domenica 31 agosto 2014

Beautiful Covers #13

*Se ''L'abito fa il monaco'' anche la cover ''fa'' il libro? Di questo non sono tanto certa... Comunque in questa rubrica inserirò le copertine che mi hanno affascinato ma non necessariamente con un contenuto altrettanto incantevole.*
L'ultimo giorno dell'ultimo mese di estate. Che tristezza. Supereremo anche questo! Non siamo qui per rimpiangere le cose non fatte nel periodo passato ma soltanto per ammirare altre quattro cover magnifiche, che potrebbero ingannare i nostri occhi! Andiamo a vedere cosa ho trovato questa volta...


sabato 30 agosto 2014

Anteprima: La vita in ogni respiro

Una trama nostalgica. In queste poche righe vengono riassunte sensazioni ed emozioni intense dove la musica è il filo conduttore; che unisce e riempi i vuoti che possono esserci in una storia. 
Blanca Busquets è un'appassionata di musica classica; probabilmente questo consente alla storia di trasmettere al lettore il necessario per far trasparire con naturalezza i sentimenti dei personaggi. Ma sono tutte supposizioni; ci tocca aspettare il 2 settembre per saperne di più!
Titolo: La vita in ogni respiro
Autore: Blanca Busquets
Casa editrice: Piemme
Data di uscita: 2 Settembre 2014

Trama:
Sono passati dieci anni dalla morte di Karl T., grandissimo direttore d'orchestra. Il figlio Mark, anch'egli musicista, decide di omaggiarlo organizzando un concerto a Berlino, città natale del padre. Per l'occasione, chiama in Germania le tre donne che Karl ha amato di più: Maria, Anna e Teresa. Tre donne che hanno intessuto negli anni rapporti diversi ma ugualmente intensi con Karl, ai tempi in cui la sua casa di Barcellona era aperta a tutti e sempre inondata di musica. Tre donne unite, oltre che dalla passione per la musica, anche da un prezioso oggetto che apparteneva a Karl e che è finito ora nelle mani di Anna: un violino Stainer, che nel concerto commemorativo Anna suonerà in un assolo, chiudendo il cerchio dei ricordi. Ma non tutto andrà come dovrebbe, e il violino si rivelerà essere di qualcun altro...

venerdì 29 agosto 2014

Quali blog segui?

Ciao a tutti! Di nuovo qui con un sondaggio per voi! Ma prima voglio annunciarvi i risultati del precedente - Leggete più d'estate o d'inverno?- pubblicato una decina di giorni fa; ben 20 lettori hanno dichiarato che leggono nello stesso modo durante l'intero anno e, proprio come me, variano da periodo a periodo! Ciò mi ha stupito; credevo di essere una delle poche con questa propensione! Tra inverno ed estate si preferisce comunque la stagione più calda per immergersi in un buon libro, nonostante le moltissime esperienze da fare: un buon libro anche con l'afa non fa male! Per non parlare delle letture da ombrellone...In 11 avete scelto l'estate come stagione prediletta per la lettura!
Cambiamo completamente argomento e parliamo dei blog che seguite, si presuppone senza influenze dai fattori climatici! Curiosando da voi -nei vostri angolino- è palese che siamo un grande gruppo che commenta in molti blog; una comunità di lettori, in poche parole! Nonostante ciò alcuni conoscono blog diversi dagli altri: oggi vi propongo una lista di nomi -che ho selezionato a random dal mio elenco letture- e voi indicherete quelli dove pure voi curiosate ogni tanto :P
Molto probabilmente non ci saranno tutti quelli che voi conoscete -sarebbe stato impossibile!- perciò potete inserire il nome di un blog che vi sta a cuore voi, compilando la sezione Altro.



giovedì 28 agosto 2014

Social media book tag

I social network stanno conquistando tutta la rete; sono addirittura arrivati a toccare il mondo dei libri! Tra Facebook, Twitter e gli altri per seguirne ognuno ci vorrebbero giornate intere :D Ma noi non siamo qui per analizzare l'utilità e il tempo che serve a gestirli ma soltanto per rispondere a questo tag random, che ho trovato ne L'angolo dei libri, di Nelly!

TWITTER: Il tuo racconto breve preferito:
Mmh.. non ho mai letto racconti brevi, se non si considerano quelli letti in classe ai tempi delle medie che -sinceramente- non ricordo più!

FACEBOOK: Un libro che ti hanno insistentemente consigliato di leggere:
Tantissimi libri sono arrivati nelle mie mani in questo modo; e devo ringraziare il blog per questo!  Nonostante ciò dico Colpa delle stelle, tra i più acclamati nell'ultimo periodo!

mercoledì 27 agosto 2014

Post di fine estate...e grazie di nuovo!

Buon mercoledì, cari Lettori! Odio doverlo ammettere ma l'estate è passata in un soffio: un sacco di cose che avrei voluto fare e tante altre -per fortuna- fatte se ne sono andate, sparite -puff!
Da oggi per me non sarà più 'estate' con la lettera maiuscola; si torna tra la pioggia e si lasciano amici; che situazione deprimente, in effetti! Ma voi avete le vostre, di ''tragedie'' a cui pensare perciò...basta stressarvi!
Sono qui soprattutto perché ci tenevo a ringraziare chi mi ha taggato per il The Very Inspiring Blogger Award, anche dopo aver fatto il post! Dato che non mi sembrava giusto correggere il post ho deciso di citarvi -e dirvi un grazie grosso grosso- proprio qui ed oggi! 
Ho avuto l'idea di ringraziare uno per uno le persone che mi hanno nominata per averlo fatto! E poi... vedere che abbiamo in comune, ve lo metterò tra parentesi! in corsivo!

Ringrazio...
Gestito da tre ragazze che gestiscono con pazzia il loro piccolo spazio, che mi auguro cresca ancor di più! Loro sono Lele (''Adoro cucinare dolci''), Miss D (''Quando leggo o studio, mi muovo un sacco'') e Tinkerbell (''Amo dipingere e disegnare'')!

Vercy è proprio la dolce blogger che lo gestisce; anche lei mi ha taggata di recente! Cosa ho in comune con lei? ''Anche se un libro non mi piace cerco di finirlo comunque''

Storie attorno al fuoco
Un altro piccolo angolino che mi piacerebbe tanto poter far crescere; Giulietta mi segue molto qui da me e sono felice che mi trovi ''inspiring'' :D  Lei dice ''Adoro il profumo dei libri nuovi'' e non è l'unica :P

martedì 26 agosto 2014

La casa di un grande scrittore: Luigi Pirandello

26 Agosto. Non voglio crederci. No. No. No. La disperazione comincia ad impossessarsi di me; ancora un paio di giorni e le vacanze sono 'ufficialmente' finite per me. Ok, ancora niente scuola ma... le partenze sono orribili, si sa. 
Oggi condividerò con voi una visita che ho fatto una decina di giorni fa che riguarda l'ambito letterario, perciò perfettamente inerente al mio blog!
Parleremo della casa di... Luigi Pirandello! L'avevate già intuito arci-super-extra capito dal titolo del post, chi voglio ingannare? ♥
Durante una gita ad Agrigento -alla Valle dei Templi- ho convinto i miei genitori a fare una sosta a casa dello scrittore: non avevo mai letto una sua opera (ora solamente Il fu Mattia Pascal) e le uniche nozioni su di lui mi arrivavano da vaghi (non troppo...) ricordi della scuola media. Ma l'occasione era comunque irripetibile; chi mi ci avrebbe portato di nuovo ad Agrigento? Non potevo aspettare di saperne di più perciò... nonostante le poche informazioni che avevo... me la sono fatta piacere!
L'ingresso. E' evidente che si tratta di una villa di gente nobile; acquistata nel 1817 dalla famiglia di Pirandello per sfuggire al colera che andava diffondendosi nell'intera Sicilia e dichiarata monumento nel 1949, tredici anni dopo la morte dell'autore, morto il 10 dicembre 1936.

lunedì 25 agosto 2014

Weekly Life #35

*E' una rubrica ideata da Rowan del blog Ombre Angeliche e da Reina del blog Il Portale Segreto. Consiste nello elencare le tre cose migliori successe durante la settimana e le tre peggiori. La posterò ogni lunedì.*
Le tre cose migliori:
1. Serata al cinema con amici: Dragon Trainer 2 
2. L'unica consolazione per la fine delle vacanze: sapere che anche a casa ci sono persone che ti aspettano :P
3. Un altro classico mi è piaciuto!  Il fu Mattia Pascal :D

Le tre cose peggiori:
1. Mi tocca leggere le commedie di Plauto e Terenzio al posto di un bel romanzo xP
2. Una tristezza addosso. ..ancor prima di partire D:
3. Cominciare a temere l'inizio della scuola :3

domenica 24 agosto 2014

Recensione: Il fu Mattia Pascal

Titolo: Il fu Mattia Pascal
Autore: Luigi Pirandello
Pagine: 222
Prezzo di copertina: 9.00 euro
Editore: Mondadori
Trama:
«Una delle poche cose, anzi forse la sola ch'io sapessi di certo era questa: che mi chiamavo Mattia Pascal.» Ma anche la certezza del proprio nome dovrà svanire ben presto nella vita del bibliotecario Mattia Pascal. A lui il caso ha dato una clamorosa possibilità: azzerare il proprio passato e cominciare una nuova vita. Moglie, suocera e amici lo riconoscono nel cadavere di un suicida e lo credono morto. Ricco grazie a una vincita al gioco, può rifarsi una nuova vita e inventarsi il ruolo di Adriano Meis. Ma la libertà appena acquisita si rivela in realtà una ferrea prigione... Il romanzo capolavoro di Pirandello, pubblicato nel 1904, un umoristico e grottesco scandaglio della realtà piccolo-borghese che evidenzia l'impossibilità per l'uomo di essere davvero artefice del proprio destino.

Recensione:
Vivere due vite. Essere due persone. Sembra una specie di sogno; potrebbe significare riavere le opportunità perse, fare esperienze brillanti, conoscere gente ma no. Se nel tempo necessario per vivere una sola esistenza sei costretto a sdoppiarti; pieno di dubbi, di ricordi Mattia Pascal rimane sommerso dalle bugie che è costretto a dire per costruirsi la sua identità di Adriano Meis.
Si viene sommersi dalla completa euforia quando si sente la possibilità di libertà; una parola dolce, come la speranza, ma ingannevole. Avere una casa -un rifugio dove tornare, una famiglia -delle persone d'amare, una moglie -un'anima da difendere, dei figli -bambini da crescere, non significa esser prigionieri della vita ma avere solidità. Se invece vuoi spiccare il volo le sicurezze non le porti via con te: ne fuggi senza realizzarlo. Un gioco del destino. Che può essere sempre dalla tua parte ma non basta; la necessità di affetto non può essere rimpiazzata.
Il protagonista dell'opera di Pirandello lo sa. L'impassibilità da parte della moglie, l'ostilità della suocera, la sconfitta di non far sopravvivere le proprie creature e una situazione finanziaria poco stabile lo portano a limite dell'euforia nel momento in cui l'occasione di allontanarsi gli si presenta.
La sua prima morte, come si dice. Un colpo di fortuna. Vincite di ingenti somme di denaro a Montecarlo. Secondo colpo di fortuna. Ma ce ne saranno altri, per questo pover'uomo, destinato a stare solo nella vita?
Non può tornare al suo nido e nemmeno costruirselo. Il bisogno di una famiglia però è un pallino fastidioso, nella sua mente.

sabato 23 agosto 2014

The Ice Cream Book Tag

Lo so. Lo so che vi sto riempiendo di tag. Quando l'estate sarà finita e la connessione internet sarà migliore potrò stare più attenta a nuove uscite, organizzare giveaway, partecipare a iniziative, scrivere post interessanti... ma dovete resistere per ancora qualche giorno!
Sta volta si tratta di un goloso tag estivo: si parla di gelati! Non mi ha taggato nessuno ma l'ho scovato su Libri per Passione. dove Bliss si è divertita a collegare ogni gusto con un romanzo! Ora tocca a me ^^

Pistacchio: Un libro con la cover verde.
Bellissima la cover de L'isola dei segreti. Peccato che la storia non sia all'altezza della copertina. Comunque rientra nei criteri e posso dire che è rigorosamente verde!
Nocciola: Una serie molto lunga che vorresti leggere quest'estate ma che probabilmente non farai e perché.
Mi sarebbe piaciuto finire la prima serie di Percy Jackson, quest'estate. Ma mi aspetta a casa. Mi è stata prestata e ancora sono a quota due libri: per fortuna il ragazzo che me li ha dati ha molta pazienza :P 
Perché non riuscirò a leggerla quest'estate? Perché ormai l'estate è finita :(
Fragola: Il libro con la storia d'amore più dolce.
Mhh. Difficile. Non prediligo le storie sdolcinate. Posso dire che quella che però ho amato di più è contenuta in Love, Rosie. Tra Alex e Rosie c'è un rapporto davvero speciale, che colpisce il lettore! A proposito, non vedo l'ora che esca il film!

Vaniglia: Il tuo classico preferito.
Appena letto. Cime tempestose, di Emily Bronte. Nonostante non mi aspettassi niente dalla storia ho trovato un'atmosfera che credevo impossibile da trovare nei classici; cupa e di un'altra epoca, ma a tratti attuale.
Menta: Un libro per bambini che ti piace.
Il piccolo principe. Contiene frasi che insegnano a vivere non solo ai piccini, ma anche a chi ha già anni alle spalle.
Fiordilatte: Un libro molto lungo che hai letto molto velocemente.
Ahhh...non saprei! La mia velocità di lettura non dipende dal numero di pagine :P Ma presumo di aver divorato Memorie di una Geisha; merito della capacità dell'autore di romanzare vicende crude.

Finito! Beh, non ho ben capito il collegamento tra frase e gusto ma... mi sono divertita! Se lo fate ditemelo, eh ;-) Uhh... qual'è il vostro gusto preferito? :P

Francy
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...