mercoledì 1 aprile 2015

Intervista a Fabiola Danese, autrice di La cercatrice di sogni

Buon pomeriggio, Lettori ♥ Di solito il mio è un ''buongiorno'' ma oggi arrivo tardi a scrivere il post perché ho avuto mille cose da fare e poco tempo per sistemare questo post che bolliva in pentola ormai da tanto tempo; per ogni cosa però ci vuole pazienza ed organizzazione che a volte possono venir meno se le giornate traboccano di impegni quindi è soltanto ora che riesco a proporvi questa intervista a Fabiola Danese, un'autrice che ho scoperto per caso ma con cui ho avuto subito il piacere di mettermi in contatto e che è stata pronta a rispondermi collaborando con me! ♥
Ecco qui cosa è venuto fuori: un'intervista che vi farà entrare nel suo mondo e in quello di Nyx, la protagonista del suo nuovo romanzo ''La cercatrice di sogni''.
Ciao Fabiola! Sai benissimo quanto mi attiri il tuo romanzo 'La cercatrice di sogni' ma qui non tutti ancora lo conoscono! Ti andrebbe di presentarlo brevemente ai miei Lettori? Chissà che anche loro se ne innamorino immediatamente, ancor prima di leggerlo, come ho fatto un'io!
Ciao Francy, un saluto a te e ai tuoi lettori! Nyx è una diciassettenne come le altre se non fosse per il suo dono: lei è la Cercatrice di sogni e questo significa che a lei spetta il compito di salvare le anime dall’oblio intrappolate nel mondo dei sogni, in cui lei si reca ogni notte. Nessuno è a conoscenza del suo segreto, tranne il suo migliore amico Tris che veglia su di lei, prendendosene cura e amandola segretamente. Nyx è orfana, ma al suo fianco ha sua sorella Eris che l’ha cresciuta e che si è dovuta occupare della sua crescita. Fin da subito Nyx inizia a fare strani sogni, incontrando nelle Terre senza nome un bambino intento a leggere “Il piccolo principe” e bisognoso del suo aiuto. Nello stesso momento conosce anche Aries, un magnetico ragazzo dagli occhi verdi che la seguirà ovunque. Riuscirà Nyx a salvare l’anima di questo bambino e ad aiutare il ragazzo che minaccia di sconvolgerle la vita? Restate sintonizzati!

Diplomata al liceo dei beni culturali Archita da Taranto e laureata in Editoria e Giornalismo. La tua vita sembra sempre essere stata guidata da un innato interesse nei confronti della cultura. Quanto e in che modo la tua formazione sta influenzando la tua carriera da scrittrice?
Credo che la cultura mi abbia sempre guidata ed accompagnata e che abbia fatto tutto il resto. Mi sono affacciata al mondo dei libri fin dagli undici anni e ho scoperto una dimensione che compensava e soddisfaceva le mie mancanze, come magari amicizie o amori
La cultura è un’ottima compagna di vita e tutt’ora non potrei farne a meno. Credo sia la chiave che spinge ogni buon lettore a provare ad essere anche un buon scrittore.

Passando al romanzo, è presentato come un fantasy dalle sfumature romance. Quali pensi che siano le caratteristiche che un lettore deve avere per amare profondamente la tua opera? E' rivolta ad un target particolare?

Quando ho iniziato a scrivere la Cercatrice, avevo ben in mente l’idea generale, alla quale mi ero ripromessa di non far mancare tre cose: avventura, mistero e un amore epico, che credo siano gli ingredienti fondamentali per un buon fantasy. Inevitabilmente è un libro destinato a quelli che vengono definiti “young adult”, per via dello sviluppo amoroso fra i due protagonisti, ma ho scoperto che è un libro che si è fatto leggere volentieri da persone anche piuttosto mature o che non erano particolarmente interessate al genere fantasy e di questo non posso che esserne felice.

Misteri, anime, sogni, amori, amicizie...da cosa hai tratto ispirazione per scrivere la storia di Nyx, la diciassettenne protagonista?
In Nyx non c’è niente di autobiografico, se non nel suo rapporto con i vari personaggi: per il rapporto con sua sorella Eris mi sono ispirata al rapporto con mio fratello, un po’ contrastante, ma unico e indissolubile. Per quanto riguarda Tris, anche lui ha un modello ispiratore ed è il mio migliore amico, come Nyx ho anche io una persona simile nella mia vita che si prende cura di me e dei miei segreti, ed infine il rapporto con Aries, ricorda vagamente l’inizio della mia storia d’amore, un po’ duro e scostante, ma intenso e magico.

Una storia simile sembra avere tutte le carte in regola per essere portata nel grande schermo; certo, è un obiettivo piuttosto difficile da raggiungere ma hai mai desiderato la realizzazione di un progetto simile? Ipotizzando che il libro diventi un film, che attori ti piacerebbe recitassero nei panni di Nyx, Tris e Aries?
Questa è la domanda forse più originale che mi abbiano fatto e sono felice di risponderti che mi piacerebbe da morire che ci fosse un progetto cinematografico dietro. Ovviamente nella mia testa ho già in mente due nomi che potrebbero interpretare Nyx e Aries, ovvero Maria Ehrich e Jannis Niewöhner, che poi sono i due attori che interpretano Gwendolyne e Gideon nella riproduzione cinematografica della saga Red, Blue e Green. Per quanto riguarda Tris, non ho ancora nessuno in mente, ma se trovate un tipo dall’aria ribelle, strafottente e simpatica, fatevi avanti, sono aperta a tutte le possibilità!


Parlando di intenzioni più concrete, quali sono i tuoi piani per il futuro?
Ho in cantiere diversi progetti, amo sperimentarmi e mettermi alla prova, ed è per questo che spero di poter scrivere diversi generi, andando alla ricerca di quello a cui sento di appartenere di più. Vi terrò aggiornati!

Essendo una blogger da un annetto mi sono resa conto che gli autori emergenti trovano un grosso appoggio e un enorme aiuto per diffondere la propria opera sul web. Come è stata l'esperienza? In che maniera ti sei proposta? Ci sono stati momenti particolarmente positivi o negativi legati a questo ambito?
Gli aspetti positivi sono tanti quanto quelli negativi. Il grosso del lavoro lo ha portato avanti la mia casa editrice, ovvero la Butterfly Edizioni, spianandomi la strada e facendomi conoscere a diversi blogger, ma non è tutto oro ciò che luccica. C’è tanta gente che si nasconde dietro il fatto di essere blogger con l’unico scopo di sparare sentenze e giudicare gli altri, a quale titolo poi, non saprei. Ho avuto qualche esperienza negativa, ma fa tutto parte del gioco e del mettersi alla prova. Quando decidiamo di pubblicare qualcosa, dobbiamo essere pronti a ricevere le peggiori delle critiche, cercando di non farci abbattere, ma di trarne solo il meglio possibile. Personalmente non mi ritengo arrivata da nessuna parte, sono ancora alla prime armi e farò ancora molti errori, ma questo è quello che voglio fare nella mia vita e tenterò di imparare da tutto ciò che di negativo farò, in modo da potermi migliorare e non deludere i miei lettori.

Oltre alla scrittura ami anche la lettura? Ci sono stati degli autori o dei romanzi che hanno influito sul tuo modo di scrivere e sul tuo stile?
Amo la lettura come l’aria e durante il corso della mia vita ho cambiato gusti piuttosto spesso. Quando ero adolescente mi sono persa negli amori di Nicholas Sparks, autore che mi fa ancora commuovere come una quindicenne. Nel tempo mi sono affezionata a Coelho e a Zafon, due autori che amo profondamente e che mi hanno accompagnata in un periodo particolare della mia vita. L’amore per il genere fantasy è piuttosto recente, quando ho scoperto le pagine di Lauren Kate e di Josephine Angelini, che hanno ispirato il mio romanzo.

Chi è Fabiola fuori dal mondo dell'editoria?
Mi sento una persona piuttosto normale, nonostante tutto. Sono tornata a Taranto dopo molti anni trascorsi a Bari per completare i miei studi e rifarsi una vita qui non è stato semplice, ma tengo duro, finalmente ho trovato la mia vocazione scrivendo libri, lavorando per un giornale locale e cercando di far funzionare tutti i miei legami. 
Sono una normale venticinquenne che scalcia per farsi strada in questo “Mad World” e che ama il suo ragazzo e la sua famiglia alla follia, mi limito a vivere, il resto è un’altra storia!

Ed eccoci alla fine del nostro incontro! Ci saluteresti con una frase significativa de La cercatrice di sogni e con una citazione che senti tua tratta da un libro che ami?
Mi sento di regalare una citazione soprattutto alle tue lettrici, perché credo che ogni donna si possa riconoscere: “Le donne cercano gli amori impossibili, quelli complicati, quelli che non le fanno dormire la notte, ma che, prima o poi, le conducono a un lieto fine. ''
Infine vi regalo una citazione del mio autore preferito, salutando te e i tuoi lettori e ringraziandoti di questa splendida intervista: “Conserva i tuoi sogni, non puoi sapere quando ne avrai bisogno.” Carlos Ruiz Zafòn.


L'autrice mi manderà al più presto una copia del suo romanzo da recensire quindi siate pronti a conoscere un po' meglio Nyx dato che -soprattutto dopo aver letto la frase de La cercatrice di sogni- non vedo l'ora di leggere! Ringrazio di nuovo Fabiola per aver accettato a venirmi a far visita nel mio Angolino e per aver risposto alle mie curiosità! E voi Lettori, che ne pensate?

Francy

1 commento:

  1. Bellissima intervista Francy!*________*....e questo libro devo leggerlo..cioè waw!!!!!!!!!!La Cercatrice di Sogni!Mi ispira davvero tanto!*_______*
    Un bacione dolcissima!
    P:S:Ho ricevuto il libro vinto al Giveaway!*______*Non vedo l'ora di leggerlo!Grazie ancora!<3

    RispondiElimina

Se vuoi lascia un commento a questo post ^ ^ Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...