sconvolgerà per sempre le loro vite.
Hannah Price scoprirà la sua stella cometa e le darà il suo nome, come ha fatto Maria Mitchell, che, grazie al notevole talento per la narrazione storica dell’autrice, emerge magistralmente in particolari veri e verisimili sulla condizione della donna e sullo sviluppo della scienza astronomica nel XIX secolo. La storia romanzata di Hannah scorge l’interessante e troppo poco conosciuta vita di una donna che alla fine della sua vita era cofondatrice dell’ American Association for the Advancement of Women, per il suo impegno in difesa dei diritti delle donne e, soprattutto, prima donna eletta all’American Academy of Arts and Sciences, per le sue numerose scoperte in campo astronomico.
Una grande storia d’amore proibita, una straordinaria protagonista, un grandioso inno alla conoscenza e alla libertà, su uno scenario storicamente perfetto.

venerdì 27 giugno 2014

Recensione: La bussola d'oro

Autore: Philip Pullman
Pagine: 354
Prezzo di copertina: 10.00 euro
Editore: Tea

Trama:
Lyra vive al Jordan College di Oxford. Ma il mondo di Lyra è ben diverso dal nostro. Oltre l'Oceano c'è l'America, ma lo stato più importante di quel continente si chiama Nuova Francia; giganteschi orsi corazzati regnano sull'Artico; lo studio della natura viene chiamato "teologia sperimentale". E soprattutto ogni essere umano ha il suo daimon: un compagno, una parte di sé, di sesso opposto al proprio, grazie al quale nessuno deve temere la solitudine. Ma questo mondo sta per attraversare un periodo critico...


Recensione:
'La bussola d'oro' era sullo scaffale che mi aspettava da molto tempo. Forse più di un anno. Credo di aver scelto il momento giusto per prendere in mano quel immenso volume che è la trilogia di Queste oscure materie (eh sì, io ho risparmiato su questo :P); non mi aspettavo una storia così impegnativa da un rinomato romanzo per bambini. Ma soprattutto non immaginavo neppure minimamente che mi avrebbe catturato in questo modo. 
Pullman ha creato un mondo; simile al nostro ma con sostanziali differenze. Esiste la magia, ci sono mondi paralleli e ogni persona ha un daimon, la trasposizione fisica della sua anima, plasmata sotto forma di animale; non è certo un semplice animale da compagnia!
L'insegnamenti e gli spunti di riflessione de 'La bussola d'oro' sono molteplici. Partendo dal ruolo della Chiesa -chiamata Magisterium- che non è dei migliori, decisa a eliminare il peccato originale è disposta a far soffrire tanti bambini innocenti. Ma anche la filosofia, il sapere, la furbizia e l'intelligenza hanno la loro importanza; si realizza che non sono interscambiabili e che non sempre vengono usati nel modo giusto, ma solo nella maniera che si ritiene più vantaggiosa per i propri scopi.
E così cominciamo a conoscere i personaggi, dalle mille sfaccettature e dalle mille facce.
Lyra (che si dovrebbe pronunciare Laira, ma che fatica, per un'italiana come me :D) è la nostra protagonista che, accompagnata dal suo daimon -Pantalaimon- ci guida nelle sue avventure. E' una di quelle bambine che sono degne di essere i personaggi principali, vivace, sveglia e leale. Sa mentire nel momento giusto -cambiando il suo nome-, è capace a mantenere i segreti e a mantenere la calma, anche in quei momenti in cui una qualunque bimba della sua età sarebbe rimasta sconvolta. Infatti nel romanzo troviamo così tanti colpi di scena da rimanere traumatizzati, ma il bello che non sono per niente forzati! Hanno tutti una chiarissima spiegazione logica alle spalle: incredibile!

giovedì 26 giugno 2014

In my mailbox #8: mega ordine estivo ^^

*Quando si amano i libri non c'è cosa più bella del riceverli! Per sfogliarli, per guardarli, per metterli sullo scaffale impolverato della tua stanza...ma soprattutto per leggerli!!*
L'estate è il periodo in cui un lettore può sbizzarrirsi leggendo più libri possibile! Almeno si spera sia così; in effetti non sono tanto sicura che il tempo da dedicare alla lettura sia davvero così tanto ma io incrocio le dita! E data la mia idea di lettura estiva ho fatto un mega ordine libresco su Amazon. In più non sono i soli libri che aspetto ma...ve li mostro volta per volta!
Anche se ancora non sono sotto l'ombrellone posso comunque godermi qualche libro in più, rispetto a quelli che riuscivo a leggere nel periodo scolastico!
Ma devo tenermi in allenamento con l'inglese perciò...quattro su cinque romanzi sono in inglese, ma io sarò buona: vi lascio le schede in italiano!
Ma prima di iniziare devo ringraziare Angelica, che mi ha aiutato nella scelta dei libri! Senza di lei sarei stata ancora a guardare il vuoto non sapendo da che parte girarmi; scegliere storie in lingua è davvero un'impresa ardua! Dopo tante email piene zeppe di consigli sono riuscita a scegliere tra i libri da lei consigliati: If I stay e Love, Rosie. Pensate che Angi è stata così gentile da fotografarmi le prime pagine di ogni volume da lei scelto in modo che io mi facessi un'idea sulla difficoltà della lettura! Cioè, è un amore ^^ Dovete passare a trovarla qualche volta! Lo capirete da soli :)

mercoledì 25 giugno 2014

Intervista a Alex Astrid: adolescente e scrittrice ^^

Buon mercoledì, ragazzi! E' passato un sacco di tempo dall'ultima intervista che vi ho proposto perciò mi sembra giusto farvi scoprire un'altra fantastica persona che spunta dal mondo dei nostri amati libri; sto parlando di Alex Astrid, una ragazza di sedici anni che è riuscita a pubblicare la sua opera e che io ho avuto la fortuna di poter intervistare per scoprire di più sulla sua vita e sul suo 'percorso da scrittrice'. ''Guardami'' è il libro che le ha permesso di essere considerata una scrittrice agli occhi del mondo; ecco come si presenta lei ^^ Di seguito troverete l'intervista :D
Io sono Alex Astrid, pseudonimo di Giorgia Pollastri, nata il 7 giugno 1998.
Vivo a Inzago, in provincia di Milano, dal momento in cui mia madre è uscita dall'ospedale ed è tornata nella nostra dolce casetta, quindi da praticamente tutta la mia vita ( che non è stata finora molto lunga...). Dopo l'asilo, la scuola elementare e le medie, sono approdata sulle sponde del liceo linguistico Simone Weil di Treviglio.
Che cosa amo di più? Sicuramente scrivere, ma anche il mio pesciolino rosso ha una grande importanza.
Guardami è il mio primo romanzo, scritto nell'anno della mitica terza media, l'anno degli esami, l'anno della fine, l'anno del nuovo inizio... ma, per me, l'anno dei migliori amici dei primi amori, l'anno dei sogni, l'anno della scoperta di un foglio e di una penna.

1. Ciao Giorgia! Benvenuta nel mio Angolino :D Prima di tutto presentati ai miei lettori nel modo più divertente possibile :P
Ciao Francy, ciao Angolino, io sono Giorgia Pollastri, ma vi prego, chiamatemi Alex Astrid, vi imploro, non lo sopporto il mio nome… se proprio Alex vi fa schifo, chiamatemi Gio, con la “o” chiusa, come se fosse il diminutivo di Giovanna e non di Giorgia. Grazie mille per la comprensione e scusate se dopo due righe sembro già fuori di testa… ma ho solo sedici anni e quindi ho il diritto a essere un po’ matta, felicemente matta.

2. Beh, adesso che sappiamo qualcosa in più di te e che ci siamo incuriositi ci devi assolutamente dire come sei riuscita a scrivere un libro a quest'età!
Allora… scrivere un libro non è molto difficile, sono solo parole, difficile è scrivere un buon libro, e io non so se ho scritto un buon libro o solo un libro. Un paio di anni fa, quando ero in terza media, ho iniziato un diario: all’inizio mettevo un paio di fatti al giorno, qualche appunto veloce, poi ho iniziato a raccontare l’intera giornata… finché alla fine, dopo un anno di storielle, mi sono detta: “Potrei provare a trasformare tutto questo in un romanzo…” e l’ho fatto. Ho cambiato nomi ad alcuni personaggi (non tutti) e ho inventato parecchio.

martedì 24 giugno 2014

My Bookmark 2: fotografa e vinci

Ciao a tutti ^^ Ci sono stati dei cambiamenti di programma per quanto riguarda questa iniziativa :D In molti avete dichiarato di partecipare sotto il post precedente ma solo in pochi mi hanno spedito effettivamente le email perciò ho deciso di far durate questa iniziativa una settimana in piò e poi annunciare il vincitore :D 
Probabilmente chi non mi ha inviato la foto in questi sette giorni potrà rimediare e forse qualcun'altro partecipare ^^ 
Perciò vi ricordo le regole e ringrazio chi mi ha già spedito il suo bellissimo segnalibro  *--*

Adesso vi spiego di che si tratta, non abbiate fretta ^^
E' semplicissimo. Voglio vedere il vostro segnalibro attuale o quello che più vi piace, anche se è logoro e pasticciato! 
L'idea è quella di fotografarlo e inviarmelo per email (neversaybook@gmail.com) insieme a un piccolo testo in cui scriverete perché l'avete scelto e mi parlate della sua ''storia''. Avete una settimana di tempo. Allo scadere di questa pubblicherò la seconda parte di 'My Bookmark' dove mostrerò il segnalibro che più mi è piaciuto e il testo allegato; ma potrei anche metterci qualche foto in più... Il vincitore riceverà per email un segnalibro digitale creato da me, che potrà stampare o conservare e usare solo in caso di ''carenza'' di altri ^^

Le Miss Movie #3: Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo - Il mare dei mostri

*Non solo le parole racchiudono storie. Anche le immagini lo fanno. I film sono un mondo di parole ed immagini che ti permettono di sprofondare per qualche ora dentro uno schermo: diventi parte della storia. 'Le Miss Movie' nasce per condividere con voi le emozioni che quelle scene ci lasciano nel cuore...Ogni tre settimane io e Sara -del blog Il mondo di Sara- vi faremo scoprire un nuovo mondo...*
Questo martedì sarà uno di quelli dedicati a mangiare pop corn mentre le immagini corrono sullo schermo perché si parla di film ^^ Ai più attenti non sarà sfuggito che 'Le Miss Movie'' è in ritardo di una settimana ma Sara ha avuto dei problemi personali e tanti tanti impegni da non potermi scrivere per un bel po' perciò è saltato tutto ^^ Ma non ci ha abbandonato infatti siamo di nuovo qui per parlarvi di un bellissimo e magico film che tutti voi conoscerete: Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo - Il mare dei mostri!
Titolo:  Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo - Il mare dei mostri
Anno: 2013
Durata: 106 min
G
enere: avventura, fantasy
I
nterpreti: Logan Lerman, Brandon T. Jackson, Alexandra Daddario, Douglas Smith
T
rama: Percy Jackson non si sente un eroe. Il figlio, per metà umano, di Poseidone, il dio greco del mare, ha già salvato il mondo una volta. Quando Percy scopre di avere un fratellastro molto particolare, si chiede se essere figlio di Poseidone sia più una maledizione o un dono. I confini magici del Campo dei Mezzosangue stanno iniziando a crollare e un’orda di mostri minaccia di distruggere il santuario dei figli degli dei. Per salvare il proprio rifugio, Percy e i suoi amici devono trovare il magico Vello d’Oro. Il loro viaggio li conduce a Washington e sulle coste della Florida, dove si imbarcano in una pericolosa odissea, che li porterà nelle acque mortali del Mare dei Mostri, conosciuto dagli esseri umani come il Triangolo delle Bermuda. Si troveranno così a dover sfidare un gigantesco toro meccanico che sputa fiamme, terribili creature marine, un enorme Ciclope e altri semidei di cui non ci si può fidare. Se Percy dovesse fallire nella sua impresa, il Campo dei Mezzosangue cesserà di esistere e tutto l’Olimpo crollerà.

♥Il pensiero di Francy♥
Sorpresa dai tanti pareri discordanti non vedevo l'ora di poter mettermi comoda sul divano (o meglio, sul morbidissimo pouf della mia stanza)  per godermi la visione del film. 
Premetto di averlo visto in lingua e che questo forse può influenzare il mio giudizio; i film originali sono sempre meglio di quelli doppiati, a mio parere. Ma comunque i quattro cuoricini non li toglie nessuno, a questo fantastico film.
Non è un capolavoro, non sembrano esserci particolari insegnamenti -altro che Harry Potter! Non ci assomiglia molto :P- ma il ritmo incalzante e l'ironia dei protagonisti fanno il loro sporco lavoro: tenere lo spettatore incollato allo schermo!  Chi ha letto il libro può rimanere allibito dal fatto che la storia è stata ribaltata e i fatti mescolati ''a random''...come trasposizione non è la migliore ma è sempre un film piacevole e adatto a tutti. La mitologia rende particolare tutta la visione: ti ritrovi un Minotauro iper-tecnologico (sono rimasta un po' perplessa da questa scelta :P), un oracolo che sembra un robot un po' in là con gli anni, un ciclope completamente ignorante che scambia Groover per la sua futura sposa e il dio Ermes come un imprenditore di tutto punto!

lunedì 23 giugno 2014

Weekly Life #26

*E' una rubrica ideata da Rowan del blog Ombre Angeliche e da Reina del blog Il Portale Segreto. Consiste nello elencare le tre cose migliori successe durante la settimana e le tre peggiori. La posterò ogni lunedì.*

Le tre cose migliori:
1. Sto aspettando un bel po' di libri <3 non vedo l'ora di leggerli :D
2. Rivedere la saga di Harry Potter, in inglese: in lingua sono ancora più belli :)
3. Tante belle uscite con gli amici :D 

Le tre cose peggiori:
1. Temporali improvvisi che ti scombussolano tutti i piani :\
2. Il cellulare mi sta facendo impazzire :O ma perché??
3. Mi rimangono un bel po' di compiti da fare :3

domenica 22 giugno 2014

Nuova uscita: Amore alieno

Qualche giorno fa mi ha contattato un'autrice; era da un po' che non segnalavo libri di autori emergenti perciò ho detto ''Perché no?'' e ho deciso di farci un bel post ^^
Come potete notare già dal titolo ''Amore alieno'' è un romanzo sospeso tra la fantascienza e l'amore: a colpo d'occhio mi ricorda molto The Host di Stephenie Meyer, libro che mi piacerebbe tanto leggere ma che rimando sempre perché a volte mi convince poco :P
Ma passiamo alla presentazione di Amore alieno, invece ^^ Ecco qua ^^
Titolo: Amore alieno 
Autore: Beatrice Mariani
Casa Editrice: CreateSpace Independent Publishing Platform
Data di uscita: 26 giugno 2014

Trama:
Tucson, Arizona. Jonah Hunt non è come gli altri ragazzi: è silenzioso, solitario, nessuno all'East Tucson High lo conosce davvero. Neanche Liberty che, trascinata dalla migliore amica a un rave party finito male, si ritrova da sola con lui in una situazione d'emergenza. Qualcosa spinge la ragazza verso Jonah, ma scoprire il suo segreto potrebbe mettere a rischio la vita di Liberty e delle persone che le stanno intorno. Perché lui è qualcun altro, qualcos'altro. Nei caldi paesaggi dell'Arizona le vite e le emozioni di ragazzi umani si intrecciano a quelle di creature provenienti da lontano, in un susseguirsi di avventure, colpi di scena e sentimenti esplosivi che non danno tregua.

sabato 21 giugno 2014

Post I've Loved: estate e libri ^^

*In un mondo così grande come la blogsfera è facile perdersi post meravigliosi: recensioni degne di nota, iniziative originali, informazioni decisamente interessanti... 
Il modo migliore di raccogliere i post che ho amato di più penso sia proprio una piccola dolce rubrica ^^ Un momento di raccoglimento delle idee per me, nuovi spunti per voi e un grazie alla blogger che ha scritto il post ^^*
Eccomi, Lettori ^^ Oggi è stata una giornata stancante; non ho avuto il tempo di metter gli occhi nemmeno un secondo su blogger :( Ho tante cose in sospeso, tanti post da fare e...devo fare un giro nei vostri angolini al più presto!!
Oggi però voglio dedicarvi qualche minuto con la rubrica che serve anche a ringraziarvi delle cose meravigliose che scrivete sui vostri blog  :)

L'estate ormai è arrivata ma di tag 'a tema' ancora non ne avevo visti... Questo è vero e proprio tag estivo dedicato ai libri :D Cosa si può chiedere di meglio? ^^ Per me è un'idea fantastica; perciò grazie mille, Giulia!

venerdì 20 giugno 2014

Tag: 45 domande per conoscersi

Tempo fa, girovagando per Blogger, ho trovato un carinissimo tag, che non è però inerente ai libri :P Ve lo voglio proporre ugualmente, sperando che lo apprezziate :3 L'ho scovato su Il Mercatino dei Libri Fantasy, dove mi sono divertita a leggere le risposte di Anita!
Vi avviso che in alcune rimarrò un po' sul vago, sempre per motivi di privacy :3 Non mangiatemi! Non dipende dalla mia volontà :)
1.Sei stato chiamato così perché qualcun altro si chiamava con questo nome? 
Eh si, il mio nome mi è stato dato perché mio nonno aveva lo stesso, ovviamente la variante maschile :P

2.Quando è stata l'ultima volta che hai pianto? 
Oh mamma! O.o Non ricordo! Forse qualche settimana prima che finisse la scuola; ho avuto una velocissima crisi di ''ho un sacco da studiare - non ce la farò mai - vengo bocciata'', che con il senno di poi, si è rivelata davvero stupida :D

3. Ti piace la tua calligrafia?
Lo stampatello sì ^^ E' ordinato e riesco a scrivere velocemente ma il corsivo... Nooo! Ho la scrittura di una bimba delle elementari :3

4.Qual è il tuo pasto preferito di carne?
Cotolette alla milanese! Possibilmente fatte dalla mia nonnina :) Che me le fa con tanto amore e vengono ancora più buone :P

5.Hai figli? 
No. Ovviamente! O.o Sarebbe grave averne alla mia età :)

giovedì 19 giugno 2014

Recensione: Vita di Pi

Titolo: Vita di Pi
Autore: Yann Martel
Pagine: 334
Prezzo di copertina: 9.90 euro
Editore: Piemme

Trama:
Piscine Molitor Patel è indiano, ha sedici anni, è affascinato da tutte le religioni, e porta il nome di una piscina. Nome non facile che dà adito a stupidi scherzi e giochi di parole. Fino al giorno in cui decide di essere per tutti solo e soltanto Pi. Durante il viaggio che lo deve condurre in Canada con la sua famiglia e gli animali dello zoo che il padre dirige, la nave mercantile fa naufragio. Pi si ritrova su una scialuppa, alla deriva nell'Oceano Pacifico, in compagnia soltanto di quattro animali. Tempo pochi giorni e della zebra ferita, dell'orango del Borneo e della iena isterica non resta che qualche osso cotto dal sole. A farne piazza pulita è stato Richard Parker, la tigre del Bengala con cui Pi è ora costretto a dividere quei pochi metri. Contro ogni logica, il ragazzo decide di ammaestrarla. La loro sfida è la sopravvivenza, nonostante la sete, la fame, gli squali, la furia del mare e il sale che corrode la pelle. Il loro è un viaggio straordinario, ispirato e terribile, ironico e violento, che ci porta molto più lontano di quanto avessimo mai potuto immaginare. A scoprire che la stessa storia può essere mille altre storie. E che riaccende la nostra fede nella magia e nel potere delle parole.


Recensione:
"Non morirò. Mi rifiuto. Supererò quest'incubo. Vincerò la sfida, per quanto grande essa sia. Se fino a questo momento sono sopravvissuto per miracolo, adesso trasformerò il miracolo in abitudine. Tutti i giorni si compirà l'incredibile.Lotterò con tutte le mie forze. Sì, finchè Dio è con me non morirò. Amen." Lo spirito del libro è racchiuso in queste frasi che -semplici e incisive- compongono un melodico inno alla vita; un viaggio che è in realtà una metafora per comunicare al lettore che la propria esistenza vale tutti i sacrifici che si devono fare per andare avanti. Che ogni perdita fa male ma si può superare. Che la paura ti può salvare, spronandoti. Che l'uomo si abitua a tutto per sopravvivere. Che la mente può giocare brutti scherzi. E vi assicuro che ogni singola pagina di questo romanzo è una guida alla vita; un romanzo da tenere con te in quei momenti in cui ti senti naufragato nella tua stessa vita; abbandonato dal mondo. Perso e solo.
Da ora in poi quando qualcuno mi chiederà cosa porterei con me su un'isola deserta dirò Vita di Pi, di Yann Martel. E se mi domanderanno anche chi potrei anche rispondere una tigre del Bengala, ma forse la mia razionalità mi fermerebbe perché la compagnia umana è migliore di quella di un carnivoro. Non che gli uomini non possano diventare violenti per sopravvivere...Lo stesso Pi -vegetariano convinto- arriva a mangiare piccoli pezzi di un uomo, seppur già ucciso da Richard Parker. Ma noi, davanti a questa dichiarazione, storciamo il naso; non perché siamo esseri schizzinosi di natura ma il motivo è ancora più semplici: non siamo succubi di un naufragio, durato mesi.

mercoledì 18 giugno 2014

Anteprima: Intenso come un ricordo

''Credi di conoscermi. Ma di me non sai nulla. Per sfuggire al mio passato. Ho bisogno del tuo aiuto''. Questa la frase ben impressa sulla cover di questo libro, che spigiona voglia di libertà ma non del tutto: quei fili spinati, tipici dei campi di concentramento, dicono tutto. Non è un libro semplice. Due storie, due voci differenti si alternano dando luogo a punti di vista molto differenti; da una parte abbiamo un tedesco delle SS e dall'altra una sopravvissuta all'orrore dei campi. E in più una ragazza -Sage- che non può restare estranea a tutto questo...

Titolo: Intenso come un ricordo

Autore: Jodi Picoult
Casa Editrice: Corbaccio
Data di uscita: 26 giugno 2014

Trama:
Sage Singer fa la fornaia ed è una ragazza solitaria, finché non stringe amicizia con un vecchio signore, Josef Weber. Insegnante in pensione, di origine tedesca, Weber è benvoluto da tutti nella piccolo comunità in cui vive. Ma un giorno, contando sul rapporto di stima e affetto che li lega, Weber chiede a Sage un favore molto particolare: vuole che Sage lo uccida. Scioccata, confusa, la ragazza si rifiuta ma non può rifiutarsi di ascoltare la confessione dell’anziano amico. Weber è stato nelle SS ed era fra le guardie di Auschwitz. E la nonna di Sage è una sopravvissuta ai campi di sterminio… Come si può reagire quando si capisce che la persona che ha di fronte incarna il male assoluto? E’ possibile cancellare un passato criminoso con un comportamento irreprensibile? Si ha il diritto di offrire perdono anche se non si è la vittima diretta di un’ingiustizia? E… qualora Sage accogliesse la richiesta di Weber, si tratterebbe di vendetta… o di giustizia?

martedì 17 giugno 2014

My Bookmark: fotografa e invia!

Benvenuti Lettori! Anzi bentornati nella mia mente :D Ma che ci fa qui questa mega immagine con una scritta mega strana, vi chiederete? Ehh, questo è il risultato delle mie strambe idee che mi vengono in quei giorni di dolce e rilassata creatività!
Dopo l'apprezzamento del mio post Speciale: segnalibri dei sogni mi è entrato nella testa un tarlo che mi ha detto ''Inventati qualcosa che possa piacere, almeno li fai contenti con un post leggero!'' ma io volevo anche farvi partecipare perciò... Ho inventato questa mini-rubrica provvisoria che spero vi piacerà :D 

Adesso vi spiego di che si tratta, non abbiate fretta ^^
E' semplicissimo. Voglio vedere il vostro segnalibro attuale o quello che più vi piace, anche se è logoro e pasticciato! 
L'idea è quella di fotografarlo e inviarmelo per email (neversaybook@gmail.com) insieme a un piccolo testo in cui scriverete perché l'avete scelto e mi parlate della sua ''storia''. Avete una settimana di tempo. Allo scadere di questa pubblicherò la seconda parte di 'My Bookmark' dove mostrerò il segnalibro che più mi è piaciuto e il testo allegato; ma potrei anche metterci qualche foto in più... Il vincitore riceverà per email un segnalibro digitale creato da me, che potrà stampare o conservare e usare solo in caso di ''carenza'' di altri ^^

lunedì 16 giugno 2014

Weekly Life #25

*E' una rubrica ideata da Rowan del blog Ombre Angeliche e da Reina del blog Il Portale Segreto. Consiste nello elencare le tre cose migliori successe durante la settimana e le tre peggiori. La posterò ogni lunedì.*

Le tre cose migliori:
1. Il Giveaway sta andando benone, forse anche troppo :3
2. Ho ricevuto tanti commenti decisamente bellissimi; grazie mille ragazze! Mi sento capita :3
3. Tante idee creative, che vi farò vedere non appena le avrò regalate...non voglio rovinare la sorpresa :)

Le tre cose peggiori:
1. Tante cose da fare: comprare vestiti estivi, dividere le cose da portare, sistemare computer... Anche se alle vacanze vere e proprio manca un bel po' i preparativi si fanno già sentire :P
2. 'Vita di Pi' non mi sta piacendo proprio; non riesco a leggero :/
3. Aver mangiato qualche schifezza di troppo: non si fa prima dell'estate :3

domenica 15 giugno 2014

Post chiaccheroso: vacanze, riflessione e domandine ^^

beach, love, sea, summer, surf - inspiring picture on Favim.com
Ciao a tutti, Lettori ^^ 
Scusate se in questi due giorni sono stata così tanto in ritardo a pubblicare i post ma ho fatto due giornate ''full immersion'' nella creazione di oggettini in fimo: ora mi ritrovo con un tavolo pieno di oggettini cotti, monachelle, catenelle, pennelli, acrilici, silicone... Beh, ok... Forse non ho usato solamente il fimo :P Ho creato anche delle scatoline per poi decorarle con il silicone (che fa da panna montata) e vari biscottini in fimo :) Mi sa che qualcuno non ci avrà capito niente :3 Scusatemi, vi mostrerò le immagini, ve lo prometto ^^ Non appena ne avrò abbastanza da mostrarveli :) Sempre che vi faccia piacere :3

Ciò che mi ha spinto a scrivere questo post non è però la mia creatività esagerata (che durante l'anno deve stare nel suo angolino, perché il tempo scarseggia) ma l'argomento Giveaway! Come ormai saprete il mio Angolino mette in premio una copia cartacea di Se chiedi al vento di restare (link) da l'altro ieri ^^ La Piemme mi ha dato questa possibilità e io l'ho colta al volo ma...sono rimasta sorpresa dal numero dei partecipanti O.o Incredibile quante persone sono arrivate qui grazie al GA! O.o 
E' una fastidiosissima sensazione ma al contempo davvero carina :3 Mi spiego...
Da un parte so che tante persone sono qui solamente per il romanzo -è come sentirsi 'sfruttate', diciamo'- ma dall'altra quella parte ottimista di me mi dice che staranno anche dopo la conclusione dell'evento. 

sabato 14 giugno 2014

Anteprima: Per noi sarà sempre estate

''Per noi sarà sempre estate'' è un titolo attraente per questo periodo dell'anno; immaginare un mondo in cui l'inverno non esiste, dove il sole e il mare sono un tutt'uno, dove il relax regna sovrano... Ma forse non è questo ciò che intende l'autrice chiamando così l'ultimo volume della sua trilogia perché il secondo volume non finiva certo con la spensieratezza che questa cover ci comunica ma con un tocco di tristezza che potrebbe diventare nostalgia. Sono curiosa di sapere come andrà a finire la storia di Belly *-* 
Titolo: Per noi sarà sempre estate
Autore: Jenny Han 
Casa Editrice: Piemme
Data di uscita: 1 luglio 2014

Trama:
Sono passati due anni da quando Conrad ha detto a Belly di mettersi con suo fratello. Da allora, lei e Jeremiah sono stati inseparabili. Ma la loro relazione non è felice come dovrebbe. Infatti, quando Jeremiah commette il peggiore errore che un ragazzo può commettere, Belly è costretta a chiedersi se quello sia davvero il grande amore. Davvero Jeremiah è il ragazzo giusto? Davvero lei ha smesso di amare Conrad?

venerdì 13 giugno 2014

Book Summer Giveaway: Se chiedi al vento di restare

Ormai l'estate è ovunque. Il tempo è evidentemente estivo, l'aria è fresca e il cielo è di quell'azzurro intenso cosparso solo di qualche innocua nuvola bianca. 
Solo il mio blog non porta i segni di questa magnifica stagione ma i miei lettori devono respirare anche qui un po' di aria di mare; un bel Giveaway è quel che ci vuole!
Come vedete dal banner dalle tonalità azzurre in palio c'è un romanzo tutto 'a tema', che parla di una storia non fresca come l'acqua e nemmeno delicata come l'aria ma che lascia il segno: la vita di una ragazza che non conosce amore. E nemmeno la bellezza, la stessa bellezza che la circonda.
La Piemme è stata così gentile da mettere a disposizione una copia cartacea per i miei lettori dando loro la possibilità di gustare un romanzo così pieno di grazia! Un libro che ti colpisce a prima vista con quella copertina che ti fa pensare alla tua. Di estate, intendo.
a Rafflecopter giveaway

giovedì 12 giugno 2014

Premio dell'Amicizia: Lovely Blog Award 2014

Da quanto tempo non ricevo un nuovo premio? :3 E' passato davvero molto; ero ancora agli inizi di questa avventura su Blogger anche se a volte sembra ieri: come sapete il mio blog si può ancora considerate un ''bambino in fasce''! Nemmeno un anno!
Il Premio dell'Amicizia mi ha colpito già dal nome; un bel modo per ringraziare le persone che si sono conosciute grazie a questo ''mondo virtuale'' che è il nostro :D
La graziosissima Seleny ha avuto l'idea di donare il Lovely Blog Award a tutti coloro che la seguono; io cerco di farlo il più possibile perché è una ragazza dolce (davvero dolcissima :3) e a cui ormai sono affezionata...perciò eccomi a fare il post di questo premio ^^ Grazie Seleny!!
Adesso non resta che rispondere alle domande :P

Com'è cambiata la tua vita con il blog? Il blog è diventato il complemento della mia vita reale; ogni giorno qualche pensiero a questo Angolino lo faccio, che sia per vedere i commenti di un post già programmato che per preparare un nuovo articolo o solamente per andare a fare una visitina in tutti i bellissimi altri spazi web a cui mi sono unita! 
raw | via TumblrNever Say Book mi ha aiutato a migliorare la fiducia in me stessa; è merito vostro! Ogni volta che ricevo un commento mi rendo conto che forse forse c'è qualcuno interessato a sapere ciò che penso...E nella vita quotidiana è utilissimo! Significa aver meno paura di esprimere la propria opinione. Ho anche 'scoperto' che il mondo accoglie un sacco di persone disponibili e carine nonostante ciò che si sente in televisione o nei giornali.
Commentare negli altri blog e scrivere mi ha aiutato a superare un po' della mia timidezza e anche a prendere dei bei 8 nei temi :P Mica poco XD
Portare avanti un blog richiede costanza, impegno e organizzazione, qualità che mi serviranno un domani nella carriera lavorativa. Ho imparato a scrivere email formali a Case Editrici e autori e a capire meglio quell'arma a doppio taglio che è l'editoria! Insomma, aprire un blog è stata una mossa azzardata ma azzeccata :P

mercoledì 11 giugno 2014

Speciale: segnalibri dei sogni ^^

Ciao a tutti! Per oggi non avevo preparato nessun post perciò mi ritrovo alle sette di sera a scrivere, non che mi pesi! E' stata una bella giornata insieme ad amici :D
Tornata a casa ho avuto questa idea; fare un post per mostrarvi qualche foto di segnalibri meravigliosi, quelli che ogni lettore vorrebbe tra le pagine del proprio libro :)
Ok, io uso sempre lo stesso segnalibro a forma di principessina ma... perché sono strana :P Ma niente toglie il fascino a questi piccoli oggettini, che decorano i nostri volumi ^^

Non è dolcissima questa coniglietta? :3 Semplice ma d'effetto, soprattutto per quei libri che fanno da sonnifero :P 

martedì 10 giugno 2014

Meme Book Tag

Perfetto! Oggi vi propongo un altro dei tantissimi tag che si diffondono sulla blogsfera ^^ E' carinissimo :D E poi le immagini che lo completano...semplicemente meravigliose *-* L'ho trovato sul blog di Chiara, Fantasy 4 Ever, che ha aperto da poco ^^



1. A quale libro stai pensando, con questa espressione? (è uscito finalmente un libro che aspettavi da tempo, cover reveal, ti sei impossessato del seguito di una serie che aspettavi....)
Un libro che mi ha sorpreso positivamente arrivando al punto di farmi comparire delle stelline negli occhi? :D Direi Noi siamo infinito
^^ L'ho amato :) ho anche una mezza intenzione di rileggerlo...




2. Not bad con tanto di Obama. Espressione della serie, pensavo peggio. Un libro che hai iniziato a leggere senza aspettative ma che poi ha saputo sorprenderti?
''Pensavo peggio''? XD Ah ah... Vediamo, L'ombra del vento! Tanti pregiudizi solamente perché era una lettura iniziata per la scuola...spero che capiti lo stesso con i libri che mi dovrò leggere quest'estate :


lunedì 9 giugno 2014

Weekly Life #24

*E' una rubrica ideata da Rowan del blog Ombre Angeliche e da Reina del blog Il Portale Segreto. Consiste nello elencare le tre cose migliori successe durante la settimana e le tre peggiori. La posterò ogni lunedì.*

Le tre cose migliori:
1. Finalmente....Vacanze! Estate!
2. Essere già entusiasta per luglio, mese in cui vado al mare ^^
3. Uscire a passeggiare ^^ bello non doversi svegliare presto XD

Le tre cose peggiori:
1. Caldo, troppo caldo :P
2. Le e-mail mi fanno impazzire :S è così difficile organizzar qualcosa in questo modo...
3. Il mio cellulare dà brutti segni o.O speriamo non mi abbandoni.

domenica 8 giugno 2014

Anteprima: L'azzurro del cielo non ricorda

Incredibilmente toccante, questo libro. No, non l'ho ancora letto. Ma -nonostante la cover non mi dica molto- la trama mi dimostra tutto il contrario. Sentimento e un pizzico di magia, un po' di surreale che rende veri tutti i sentimenti dell'uomo. Mi ricorda molto i libri di Cecelia Ahern -scrittrice che apprezzo per lo stile dolce e armonioso che la caratterizza; anche qui sembra esserci quel tocco particolarmente aggraziato di una scrittrice con esperienza e un'enorme capacità di trasmettere emozioni. Già dalla descrizione del libro -che non è per niente corta- si possono immaginare le dimensioni del romanzo: 500 pagine. Mi auguro che nascondano mille piacevoli sorprese ^^
Autore: Hannah Richell
Casa Editrice: Garzanti
Data di uscita: 12 giugno 2014

Trama:
Lila, trent’anni, ha ricevuto in dono da un anonimo benefattore un lotto di terreno sperduto da qualche parte nell’Inghilterra settentrionale.
In realtà si rivelerà per lei una seconda occasione, quella di lasciarsi alle spalle Londra, e con essa un dolore difficile da sopportare.
È come se quel posto potesse parlare direttamente alla sua anima. È come se volesse raccontarle una storia.
La storia di cinque amici che, trent’anni prima, in quello stesso cottage, hanno inseguito il sogno di un’esistenza libera e spensierata.
Che tra quelle mura di pietra antica hanno conosciuto l’amore e la gelosia, il coraggio e la paura, l’entusiasmo e la sconfitta.
Che lungo le rive di quel lago, durante un’estate riarsa dal sole, hanno costruito la loro personale idea di felicità.
Fino a quando l’arrivo di un ospite inatteso ha spezzato l’incanto e trasformato il sogno di un’eterna giovinezza in qualcosa da nascondere a tutti costi.
Via via che il cottage ritrova il suo splendore grazie agli amorevoli restauri di Lila, la voce del passato torna a farsi sentire, portata dal vento che soffia tra l’erba.
Lila non ha scelta: se vuole comprendere il suo presente, se vuole guarire dalle ferite che l’hanno costretta a lasciare una vita che amava, deve capire chi è veramente e far luce sul segreto di quei cinque ragazzi.
Perché il loro destino è inspiegabilmente intrecciato al suo e quella strana eredità viene da molto lontano. Perché soltanto quel luogo può rivelarle la verità e darle la forza di lottare per essere felice.


sabato 7 giugno 2014

Post I've Loved: leggere e giocare ^^

*In un mondo così grande come la blogsfera è facile perdersi post meravigliosi: recensioni degne di nota, iniziative originali, informazioni decisamente interessanti... 
Il modo migliore di raccogliere i post che ho amato di più penso sia proprio una piccola dolce rubrica ^^ Un momento di raccoglimento delle idee per me, nuovi spunti per voi e un grazie alla blogger che ha scritto il post ^^*
Ciao, Cari Lettori ^^ Alcuni di voi -come me- avranno già iniziato le vacanze, soprattutto se studiano ancora, e questi fortunati probabilmente avranno qualche minuto in più per girovagare sul web perciò non c'è niente di meglio di un bel post che vi aiuti a trovare dei bellissimi contenuti libreschi tra i tantissimi blog che ci sono in questo mondo :P

Elisa si è divertita a fare un po' la psicologa dividendo in categorie le possibili persone a cui potresti prestare un libro :D E' un post esilarante e purtroppo vero XD Capita! Sono piuttosto paziente e solitamente non mi arrabbio per una piega su un libro ma quando non ritorna indietro...Deve essere un incubo! O.o
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...