martedì 6 gennaio 2015

Intervista a Francesco. Tanta energia, tanta voglia di leggere.

E siamo al 6 gennaio. Giorno dell'Epifania. Vi faccio tanti auguri ma con un po' di tristezza: domani si ricomincia la solita vita piena di studio. Ma siamo comunque nel 2015; un nuovo anno. Che porterà sicuramente tanti cambiamenti, tante novità ed anche moltissimi nuovi blog che tutti noi -Lettori- avremo il piacere di leggere. Grazie a loro diventeremo sempre di più; una quantità abnorme di persone con la nostra stessa passione da conoscere, con le quali condividere i nostri pensieri sulle letture. Ormai è difficile stare al passo con le nuove ''nascite'' nella blogsfera ma dare un po' di visibilità a quelle che crediamo davvero valide è un gesto da fare; collaborare tra noi è tutto, in un mondo così ampio. E' giusto che voi possiate conoscere blog contenenti parole che ti arrivano al cuore. E' giusto che ogni blogger pieno di passione possa farsi conoscere
Oggi faccio proprio questo! Vi presento Francesco -da La quintessenza dei libri-, un ragazzo che ama i romanzi quanto tutti noi. Pieno di energia e voglia di fare; ha quella voglia e passione che già avevo io ai tempi del primo post. Per conoscere meglio questo lettore che ama i classici e non solo e che ha una vita che potrebbe essere vissuta in quarantotto ore non vi resta che continuare a leggere.
La Quintessenza dei Libri
1. Benvenuto nel mio Angolino! Possiamo cominciare la piccola intervista! Partiamo dalle piccole cose... per esempio, ci spiegheresti il significato del nome del tuo blog?
Certo! Quando qualche mese fa ho deciso di aprire il blog, avevo la necessità di trovare un nome adatto per il sito e ho iniziato a riflettere sul perché volessi aprire un blog e, soprattutto, sul perché amassi i libri. Ho così ripensato ad Aristotele (ok, so che non è la prima cosa a cui chiunque penserebbe, ma comprendetemi, in quel periodo stavo ripassando Aristotele). Il filosofo greco sosteneva che l'arte avesse un unico obiettivo: permettere agli uomini di fare esperienza di situazioni che solitamente non potrebbero vivere. Si forma, in questo modo, un legame invisibile tra lettore e protagonista e tutti gli insegnamenti, i dolori, le idee, le sofferenze e le gioie vengono condivisi tra i due. Sono perciò convinto che sia proprio questa la quintessenza dei libri: una ricerca interiore che permette al lettore di crescere e imparare perché essi sono "specchi che riflettono ciò che abbiamo dentro" (Carlos R. Zafon). Si legge per vivere! Da questa riflessione ho scelto il nome "La Quintessenza dei Libri" con l'intento di condividere questo percorso di ricerca attraverso uno scambio di idee e opinioni con tutti i lettori.

2. Quando e perché hai deciso di creare un angolino tutto tuo?
L'idea di aprire un mio "angolino" vagava per la mia mente già da un po', ma questa si è attuata solamente verso la metà di Ottobre grazie al sostegno di alcuni amici. Il perché è molto semplice: dopo la lettura di libri, una delle mie attività preferite è il discutere di romanzi con gli amici e, così, ho pensato di estendere questa passione anche al mondo virtuale.

3. Quanto ti hanno sostenuto le persone a te care durante questa esperienza?
Devo dire che, inizialmente, non tutti i miei amici hanno creduto in questo progetto. Grazie al sostegno della mia famiglia e di un'amica in particolare - anche lei grande amante dei libri - ho deciso di continuare su questa strada. 


4. Chi è Francesco nella vita fuori dal mondo di Blogger?
Ecco io sono una di quelle persone che entrano in crisi nel momento delle presentazioni. Per la serie "so chi sono finché non me lo chiedono". Ok, ora provo a impegnarmi: Mi chiamo Francesco e ho 16 anni (ancora per poco :D) e frequento il quarto anno del liceo scientifico curvatura scienze applicate (forse suona strano, ma è sostanzialmente il liceo scientifico con ore extra di scienze e informatica). Se non tornano i conti, sappiate che ho saltato l'ultimo anno d'asilo. XD I miei amici mi definiscono il solito tipo "studioso", del tipo il ragazzo al quale si chiedono sempre gli appunti e che dedica ore a ripassare ed esercitarsi, ma, sebbene io confermi che mi impegno in qualcosa come dieci attività extra tra esami e corsi, vi rivelo che non vivo certo per la scuola. La mia vita è un frenetico susseguirsi di impegni e doveri ai quali riesco a intervallare momenti felici in cui riesco a dedicarmi ad amici, libri e al mio blog.
Ripeto continuamente che riuscirei a fare tutto quello che mi pongo come obiettivo solo se le giornate fossero di 48 ore. :D Per quanto riguarda il mio carattere, credo di essere un tipo riservato con chi ancora non conosco bene, ma espansivo con i miei amici. Sono un sognatore che si illude talvolta che possa succedere ciò che desidero. Altri aggettivi che di solito mi vengono attribuiti (e che credo siano corretti perché, in fondo, chi ci conosce bene è anche chi ci vive) sono creativo, testardo e, soprattutto, curioso.

5. Oltre alla lettura avrai sicuramente altre passioni. Parlacene un po'!
Indubbiamente un'altra mia grande passione, oltre ai libri, è il cinema. Io e mio fratello trascorriamo molto volentieri una serata alla settimana al cinema in compagnia di pop corn e di un nuovo film o, in alternativa, interminabili maratone nel salotto di casa. Dedico, infatti, ai film una rubrica ogni domenica in cui recensisco un film di ultima uscita.
 Adoro poi intrecciare le mie più grandi passioni, cinema e lettura: leggo molto spesso i libri da cui sono tratti film che ho amato e se scopro che un film interessante sta per uscire cerco di leggere il romanzo prima dell'uscita della pellicola. 
Un'altra passione che condivido con mio fratello sono poi le serie tv: amo The Walking Dead, Game of Thrones, Fringe, Breaking Bad, Castle, Sleepy Hollow... praticamente un'infinità. XD Ultimi, ma non meno importanti, sono gli enigmi. Sono un grande amante delle sfide e adoro tutto quel mondo che comprende cruciverba, indovinelli, puzzle stile Cubo di Rubik, problemi, quiz... se inizio una sfida, non mi fermo finché non trovo la soluzione! :)


6. Esplorando "La quintessenza dei libri" è evidente che leggi anche romanzi classici. Cosa pensi si possa imparare da loro? Quali sono quelli che preferisci?
Ahahah... Confermo di essere anche un cultore dei classici che, per me, sono senza tempo. A volte, ciò che che più mi sorprende nel leggere uno di questi libri è il come siano molto spesso facilmente traslabili nella vita di tutti i giorni. Amo ricercare il significato reale e più profondo che un autore vuole trasmettere attraverso le sue opere. Un libro, oltre ad essere una via di evasione. è per me una sorta di "palestra di vita" dove si cresce, si impara e si apprende attraverso sogni, amori, sconfitte, dolori e risate. A seconda di ciò di cui più necessito in un dato momento, scelgo il territorio in cui vado a ricercare un libro: le donne straordinarie della letteratura inglese predominata da Austen e Bronte che combattono per seguire i propri ideali e desideri non conformi alle usanze; la letteratura russa intrinseca di religione e riflessioni circa essa e il cattivo uso che talvolta se ne fa; le apparenti favole come I viaggi di Gulliver o Alice nel Paese delle Meraviglie che celano una forte critica alla società dell'epoca in cui è connaturato il germe della corruzione e dell'ignoranza...

7. Nonostante tu sia da poco nella blogsfera ti sarai certamente fatto un'idea di questo universo! Che ne dici di farci sapere che ne pensi?
Penso che la blogsfera sia un universo a dir poco strepitoso. Credo che sia un luogo in cui le persone che partecipano siano reali e appaiono come ciò che realmente sono: una comunità di individui legati da una stessa passione, i libri. Credo che i blog siano un fantastico supporto per il "mondo di carta". 
Ho visto che ormai di blog letterari ve ne sono un numero infinito, ma la cosa più bella sta proprio in questo: allargare la cerchia di persone che amano la lettura e che discutono e si scambiano opinioni circa questi in quanto si sentono parte di questo mondo come nodi di un'unica rete.


8. Invece quali sono i tuoi buoni propositi per il tuo blog? E che obiettivi ti sei prefissato?
L'obiettivo principale del mio blog era, inizialmente, avere un mio "angolino" nel quale potessi dedicarmi alla discussione di libri, cosa non sempre è possibile all'interno della mia cerchia di amici. Ora però vorrei diventare una sorta di "segnalibro", ovvero un aiuto, un supporto che possa aiutare e indirizzare i lettori. Condividendo o meno le mie opinioni, attraverso "La Quintessenza dei Libri", si crea così un gruppo via via sempre più grande di divoratori di libri. Un altro obiettivo che ho aggiunto da quando ho aperto il blog è il rimanere aggiornato sulle nuove uscite, ma il mio sogno è quello di continuare ad alternare novità e classici (o come amo definirli, secondo una collana di una nota CE, i "Mammut" data la loro mole), spesso non considerati da molti lettori.

9. È una domanda banale ma importante per un lettore. In che modo è nata la passione per la lettura?
La mia passione per la lettura non è certo recente. Leggo da quando ero piccolo e, da qualche parte in casa, ho ancora i giganteschi scatoloni che contengono tutti i Geronimo Stilton che amavo leggere. Credo che la mia passione sia iniziata soprattutto come una sorta di momento di evasione perché desideravo un mondo tutto mio nel quale potessi far "vivere i personaggi" attraverso la lettura del libro. La lettura era però anche un mezzo di elevazione tramite il quale potevo diventare più simile al mio grande mentore, mio nonno.

10. Sei circondato da persone che condividono l'interesse per i romanzi?
La mia passione per i libri devo dire che è stata influenzata non poco da alcune persone care. Prima di tutto, da bambino ammiravo con stupore la gigantesca libreria in casa dei miei nonni che comprendeva autori classici, latini e anche diversi scritti di autori più moderni come King o la Pilcher grazie a mia zia. Credo che da qui arrivi l'ammirazione per la letteratura latina e greca i cui autori considero i padri della letteratura in generale perché, soprattutto negli scritti italiani, vi è sempre, in qualche modo, un rimando a questi grandi del passato. Una menzione speciale è dedicata alla mia attuale insegnante di italiano, grande conoscitrice di qualsiasi genere, anche dei più moderni, che ha fortificato non poco il mio amore per i classici di qualsiasi epoca da lei chiamati "i mostri sacri". Credo che in pochi leggano tanto quanto lei e la sua vasta libreria è realmente paragonabile a una biblioteca. Per quanto riguarda il mio gruppo di amici, in pochi leggono libri e questo è uno dei motivi che mi ha portato ad aprire il blog: trovare altri divoratori di libri. XD

11. Qual'è il tuo romanzo preferito, non per forza classico questa volta? E il genere?
Argh... Questa è difficile! A pensarci bene uno dei libri che più ho amato è proprio un classico ed è David Copperfield perché l'ho trovato estremamente toccante e commovente. Adoro, in particolar modo, lo stile di Dickens e le sue descrizioni dei personaggi nei minimi dettagli, fattore che rende questi ancora più vivi.
Questo romanzo non vi risparmia niente e nell'arco di una vita condividete con il protagonista dolori, risate, momenti di riflessione, amori e tragedie. Per quanto riguarda il mio genere preferito, non vi saprei rispondere con certezza perché non mi piace limitarmi a solo una parte del "mondo di carta", ma l'urban fantasy è uno dei generi che ultimamente sto leggendo più spesso e che trovo leggero, piacevole e intrigante.

12. Per ciò che riguarda musica e film che gusti hai, invece?
Nell'ambito dei film non adoro particolarmente le commedie (soprattutto i cinepanettoni italiani), mentre sono un grande amante delle tragedie e dei finali tragici perché, come ogni grande storia, deve finire con i suoi protagonisti. Amo film distopici e fantasy (Hunger Games, Lo Hobbit, Harry Potter, Divergent...), ma anche pellicole con una base storica, intrinsechi allo stesso tempo di amori e misteri. La musica è una mia grande amica e mi aiuta ad iniziare bene una giornata. Sinceramente non ho un genere musicale preferito perché amo qualsiasi canzone che riesce a trasmettermi un emozione. Perciò ascolto pop, soul, rock, in minor modo rap...

13. Quali sono -fino ad ora- i blog che segui da cui prendi ispirazione o ammiri?
Senza dubbio il fantastico "Never Say Book" che, insieme alla sua autrice, mi hanno dato sostegno e aiuto. XD
Altri blog che seguo sono "Il profumo dei libri", "Atelier dei libri", "Diario di una dipendenza", "She was in Wonderland", "Reading is Believing".

14. Siamo alla fine... quasi! Una domandina particolare: se fossi un personaggio di un romanzo chi saresti e perché?
Non so bene che personaggio potrei interpretare perché più volte mi riconosco in un personaggio solo per alcuni tratti
Una volta però con alcuni amici stavo parlando della stesso argomento e, secondo loro, potrei essere identificato nel Dr. Watson da "Le Avventure di Sherlock Holmes" perché preferisco la compagnia di un buon amico a un gruppo, mantenendo però una solida amicizia con gli altri e senso dell'umorismo. Pur rispettando regole e leggi, sono flessibile e talvolta, se mi trovo con qualcuno che non conosco, mi sento abbastanza introverso.

15. È ora dei saluti! Salutaci con la frase che ti rappresenti :)
Ti ringrazio moltissimo per avermi ospitato nel tuo angolino! Citazione in cui credo fortemente, che ho posto anche nell'intestazione del mio blog, è "Una vita senza libri è una vita di sete". (Stephen King) Ciao a tutti i tuoi lettori e agli amanti dei libri! XD

Ed ora... non vi rimane che andarlo a trovare a casa sua, nel suo bel blog! Se non siete ancora convinti di fargli compagnia basta che vi leggiate una recensione -come questa- e cambierete idea.
Ne approfitto per ringraziarlo per essere stato qui da noi ed aver riservato anche delle bellissime parole per il mio Never Say Book.

Francy

9 commenti:

  1. Vado subito a sbirciare questo nuovo angolino! Comunque Francy hai avuto una bellissima idea!
    Un altro dello scientifico! Pian piano conquisteremo il mondo! Io ormai sono uscita quasi quattro anni fa (come vola il tempo...), ma gli anni passati li sono quelli che più ricorderò con nostalgia! L'amore-odio per la matematica, le versioni di latino (si ho fatto l'indirizzo matematico e ancora c'era il latino) che mai avevano un senso, la voglia di seguire le orme del mio professore di mate e laurearmi in fisica (non proprio quello che ho fatto).. Vivi al massimo questi anni perché saranno quelli che ti faranno capire chi sei veramente e che cosa vorrai fare da grande.. E dopo questo commento da vecchia, vado a fare un giro per questo nuovo blog!

    RispondiElimina
  2. Bellissima intervista!
    Originali sia le domande da te ideate,sia le risposte di Francesco.
    Andrò sicuramente a sbirciare il suo blog :D

    RispondiElimina
  3. Intervista interessante letta con vero piacere. Conoscere nuovi blog è sempre una bella esperienza:)

    RispondiElimina
  4. bella intervista, vado a curiosare nel blog.

    RispondiElimina
  5. Davvero una bella intervista Francy, Ottimo lavoro Complimenti.
    Un saluto Grande e soprattutto Buona Epifania a te carissima
    A presto !

    RispondiElimina
  6. Grazie ancora Francy per l'ospitalità e per l'opportunità datami! :D

    RispondiElimina
  7. ciao Francy!
    Prima di tutto.... buona befana e buon inizio scuola, domani, io ti comprendo benissimo..
    bella l'intervista! Io devo riprendere con le recensioni dei libri, continuo a pensarci ma non so davvero da che parte cominciare, ho troppi libri dei quali vorrei parlare e ho le idee piuttosto ingarbugliate. comunque vado a curiosare subito nel nuovo blog!
    Baci
    Minerva

    RispondiElimina
  8. Ciao Francy! Bell'intervista: belle le domande e interessanti le risposte, andró sicuramente a dare un'occhiata al blog ^^
    Comunque sei molto carina a fare queste interviste per permettere a tutti di farci conoscere i blogger che ami e per aiutarli a farsi conoscere :)

    RispondiElimina
  9. Ciao Francy!
    Auguroni di buon anno prima di tutto!
    Sono ritornata dall' oltretomba, si :')
    Hai avuto una bellissima idea! Vado subito a curiosare sul suo blog!

    RispondiElimina

Se vuoi lascia un commento a questo post ^ ^ Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...