giovedì 20 agosto 2015

50 Books for Summer: i 30 commenti più belli

Lettori ♥ Oggi vi sorprendo lasciandovi addirittura due post, sarà che la connessione è piuttosto decente o che ho voglia di stare un po' nel mio Angolino...in ogni caso questo è il risultato! E poi in tanti mi hanno già chiesto chi sono i vincitori del mega Giveaway che ho organizzato... ma io non ho la bacchetta magica, nonostante mi piacerebbe riceverne una per il compleanno! Il lavoro da fare è tanto. Per adesso ho selezionato i 30 commenti più belli, che vi lascio di seguito; il resto spetta agli autori poiché tra questi ne sceglieranno 14 -che saranno i vincitori effettivi dell'evento- e ad ognuno di essi attribuiranno un punteggio da 1 a 10 in base a quanto apprezzeranno le parole scritte dai partecipanti. Devo ringraziare gli autori che mi aiuteranno in questa 'missione', che non sarà facile. Vi ricordo inoltre che i 14 vincitori saranno ordinati anche in base ai criteri citati nel post principale, per esempio i primi sette vincitori potranno essere solamente lettori che mi seguivano già da prima
Quindi... Perché mi piace leggere? 
Beh, ogni volta che apro un libro e ne scorro le pagine mi sembra di volare, immersa in un mare di emozioni, senza fine, chiusa dentro una gabbia di carta che poi si spezza e ne esce una farfalla con le ali di speranza che vola via, senza ritornare, senza ripensare a ciò che è stato o a ciò che è, e portandomi via con se. Il vento che mi scompiglia i capelli, il calore che si fa strada tra la pelle e mi fa bruciare il cuore che non muore perché è forte, la sorte ha voluto fosse questo il mio destino, la mia vita appesa a un filo. Poi tutto si riduce ad un insignificante mucchietto di cenere, che sembra niente ma invece la mia mente, lo sente, ascolta, il cuore che batte e non si ferma, inspiro, espiro, inspiro, chiudo gli occhi travolta dalle emozioni, espiro, una lacrima tra mille petali di fiori, inspiro, una spina di rosa nella mano, espiro, senza muovermi corro lontano. Toccare il cielo è possibile, cantare tra le stelle e non guardare giù perché non ci sono più, sono lontana con la mente e con il cuore, il corpo non mi segue ma ciò di cui ho bisogno è con me, come dentro ad un sogno, ma ad occhi aperti, mai spenti. L'orizzonte non è più così lontano, una mano mi tira via, forse è una follia o pazzia, o magia... la magia... Nelle lettere di una pagina, mi immergo e nuoto senza smettere di cercare il sapore dell'avventura nel cuore, il colore del sole che brilla, il suo tepore. Leggere è un misto di emozioni, sentimenti, sensazioni, confusioni ordinate, decisioni scritte... È impossibile descrivere ciò che si prova, non esistono abbastanza parole e non esiste qualcuno capace di usarle così bene, per descrivere in generale i pensieri di milioni di persone. Per me l'atto del leggere è una condivisione, l'autore crea una casa, ma è il lettore ad abitarla, a darle veramente vita. Mi sono sempre chiesta che cosa si proverebbe ad essere il personaggio di un libro, rinchiuso tra le righe a cercare un modo per fuggire, per scappare, dal solito ruotare avanti e indietro tra parole dette, scritte, lunghe, dritte. Per me leggere è come respirare, il profumo della carta tra le pagine, l'inchiostro nero che spicca, così fragile, una lettera che accende un emozione e la lascia bruciare per ore ed ore, e poi la spegne senza farla sparire. Spero di essere riuscita a trasmettere con le mie parole qualche sensazione, che aiuti a capire cosa significa leggere per me, per il mio cuore.
Perché mi piace leggere? Perché leggere mi permette in primo luogo di viaggiare con la mente. Mi piace molto viaggiare, ma ahimè nella realtà esiste qualcosa chiamata soldi, o meglio mancanza di essi (xD), che non ti permette di andare dove e quando vuoi tu. Un po' di tempo fa ho letto uno dopo l'altro un libro ambientato in Australia (L'amore bussa sempre due volte ) e uno ambientato a Stoccarda (Stanotte il cielo ci appartiene) ed è proprio dopo aver finito entrambi che mi sono resa conto di quanto i libri siano capaci di trascinarti in paesi stranieri e di farti conoscere stili di vita diversi dai nostri. Questi due libri sono molto carini, te li consiglio davvero ^^ Per me rimarranno sempre speciali proprio per questo, perchè mi hanno fatto capire quanto mi piaccia viaggiare con un libro :) Quando invece ho letto Anne and the french kiss, essendo andata a Parigi poco tempo prima, ho trovato bellissimo rileggere dei posti in cui ero stata e rivivere quel meraviglioso viaggio ^^ Inoltre i libri fantasy sono capaci di trascinarti in mondi sovrannaturali, in cui esiste la magia e gli zombie, gli alieni e molte altre creature.
Leggere inoltre mi piace molto di più di tutte le cose che potrei fare nel tempo libero (guardare film o serie tv) perché ritengo che un buon libro sia capace di emozionarti molto di più rispetto ad un film o a qualsiasi altra cosa, attraverso un libro capisci molto di più dei personaggi, delle loro emozioni e dei loro pensieri, perché non c'è mezzo comunicativo più diretto delle parole.
Leggere può aiutarti a capirti meglio, può consolarti quando sei triste oppure farti divertire quando ne hai bisogno, quando sei stressata con la scuola e hai bisogno solo di un libro leggero che ti faccia ridere un po'.
Penso di poter continuare all'infinito a spiegarti perché mi piace leggere, ma è meglio finirla qui xD Non vorrei farti annoiare nel leggere qualcosa di troppo lungo ahaha
La domanda è perché amo leggere. Be'… ho iniziato a leggere in un periodo un po' difficile e mi sono man mano appassionata, perché leggere un libro vuol dire immedesimarsi nella storia e nei personaggi, vivere quello che vivono loro, sognare senza mettere limiti alla fantasia. 
Ho imparato a gioire e soffrire con i personaggi, a immergermi in mondi nuovi...
Ho imparato ad amare l'odore dei libri nuovi, il brivido di sfogliare le pagine ed immergermi in una nuova storia, l'entrare in una libreria e sentirmi in paradiso. 
I libri mi hanno anche insegnato tanto, come non giudicare dall'apparenza, avere apertura mentale, difendere e portare avanti le proprie cause, e soprattutto mi hanno insegnato - e tutt'ora mi stanno insegnando - a credere in me stessa, ad essere forte e ad andare avanti, a non arrendermi mai.
Mi danno conforto, mi fanno scoprire cose nuove, mi fanno commuovere e divertire, sono quanto di più bello e perfetto esista al mondo.
Parecchie volte mi hanno chiesto perché leggo, quando potrei comodamente vedere film e serie tv, e la verità è che nulla è bello come leggere. Ti immedesimi nella storia in un modo inconcepibile mentre si guarda un film, ami parola per parola del libro che stai leggendo, e magari lo rileggi una, due, dieci, venti volte, perché hai amato quel libro e non potresti mai separartene, perché ti ha lasciato qualcosa e ti ha insegnato qualcos'altro, perché leggere un libro significa anche cambiare un po', gradualmente, mutare il nostro carattere perché quelle storie ci lasciano qualcosa dentro. Leggendo un libro è possibile vivere mille vite, mentre chi non legge ne vive una sola, come ha detto George Martin.
A un certo punto, non so bene quando né perché, leggere è diventato automatico, essenziale come respirare, un processo per vivere. Leggere, alla fin fine, mi permette di esistere, perché una vita senza libri sarebbe una vita vuota, o impossibile da essere vissuta, così come cercare di sopravvivere ma con il cuore fermo o senz'acqua da poter bere. 
Amo leggere perché la lettura mi ha fatto scoprire infiniti nuovi mondi, perché mi ha fatto amare e vivere con centinaia di personaggi diversi, perché mi ha trasmesso e mi ha fatto vivere molteplici emozioni, perché mi ha permesso di scappare dalla realtà, perché… perché leggere mi rende felice, non so come altro spiegarlo, è essenziale per me. Non posso pensare di vivere una vita senza libri, sono parte di me come il mio cuore, i miei occhi, le mie labbra. Sono un pezzo di me, ancora più essenziale del cuore, e non saprei come altro spiegarlo, se questo non è abbastanza. 
Le storie sono la mia vita, immaginare di continuare senza di esse sarebbe come chiedermi di separarmi dalla mia anima.
E potrei continuare per ore e ore a spiegare perché amo leggere, ma penso sia meglio finirla qui per non divagare troppo ^^
Allora.. vediamo.. il mio amore per i libri nasce da una sfida madre-figlia di molti anni fa! 
Per dimostrare a mia madre che ero in grado non solo di acquistare libri, ma anche di Leggerli, comprai "l'ultima canzone" di Nicholas Sparks.
Lo lessi tutto d'un fiato! Quel libro mi ha fatta appassionare completamente alla lettura. Da quel giorno non ho mai smesso di leggere, ovunque vado porto un libro con me.
I libri per me sono tutto.. sono uno sfogo, una scappatoia, una passione, uno stile di vita, un treno e molto altro. 
Mi piace leggere perché adoro il brivido che ho lungo la schiena quando la storia si fa interessante, adoro le lacrime che mi scendono dagli occhi quando si fa triste, adoro la rabbia e la passione che ho verso il mondo quando la storia non va per il verso giusto!
i libri mi rendono libera perché nella mia mente non ho regole.
La mia non è una storia struggente come quelle di Nicholas sparks, la mia è una storia d' amore e felicità. 
Io leggo per vivere. perché tutto quello che mi regala un libro è felicità e mi fa affrontare la vita ogni giorno con più voglia. 
Posso essere in qualunque luogo, il qualunque mondo e posso essere chi voglio mentre leggo un libro sul letto di casa mia. Io viaggio continuamente senza spostarmi mai. 
Avrei molto altro da dire ma chiudo qui il mio commento perché forse mi sono dilungata troppo! mi scuso per il lungo commento e arrivo al punto!
Perchè mi piace leggere? Be è iniziato tutto più o meno quando avevo 9-10 anni, c'è stato un periodo in cui ho avuto una notizia spiacevole dal mio dottore, che mi avrebbe accompagnata per tutta la vita. Ero solo una bambina quindi ero in depressione e disperata, della bambina solare, coraggiosa e spensierata era rimasto ben poco. Un giorno ho visto il trailer di un film fantasy che mi aveva colpito moltissimo ma non ho mai avuto l'opportunità di andarlo a vedere. Così ho scoperto che c'erano i libri e decisi di provare a leggerli. Tutto mi sarei aspettato ma non che mi sarebbe piaciuto divorare quelle pagine, infatti prima non mi piacevano i libri, trovavo noioso anche solo sfogliarli. Da li è partito tutto. Leggere mi faceva stare meglio, mi aiutava a non cadere nella tristezza, ad evadere da una realtà che era così triste che una bambina non poteva sopportare tutto ciò. Leggere mi ha salvato, letteralmente, e anche se per alcuni può essere una frase esagerata è così, almeno per me. Ormai la lettura è una mia passione, mi piace vivere mille vite diverse dalla mia camera, sognare, immedesimarmi nei personaggi, fingere di stare con un personaggio che amo v.v (suvvia, chi non l'ha mai desiderato?? v.v), shippare un sacco di coppie (con tanti fells), conoscere meglio me stessa, perchè i libri fanno anche riflettere, sopratutto se toccano un argomento molto delicato. E mi piace perchè posso sclerare con fangirl/fanboy perchè sono le uniche persone in grado di capire ciò che si prova leggendo, non come i normali babbani. Detto così non sembra che abbia detto granchè ma spero che anche con poche parole riuscirete a capirmi <3 Ormai è come se la libreria fosse la mia casa, li mi sento al sicuro e felice insieme ai migliori amici che si possano avere, i libri <3
"Leggere è come trovarsi in un castello di mille stanze ed avere la chiave per aprile tutte"
Perché mi piace leggere? È una domanda a cui non ho mai dato una risposta fissa, nel senso che ogni volta trovo qualcosa di più, qualcosa che ancora di più mi affascina della lettura, qualche suo aspetto su cui magari non mi ero soffermata. Leggo perché mi fa sentire felice, felice con me stessa, capace di sopportare la solitudine e anzi di ricercarla appositamente. Leggo perché non so fare altrimenti: leggo ovunque, dal bagno al treno coi ragazzi che strillano andando a scuola, leggo comunque nonostante abbia sonno e se non lo faccio mi sento persa. Leggo perché è una cosa che ho sempre fatto e mi ha sempre fatta stare bene nonostante tutto quello che mi succedeva attorno. Leggo perché da piccola mi ha fatto capire che non ero sola, e per un’introversa problematica come ero io è una rassicurazione non da poco. Leggo perché della lettura ne farò un mestiere e da anni è per me studio e diletto, le due cose si mescolano in maniere che non so dire e da cui non so più distinguere l’una dall’altra. Leggo perché non ho mai trovato niente di più bello e non credo esista. Mi fa sentire viva, come pochissime altre cose al mondo.
Mmm... Perché mi piace leggere? La mia passione cominciata verso i nove anni. Ero una bambina nuova a scuola, nuova in Italia. Non avevo molta padronanza della lingua e, a scuola, ce la mettevo tutta per imparare al meglio l'italiano. Le maestre tenevano dei libri che mi consigliavano di leggere perché, sì, la lettura aiuta a imparare una nuova lingua. Quei libri cambiavano in continuazione, non capivo come. Un giorno ci portarono alla biblioteca del mio paese, fu amore a prima vista. Hai presente quell'odore inconfondibile di pagine impolverate e ingiallite. L'ho amato all'istante. Tutta via, però, a parte andarci con le maestre, non ci sono mai andata da sola. Avevo paura che non mi capissero, quindi i sedevo sulla panchina vicino e la guardavo da lontano: gente che entrava ed usciva. Dopo molti mesi, e aver imparato meglio l'italiano, presi coraggio e, accompagnata da mio fratello, siamo entrati dentro. Ricordo che i passavo ore e ore, leggere e scrivere, i bibliotecari sono diventati parte della mia famiglia e lo sono ancora. Ancora oggi ricordo la nascita della mia passione con gli occhi che luccicano e il battito del cuore accelerato. Tra l'altro, accelerato anche perché mi presi una cotta per il mio bibliotecario preferito ahahaha XD Ma questa è un'altra storia. Spero di aver trasmesso questo mio amore per la cosa più bella che io abbia nella mia vita.
Da piccolo la mia unica passione era quella di non leggere, ma ero continuamente obbligato, sia per scuola sia dai miei genitori. Piuttosto che leggere "Harry Potter" o un qualsiasi libro, mi prendevo il quaderno di matematica o di storia e iniziavo a studiare. Ma tre anni fa, in questo periodo, mia cugina mi diede in mano un suo libro (dato che non ne avevo per scuola), così iniziai a sfogliarlo, lessi qualche paginetta qua e là e lo finii volentieri, non perché era un bel romanzo in se, ma perché era il primo libro che leggevo di mia spontanea volontà, senza essere costretto. Mi sa che quel "Orrendi per sempre" ha cambiato la mia vita per il meglio, portandomi in un mondo d'inchiostro e di carta ideato per rallegrare chiunque ci entrasse dentro, facendoti scoprire mondi paralleli, insegnandoti la cultura.
Perché leggo? Per ritrovare sempre quel primo momento magico dove ho sognato, pianto e riso, dove mi sono immedesimato nei personaggi. Leggo per entrare di nuovo nel mio piccolo mondo, che una volta aperto diventa un grande universo con ogni tipo di storia e avventura al suo interno, dove posso scrutare in lontananza il monte Taigeto o la Laconia con Talos il Lupo e Aristarchos il Drago ("Lo scudo di Talos"), o dove posso parlare con l'Infanta Imperatrice e riconoscermi in Atreium ("La storia infinita"). Dove posso volare nell'isola che non c'è ("Peter Pan") o pensare al mio fu ("Il Fu Mattia Pascal"). Leggo perché in questo mio mondo posso vivere con i personaggi, sapere cosa pensano e come vivono, così da capire poi anche cosa provano le persone accanto a me, perché nonostante tutto, un libro, ci insegna anche la psicologia umana. Un libro ci aiuta a decifrare il carattere delle persone e immaginarci narratore, sapendo già il pensiero dei nostri personaggi e il loro finale.
Leggo per non perdermi nel buio, perché un libro può aiutare quanto una persona, può illuminarci il cammino e accompagnarci fuori dalla tristezza.
Dicono che l'onestà paghi, quindi eccomi qui a partecipare a questo giveaway dopo che ho ricevuto una mail oggi personalmente da te.
Quindi, ammettiamolo pubblicamente, sono nuova qui da queste parti.
In giro per il web ci sono da molto più tempo.
Amo la lettura, sempre amata.
Questo amore mi è stato trasmesso dai miei genitori e io ho seguito il loro esempio, tanto che alle medie non volevo mai iniziare i compiti prima di aver terminato un capitolo oppure era facile vedermi con il naso immerso nelle pagine di un libro anche durante il pranzo.
A casa non ho quasi più posto per mettere i libri, ne compro ad un ritmo pazzesco e nel mio armadio in questo momento libri e vestiti si equivalgono in volume.
Sono circondata da libri tutto il giorno perché anni fa ho fatto il tirocinio universitario in biblioteca e da marzo ci sto facendo il servizio civile e mi piace sapere dalle persone cosa hanno amato in un libro e cosa no.
Leggere è qualcosa che mi permette di rilassarmi, di staccare la spina dal mondo reale, di stare con me stessa, di essere un giorno nel North Carolina del 1929 ("Una folle passione" di Ron Rash che sto per terminare) e il giorno dopo nell'Inghilterra degli '90 ("House of Cards") oppure in un mondo distopico e con il fiato sospeso ("Wayward Pines") - e degli ultimi due citati mi mancano solo i libri finali, ovviamente nell'armadio in una pila precaria.
In realtà credo di aver appena sentito un tonfo, ops.
La lettura è vita.
Leggendo puoi fare una pausa dal mondo, uscire dalla tua vita e cominciare a vivere quella dei personaggi di una storia. Leggere è immedesimarsi talmente tanto nei personaggi da ritrovarsi a piangere per loro e con loro, a condividere la loro felicità e le loro sofferenze. Quando leggi conosci i pensieri di un personaggio e li rendi tuoi, come anche i suoi sentimenti e le sue emozioni. Diventi il personaggio stesso, passo dopo passo, parola dopo parola. Amo sentire il peso di un libro tra le mani, sdraiata sul divano o sul letto, far scorrere le dita tra le pagine...
Adoro l'ambiente delle biblioteche e delle librerie, quell'atmosfera che ti fa sentire come a casa. E poi c'è l'attesa insopportabile per le consegne del corriere, aspettare con ansia quel libro che non hai trovato in libreria e quindi hai comprato su internet. Mi piace avere la libertà di passare da un genere all'altro: fantasy, thriller, horror, gialli...
Ma la lettura non è solo un modo per staccare dal mondo, non è solo un passatempo o un mezzo per rilassarsi. La lettura è anche informazione e istruzione, è conoscenza e la conoscenza è potere.
Fin da piccola ho sempre amato leggere, sapevo addirittura a memoria tutte le favole che mi leggeva mia madre, e crescendo non ho mai perso questa mia passione.
La lettura per me è stata una questione di imprinting: mi è stata insegnata (sempre che la si possa "insegnare"... piuttosto sono stata indirizzata, già suona meglio) fin dall’infanzia. Quando ero molto piccola, infatti, mia mamma mi teneva nel lettone e mi leggeva i giornalini di Bambi a voce alta. Ascoltando quasi ogni sera la sua voce ho iniziato ad appassionarmi alle storie e a richiederne sempre più non solo alla mamma, ma anche alla nonna: credo sia in quel momento che è nato in me l’amore per la lettura. Poi a cinque anni, un po’ prima rispetto alla media, ho deciso che 1) mi ero stufata di ascoltare, 2) volevo leggere, leggere e ancora leggere, possibilmente senza dovere aspettare i (già lentissimi) tempi degli adulti. Credo infatti che leggere stimolasse la mia immaginazione: non a caso quando un libro mi piace particolarmente la prima cosa che faccio è immaginarmi potenziali seguiti. Inoltre la lettura mi ha conquistato perché, in generale, adoro l’azione del leggere in sé: stendersi su un letto, o d’estate al mare, immergersi nella carta (o nello schermo del kindle) e allontanarsi dalla realtà per entrare nella vita, straordinaria o meno, di un altro individuo, dimenticandosi dei propri problemi, almeno fino a quando non si arriva alla parola “fine”. Ormai, complice anche l’apertura del blog a cui tengo parecchio, la lettura è entrata stabilmente nella mia vita (prima infatti avevo periodi in cui leggevo decine di libri e altri in cui non aprivo neanche una pagina) e difficilmente credo ne uscirà.
Leggere mi permette di entrare in mondi migliori, peggiori, più belli, più dolori e più felici. Non mi rende più contenta,
questo dipende dalla lettura che sto intraprendendo, ma sicuramente più felice, più vera e più ricca di esperienze. Non sempre
possiamo gioire, ma è sicuramente una cosa bellissima riuscire a vivere più vite nel tempo in cui una persona ne vivrebbe una.
Noi possiamo vivere la vita di una bambina che si ritrova sola e imparare a crescere con lei, possiamo innamorarci, soffrire, ridere.
L'esperienza della lettura ci insegna tanto, può farci cambiare idea su una determinata cosa, può farci crescere, riflettere.
Può farci cambiare.
Quando ho bisogno di liberare la mia mente, apro il libro e mi lascio trasportare dalle sue pagine. Non ha importanza di cosa
sia, purchè sia interessante. Oltre ad una cosa strettamente personale, amo leggere anche perchè poi posso parlare con un'altra
persona di ciò che ho provato immergendomi nel mondo del libro, di quello che mi ha lasciato dentro. Condividere le proprie
emozioni penso sia una cosa intima e non sempre si riesce a farlo con tutti, quindi leggere un libro, può darci l'opportunità
di capire quali sono le anime più affini alla nostra. Potrei realmente parlare per ore di ciò che mi fa amare leggere. Ma dopo
tutte queste parole, la mia domanda è: Perchè non amare leggere?
Grazie di cuore per l'opportunità! <3 Non ho espresso nemmeno un decimo di quello che volevo, ma spero di esser riuscita
ad esprimermi, almeno in piccola parte!
Proprio pochi giorni fa discutevo con il mio fidanzato riguardo la mia "ossessione" per i libri! Secondo il suo carinissimo e delicatissimo parere ho una malattia perché leggo in continuazione, in qualsiasi situazione e se non ho un libro in mano, ho il mio Kindle e se non ho quest'ultimo, allora carico i libri sul telefono! Ammetto che a volte esagero, non riesco a staccarmi dal libro che sto leggendo e questo fatto diventa motivo di discussioni e magari anche litigate con il mio "povero" fidanzato! E comunque anche lui alimenta la mia passione-ossessione perché mi regala spessissimo libri ( che gli ho chiesto io!) ma sa che sono i regali che mi rendono più felice!
Alla tua domanda risponderò nello stesso modo in cui ho risposto a lui!
Leggo tanto perché ne ho bisogno, quanto ho bisogno di stare con lui 24 ore su 24 e quanto ho bisogno dell'aria che respiro! Leggere mi aiuta a vivere meglio!
Mi ritrovo proiettata in mondi nuovi e sento meno il peso di ogni giornata.
Mi piace leggere perché lo posso fare ovunque e perché riesco a capire un po' meglio com'è fatto il mondo!
I libri mi fanno conoscere molte cose anche non vivendole personalmente! Attraverso i personaggi di un libro, imparo a conoscere un po' di più la psicologia umana. E poi leggere è emozionarsi, piangere, ridere, immedesimarsi o arrabbiarsi per una storia che magari per me non doveva andare così o che è finita troppo presto!
Passiamo alla domanda. Perchè mi piace leggere? Ci sono tanti motivi.
Leggere mi permette di vivere altre vite. Ci sono cose che non farei mai per mancanza di coraggio (come trasferirmi in una foresta e cacciare a mani nude) o per il fatto che ad oggi sono impossibili (come vivere sul sole o trasformarmi in una sirena). Trovare queste storie e leggerle mi permette di estraniarmi un pò dalla mia vita.... ma è anche un modo per avvicinarmi al mondo, alle persone. Ogni libro che leggo è un mattoncino che mi serve per conoscere altre persone. Capire usanze, modi ed emozioni diverse dalle mie.
Da quando leggo, quando conosco persone nuove ho un senso di "casa", perchè in loro vedo una sfumatura che ho già visto molte altre volte.
Leggo perchè mi piace. Ad oggi trovo che sia un modo per mantenere e coltivare una certa umanità nel prossimo. Leggere serve anche per imparare a non aver paura degli altri e di se stessi. Ci fornisce dei mezzi per combattere le nostre guerre interiori. Leggere ci ricorda che non siamo soli e che siamo uguali. Leggere è tante cose, non solo un passatempo ed una passione... 
Ed eccoci alla domanda cruciale: perché ti piace leggere? 
Per me la lettura è più che un piacere: è un'esigenza, come mangiare o respirare: ho iniziato a leggere a tre anni e da allora non c'è stato un solo giorno in cui non ho letto almeno una paginetta, persino quando magari esco la sera e rientro alle sei del mattino, prima di addormentarmi devo sempre leggere un pochettino!!
Insomma, sono totalmente innamorata dei libri, e una delle caratteristiche più magiche e che li rendono tanto speciali è che attraverso di loro capisco me stessa : a volte mi sembra di leggere quello che io non saprei esprimere a parole ma che mi tocca profondamente e che sento assolutamente "mio", e questo è allo stesso tempo sconcertante e rassicurante!!
Un'altra caratteristica che amo è la capacità di farmi vivere mille vite in una, trasportandomi in nuovi mondi e in quelle epoche storiche che studi a scuola e che ti affascinano per la loro diversità rispetto al nostro noiosissimo quotidiano!!
Spero di essermi spiegata bene, potrei scrivere per ore, ma non vorrei annoiarti, le cose principali le ho comunque già scritte qui sopra!!!
Riguardo alla tua domanda... in realtà mi è sempre piaciuto leggere. Non c'è mai stato un motivo preciso, non avevo il "bisogno" di leggere. Se mi davano un libro, lo leggevo, ma non ne cercavo altri. Invece da un paio d'anni, sento il bisogno di leggere e nostalgia dei libri quando non posso leggere :o. Il "merito" è della mia co-blogger (<3) che quando legge un libro si mette a parlarne anche mentre dorme, a tal punto che è impossibile non incuriosirsi! Così ho iniziato a leggere un libro dopo l'altro e esplorare così tanti luoghi diversi che (sì, sembra una frase fatta, ma è assolutamente vera) mi sembra di aver vissuto tantissime vite *-* La mia vita è normale, monotona, e grazie ai libri cambia e diventa qualcosa di spettacolare. E (oggi sono fissata con frasi del genere) i libri sono i miei amici e i miei consiglieri: purtroppo posso vedere pochissimo i miei amici e a casa sono sempre sola (e anche quando non lo sono, mi sento come se lo fossi), quindi, sì, i miei libri sono il mio rifugio e coloro che mi fanno ridere, piangere, arrabbiare e che mi consolano :D
Okay, sarà un commento chilometrico D: Bye :*
Mi piace leggere perchè per me è una necessità. Potrà sembrare assurdo, ma non scherzo se dico che la lettura mi ha salvato da tanti brutti momenti della mia vita, come credo che abbia fatto con molte altri/e ragazzi/e come me. Diciamo che con le persone non sono mai stata molto brava, quindi mi sono buttata a capofitto nei libri, perchè per me, molto spesso, giocano il ruolo degli amici. Mi piace leggere perchè leggere lava via le mie ferite, mi piace leggere perchè mi sento legata a qualcuno, mi piace leggere perchè adoro emozionarmi e sentire i brividi lungo la schiena, perdere la cognizione del tempo che passa, piangere come una disperata per i miei personaggi preferiti. Mi piace leggere perchè sento che posso sperare in qualcosa di meglio per me, e forse un pò per tutti. Perchè secondo me leggere genera speranza, anche nella maniera più insignificante del termine. La speranza di poter riuscire a tirarti fuori da determinate situazioni come ha fatto quel personaggio di quel libro che magari hai letto tanto tempo fa, ma che magari è rimasto impresso nella tua memoria. La speranza di poter vivere un grande amore come quello che viene descritto nell'ultimo, bellissimo, libro che hai letto. La speranza di essere libero. Perchè credo che la lettura ci dia anche un senso di libertà, ci libera dagli schemi, dal classico modo di pensare della gente, perchè nei libri tutto è possibile e niente è impossibile. Amo leggere. Amo sperare e amo sentirmi libera. Amo i libri con tutto il cuore e potrò sembrare pazza ma non so nemmeno se ho risposto correttamente alla domanda perchè mi sono lasciata portare via dalle emozioni ahah..
Perchè amo leggere?
Perchè amo la sensazione della carta stampata tra le dita. amo l'odore delizioso di un libro appena comprato. amo potermi estraniare dalla realtà e vivere in un mondo più bello. amo immaginare l'aspetto dei personaggi, amo fantasticare su di loro. amo provare ad indovinare come un certo libro si concluderà e disegnare nella mia mente le varie scene. amo quando la scrittrice riesce talmente bene a descrivere una scena da riuscire io stessa a provare le sensazioni e le emozioni dei miei personaggi. amo gioire con loro, piangere per loro, ridere di loro.amo parlare alle mie amiche dei libri appena letti descrivendo i personaggi come fossero miei amici ed amo non riuscire mai a trovare le parole giuste per descrivere un libro che ho amato tanto perchè nessuna parola sembra esserne degna. amo la sensazione di tristezza che provo una volta finito un gran bel libro perchè finire un buon libro è come lasciare un vecchio amico. amo essere scontrosa quando mi chiamano ed io sono appena arrivata al punto cruciale della storia. amo quando la sera nel letto mi riprometto di leggere un solo altro capitolo e mi ritrovo all'alba con il libro ancora tra le mani. amo appuntarmi in ogni dove frasi e pensieri che più mi hanno colpito perchè so che quando li rileggerò potrò riprovare la stessa emozione....
Leggo sin da piccina...da sempre praticamente...fin da bambina adoravo leggere perchè nei libri potevo incontrare fate bellissime, stregoni potenti, cavalli alati, principesse meravigliose, principi coraggiosi, draghi cattivi, streghe malvagie...insomma, tramite i libri potevo costruire un mondo tutto mio...semplicemente la realtà non mi bastava...volevo altro...volevo di più...
ed ora sono fiera di poter dire che grazie alla lettura ho potuto vivere centro, mille vite <3
Perché mi piace leggere? Ecco, questa è la classica domanda che mi manda nel panico perché ho paura di dire frasi troppo scontate e già sentite D: Però è difficile evitare certe frasi come "Mi piace leggere perché mi fa sognare" perché è vero, I libri ti salvano veramente la vita, in un momento difficile, sapere di poter contare in un romanzo per sfuggire dalla realtà, aiuta sul serio.
Poi ci sono i libri che ti fanno sentire ancora peggio, come per esempio i romantici super dolciosi che mi ricordano che sono single (non avevamo dubbi, Layla XD), eppure mi ostino a leggerli perché il pensare che possa esistere qualcuno di così gentile, dolce e premuroso mi fa sognare (Non prendiamo come esempio Mr Grey, please).
Che poi è assurdo, perché se ci pensi un libro è solo un insieme di pagine, di carta o digitali: non ha importanza, con dell'inchiostro sopra. Ma perché un libro dovrebbe essere così potente, allora? Perchè dipende tutto dall'energia con cui sono state scritte, quelle parole. E questa cosa mi affascina troppo. Un libro è un insieme di perfezione: basta solo un errore di punteggiatura o grammaticale per far distogliere l'attenzione del lettore dalla trama e far cadere l'incantesimo. Quindi il libro dev'essere perfetto, nessuna imprecisione è tollerata. Quindi rispondo che leggere mi piace perchè mi affascina.
La lettura mi calma mi accompagna in ogni occasione e talvolta mi dà la forza di affrontare anche le avversità.... un ricordo dolce e struggente è di quando sono stata ricoverata per un intervento anche parecchio complicato, e devo ringraziare Kristan Higgins e il suo Un regalo per Miss Grey, quando mi hanno dato l'anestesia mi sono detta devo svegliarmi per sapere come va a finire.......
Me troppo curiosa ahahah, e quando mi sono risvegliata ho guardato mio marito e gli ho detto "scusa invece di star qui a non far niente leggimi il libro che io proprio non riesco a leggere mi si incrociano gli occhi....." Lui con molta pazienza senza discutere si è messo a leggere mentre la mia compagna di stanza ci guardava come se fossimo degli alieni... Quando sono stata meglio mi ha detto che credeva fossi un pò pazza ma solo poi ha capito che sentire la storia mi occupava la mente e così non pensavo a quello che sentivo ogni volta che mi muovevo..... Ahi parecchi dolori te lo giuro.
Ecco la lettura è la mia compagna fidata la mia amica e la mia sorella, mi accompagna mi capisce e mi dà forza, certo che l'avere vicino persone che ti vogliono bene aiuta, ma comunque il libro mi dà la possibilità di vivere il mio segreto universo dove nessuno può entrare e dove mi garantisco l'originalità dei miei pensieri senza freni.... dove tutto è possibile anche volare a cavallo di un drago...
Devo essere sincera mentre i miei guardano un film molto spesso io sono con il mio inseparabile libro, il film è stereotipato non ti dà la possibilità di far volare l'immaginazione e la fantasia,
INSOMMA LEGGERE è ESSERE LIBERI e la libertà è la più grande conquista dell'uomo.
Scusa ora mi rendo conto che ho divagato che ho scritto a briglia sciolta scusa gli errori i verbi e tutto, e soprattutto grazie per l'opportunità che mi hai dato di fare un'analisi del mio amore verso i libri. Mi sono divertita a partecipare, la mia vittoria più grande è questa essermi messa in gioco. 
Ora passiamo alla domanda: Perchè mi piace leggere?
Mi risulta molto difficile esprime in parole il mio folle e azzarderei dire "smisurato" amore per i libri.Quando leggo,quando mi immergo in una storia mi sento "viva",come se continuassi a vivere la vita di qualcun'altro e accantonassi di colpo la mia,perchè non mi soddisfa pienamente,in quel determinato momento.Mi sento un po' come un camaleonte,quando ho un libro tra le mani,sento di poter essere chiunque voglia,immagino di essere un mago,un ragazzo invisibile,una donna di mezza età,e penso che non ci sia cosa più bella che vivere mille esperienze e riflettere molto per risolvere problemi che apparentemente non sono i miei.Inutile dire che se non fosse stato per tutte le vite che ho vissuto,per tutti gli amici (seppur immaginari) che ho conosciuto oggi non sarei così,non sarei la persona di cui vado enormemente fiera.Per cui,non mi importa di spendere i miei soldi in libri invece che in vestiti o trucchi,non mi importa passare serate a leggere e quindi a sognare ad occhi aperti,invece che vivere situazioni della mia vita che non mi aggradano granchè,perchè tutto questo mi rende estremamente felice.
"Bisogna essere prudenti con i libri e con ciò che contengono.Perchè le parole hanno il potere di cambiarci."
Perchè mi piace leggere? Non sento di poter dare una risposta davvero lunga e complicata a questa domanda come hanno fatto le altre, mi vergogno un po' perchè le altre che ho letto sono poetiche, dolci e bellissime mentre la mia è più spiccia e semplice: io leggo perchè per me i libri sono la vita. Cammino sul filo del rasoio da ormai tre anni, la morte oramai è la mia compagna di vita, esco ed entro dagli ospedali e nella mia rubrica del cellulare ho numeri e numeri di infermieri che mi sono stati accanto facendomi da amici. Quelli veri ormai li vedo pochissimo perchè o loro hanno poco tempo o io non posso uscire. Ora è un periodo particolarmente brutto nella mia vita, mi sento sola come non mai e ancora una volta guardo sul mio comodino e ci sono loro, il mio cuore, il mio palpito, il mio profumo preferito, la mia evasione, la mia ricchezza, il mio sorriso, il mio nutrimento, il mio bastone, il mio luccichio negli occhi: i libri. Non so per quanto ancora dovrò essere ricoverata, stare lontano dalla mia famiglia e cosa ancora dovrò perdermi della vita esterna, ma so per certo che finchè avrò loro, avrò un motivo per tenere duro, stringere i denti e andare avanti, perchè ogni lettera, ogni parola è un ''FORZA LU CE LA PUOI FARE'' ed è per questo che sono ancora qui, perchè i libri mi hanno salvato, mi salvano e mi salveranno sempre.
Perchè ti piace leggere?
Io sono l'unica della mia famiglia che legge come una matta, sono sempre stata così, non dico di aver incominciato con libri classici, ma a 10 anni già leggevo fumetti, di tutti i tipi, alle elementari misero un corso di lettura, e mi ci iscrissi subito... il primo libro che lessi fu il piccolo principe(libro bellissimo) l'ho riletto pochi giorni fa, perchè... mentre prima lo leggevo da bambina, l'ho letto da da adulta, e devo dire che mi è piaciuto ancora di più. Ma tralasciamo sennò divago troppo, Ovviamente HarrY Potter non poteva mancare, la mia passione sono sempre stati i libri fantasy , mi attraggono come una volpe all'uva haha o come un orso al miele. Per me la lettura è aria, non so davvero come gli altri non capiscano quanto sia importante per me, di solito se dico che leggo, tutti mi fanno ma che leggi a fare? o perchè spendi soldi per i libri?.. Mi accorgo che loro no potranno mai capire la gioia di vivere emozioni diverse, di innamorarti un casino di volte dei protagonisti, amarlo e poi odiarli e amarli di nuovo fino ad impazzire. Come per magia, diventare la protagonista, vedere le cose attraverso i suoi occhi, trovare una soluzione con lei. piangere, ridere... Noi conosciamo milioni di storie e per questo mi fa sentire così bene.
Mi sento un pò come il piccolo principe, no? che esplora vari mondi, un pò come la lettura, esploriamo il mondo della magia, del mistero, dell'amore, dell'amicizia
Oggi tutti dovremmo leggere, è così bello scoprire nuove cose. A volte è questo quello di cui abbiamo bisogno, un posto per rifugiarci dal resto del mondo, che purtroppo è quello che è.
Leggere mi da speranza. Mi fa male vedere persone che non leggono, infondo significa anche avere tanta immaginazione. Essere capaci d' andare oltre le cose
''L'essenziale è invisibile agli occhi'', non è proprio così?
Leggere mi fa guardare le cose con il cuore.
Io leggo perché scelgo di vivere migliaia di vite anziché una; leggo perché adoro entrare in altri mondi e in altre storie così da staccarmi per un po' dalla vita che ho già; leggo perché i libri sono come i cani, dei migliori amici che non mi abbandonerebbero mai e mi sento sicuro solo con un libro in mano o portandolo sempre con me in borsa perché se arriva un attacco di malinconia o tristezza lui è sempre lì a scacciarlo via; leggo perché la lettura ha trasformato la mia vita in bianco e in nero in un universo di pazzi colori. Ma, soprattutto, io leggo perché amo fare questo, riuscire a sentirmi a casa semplicemente sfogliando le pagine di un libro, essere felice come non mai quando posso parlare di loro e provare mille emozioni solo con qualche parola. Leggere, ormai, fa parte di me e, anche se qualcosa mi dovesse separare dai miei libri, non potrà più essere distrutto il legame che ho con la lettura. I libri sono una delle poche cose che mi fanno guardare il mondo con un sguardo diverso, migliore e quindi come farei a vivere senza di loro? La mia vita sarebbe, in qualche modo, incompleta.
Perché mi piace leggere? Io amo anche scrivere, per cui scusami tantissimo ma, con una domanda così, non potevo proprio far altro che lasciarmi andare.
Non si può dare una ragione, un senso alla lettura senza parlare di libri. Evasione dalla realtà e insegnamento; sentimenti profondi, indelebili si stampano nella mia mente quando leggo un libro, sfioro appena con il pollice le pagine stanche posate sulle loro brossure e sento la loro aura avvolgermi, come un canto di fenice mi fanno rinascere dalle ceneri di questa marcia realtà. Pensa all'acqua, a una sorgente, fonte di freschezza, di vita. E proprio l'acqua è la cosa più banale e importante di tutte. Ecco, io l'accomuno direttamente ai libri, che sono tutto ciò che resta, tutto ciò che basta: la vita. E il Paradiso… è paragonabile all'esaltante profumo della carta, che inebria con delicatezza e avvolge i sensi, culla la mia anima. Quando, a volte, mi sento soffocare dalla tristezza, un libro mi regala un po' di ossigeno, affinché io possa rinascere nella bellezza e bearmi della sensazione di quiete che si prova nel momento in cui i polmoni si riempiono di vita, e di pace. Quello dei libri è profumo di vita: pura e semplice; vera. E poi penso al loro nettare, dolce, che rimane nella lingua della mia anima. Assaporo ogni istante, a fondo. Null'altro conta, in quei momenti. Mi sento la regina del mio piccolo Universo. I libri ci mettono tra le mani una corona; questa è la mia sensazione quando leggo. Essi sono come una bilancia, la giusta quantità di potere e libertà, un equilibrio che mi fa sentire sull'orlo di un baratro; sotto di me soffice zucchero filato e panna montata. La lettura è dolce, un po' come la vendetta. È la spada che abbatte il dolore e ti porta al limite dei pensieri, sul treno della fantasia, sulla vetta di un monte, di pensieri dorati, con addosso verdi ali di aquila. Penso che i libri siano impronta indelebile dei giorni che trascorrono, parole vivide, rifulgenti di luce divina. Sono simbolo di bene e di speranza, la forma più alta di intelletto e libertà. La verità è che, per me, la lettura è puro ossigeno, qualcosa che mi spinge a credere all'impossibile, a volare sempre più verso l'infinito. E là sono in pace.
Adesso la risposta alla tua domanda! Perché ti piace leggere?
Proprio questo pomeriggio riflettevo sul fatto che tre delle mie grandi passioni, musica, libri e film (non sempre in questo ordine), siano a volte dei salvagenti per sfuggire non solo allo stress quotidiano ma certe volte anche alla vita stessa. mi permettono di evadere da un mondo che non sempre è bello per trovarne uno "migliore" nel quale posso fantasticare e sognare ad occhi aperti, senza limiti. oppure magari trovarne uno peggiore della realtà che mi circonda e allora in quel caso mi fa riflettere su quanto di bello c'è nella mia vita e che invece non riesco a godermi appieno, perché vuoi o non vuoi sono sempre insoddisfatta (problema forse comune a noi esseri umani). A parte questo, leggere mi fa compagnia, mi intrattiene, mi emoziona, mi commuove, mi impara delle cose nuove e a vedere le cose in una diversa prospettiva, in poche parole mi rende migliore e certe volte, perché no? anche più sicura di me stessa. è vero, ci sono certi periodi in cui ho bisogno di una pausa, un momento nel quale dico basta, ma dopo poco tempo (quasi sempre dopo pochissimi giorni durante i quali sembra che siano trascorsi mesi) ritorno fedelmente a quelle lettere che messe in fila una dietro all'altra rendono quella magia che è una frase, poi una pagina e infine un libro.
e adesso mi fermo qui perché non vorrei scrivere un monologo infinito! :D
Mi metti in grandissima crisi nel parlare della lettura e del mio rapporto con essa. Potrei raccontare per filo e per segno ogni mio lettura, ogni emozione che questa mi ha trasmesso eppure sono più che certa che non sarebbe abbastanza. La lettura per me è molto più che la somma dei miei libri. Ho iniziato a leggere per sfida con mia madre. Lei, da lettrice incallita, mi ha spinto pian piano verso la lettura, che all'inizio vedevo come un obbligo. Un giorno mi ha regalato un libro, Harry Potter, sono un cliché mi sa, e mi ha proposto di leggerlo insieme il giorno seguente. Quando tornò a casa avevo già finito il libro, e in quanto bambina capricciosa di 6 anni, chiedevo a gran voce il seguito. Non so cosa è scattato in me in quel momento, ma posso scommetterci tutto quello che ho che da allora ho un enorme cicatrice sul cuore a forma di libro. Porto sempre un libro con me, da allora, anche se so per certo che non lo leggerò. E' un po' come un calmante. So che se ho un libro dietro starò bene. Avrò il coraggio di stare bene. Mi sono sempre piaciuti molto di più i libri delle persone, e avere un libro dietro è sempre stato un po' come uno scudo. Non so se riesco a esprimermi e a farmi capire, ma non ci sono davvero altre parole. Leggo, leggo quando ho paura, e leggo quando sono annoiata. Prendo un libro dalla libreria quando sono stanca della vita e ne annuso l'odore quando sono grata di vivere una vita come questa. Credo sia un dono, la lettura. Un grande bellissimo dono, del quale non so chi devo ringraziare, ma chiunque tu sia, GRAZIE. Nei libri ho scoperto la vera me, i romanzi mi hanno cambiato e fatto diventare una ragazza che apprezzo e di cui sono dannatamente fiera, per aver affrontato tutti gli ostacoli che ha affrontato, grazie soprattutto all'appoggio di personaggi intrappolati fra righe d'inchiostro. Ho letto che molte nei commenti specificano il loro genere preferito e non so se faceva parte della domanda, ma comunque io non ho un genere preferito e non demigro nessun genere letterario perché credo, appunto che i libri siano un dono, la capacità di scrivere sia un grandissimo dono e chi la regala agli altri anche attraverso storie di due pagine, merita la più completa e totale ammirazione. La lettura credo sia la gioia più grande della mia vita, se non una costante meravigliosa. Insomma, non so quanto si sia capito in questo minestrone confuso di parole, ma in breve brevissimo: la lettura è il mio tutto, la mia unica ancora e la mia forza. (Ora ti ringrazio enormemente per aver letto tutto il testo, se invece hai letto solo il breve riassunto ti capisco, mi sono lasciata andare XD)
Spero davvero tu abbia capito ciò che volevo dire perché beh, ci tengo molto!
Perchè ci piace leggere? Bella domanda! In realtà ho avuto un periodo di non forte amore con la lettura durante il liceo (ne ero troppo sommersa a scuola che non riuscivo più a ritagliarmi un attimo per leggere ciò che mi piaceva, estate esclusa) ma mi ci sono riavvicinata durante un periodo complicato. La lettura è stata un'amica che mi ha preso per mano in quel momento, che i ha confortato, che mi ha rapito ed emozionato. Ho studiato ad Hogwarts, ho combattutto duelli e intrighi a Parigi, ho pianto e mi sono emoziaonata quando Martin ha stravolto la mia idea di fantasy, ho stretto la mano a Thorin nel dirgli addio e tornare alla contea, ho riso a Londra durante tutte le avventure narrate dalla Kinsella, etc. La lettura mi ha ridato non una, ma duemila vite piene di risate, avventure, pianti, emozioni..insomma è parte di me, non posso più farne a meno.
Non so se si è capito, forse riducendo a una breve frase è energia vitale per me, come il sangue che mi scorre nelle vene!
Infine per rispondere alla domanda sul perchè mi piaccia leggere devo ammettere che mi è difficile darti una risposta ma ci proverò. MI piace leggere perchè con la lettura posso sfuggire e visitare mondi a me sconosciuti e che probabilmente non visiterò mai nella mia vita, mi posso riffuggiare in un universo totalmete diverso da quello in cui vivo, posso conoscere personaggi che se realmente esistessero mi farebbero morire per come sono fatti,per i sentimenti e gli atteggiamenti che hanno e che mi farebbero commuovere per le loro storie cosi intense e dolorose. Penso che ognuno dei personaggi che ho incontrato nel corso delle mie letture (e credimi sono TANTISSIMI) mi abbia regalato qualcosa, mi abbia lasciato un segno, alcuni più di altri, ma ognuno a modo loro mi ha insegnato molto, alcuni mi hanno fatto ridere altri commuovere altri ancora mi hanno fatto imprecare, ma ognuno di questi personaggi mi ha insegnato che nella vita bisogna sempre lottare e non arrendersi mai perchè altrimenti si rischia di soffrire più di quanto soffriremmo se ci lasciassimo abbattere..Detto questo ti lascio con una frase che mi ha colpito fin dalla prima volta in cui l'ho ascoltata
NON LEGGETE PER DIVERTIRVI...
NON LEGGETE PER ISTRUIRVI...
NO, LEGGETE PER VIVERE
questa frase penso che mi rispecchi più di mille parole perchè per me la lettura è questo, è VIVERE e sono sicura al 1000% che non mi stancherò mai e poi mai di leggere perchè è la mia via di fuga dalla realtà ed è la mia valvola di sfogo.
Non so se ho ben spiegato cosa vuol dire per me leggere ma spero che tu sia riuscita a comprenderlo almeno in parte, un saluto Cris ;)
La mia passione per la lettura è cresciuta nel tempo, come ho imparato a leggere da bambina mi sono appassionata a Geronimo Stilton, più in là ho scoperto libri che mi hanno fatto innamorare della carta stampata. Quando alle medie sono venuti un paio di scrittori nella mia scuola mi sono incuriosita sempre di più alla lettura, uno dei miei libri preferiti all'epoca era Cuore d'Inchiostro, che mi era stato regalato per il mio undicesimo compleanno. Inizialmente sceglievo i libri direttamente nella libreria del quartiere, prendevo quello la cui trama mi ispirava di più. Verso i dodici/tredici anni ho iniziato a leggere la saga de Il Diario del Vampiro insieme ad un'amica, facevamo dei pigiama party completamente dedicati alla lettura, restavamo sveglie a leggere sino alle tre di notte e se qualcuna si addormentava l'altra era autorizzata a svegliarla per commentare un passaggio importante del libro. Al ginnasio, grazie ad internet, ho scoperto molti libri, molte saghe, molti autori. Ma non definirei la me di un tempo una lettrice, appassionata (quasi ossessionata) dalla lettura si, ma solo da quando ho aperto il blog riesco a definirmi tale. Adesso ho molta più esperienza con i libri, conosco moltissimi autori, riesco a capire l'importanza di personaggi ben caratterizzati, riesco a capire cosa mi piaccia e cosa non mi piaccia di ogni libro che leggo. Il rapporto con la lettura è cresciuto con me, è cambiato, è maturato, e adesso sono riuscita a creare un legame così profondo che è diventato una parte di me.
Ecco qui! E' venuto un post chilometrico ma mi fa piacere che molti dei partecipanti si siano impegnati seriamente per esternare tutto il loro amore per i libri! Non posso che dirvi...che vinca il migliore! In questo caso coloro che amano di più la lettura! Good Luck!

Francy

27 commenti:

  1. Oh, ma che bellezza!!! Grazie Francy per aver inserito in questa top 30 anche il mio commento, vuol dire che sono riuscita a esternare ciò che provo nei confronti della lettura!!! In bocca al lupo a tutti noi e buona giornata!!! ❤❤❤

    RispondiElimina
  2. mi dispiace non essere nella classifica dei 30. grazie comunque

    RispondiElimina
  3. Grazie mille per aver inserito il mio commento, sono felicissima che il mio amore sia affiorato da quelle righe! Grazie!

    RispondiElimina
  4. Grazie per avermi inserita nei 30!! Forse sono riuscita a trasmettervi almeno una piccolissima parte dell'amore che provo per i libri!❤️

    RispondiElimina
  5. Grazie per avermi inserita tra i primi 30 Francy *^*
    Non sai quanto sono contenta che ti sia piaciuto cio che ho scritto!♥♥
    E complimenti anche algli altri sono degli splendidi commenti*-*

    RispondiElimina
  6. Grazie mille Francy! Sono contenta che la mia risposta ti sia piaciuta! Certo che lavoraccio hai dovuto fare! Selezionare tutti i commenti non deve essere stato facile perché tutti hanno dato risposte belle e profonde... Incrocio le dita allora! Grazie per questa possibilità!
    Un bacino!

    RispondiElimina
  7. Grazie per avermi inserito nei 30 commenti più belli :) Non vorrei certo essere nei panni degli autori, sono tutti commenti meravigliosi e sarà difficilissimo scegliere i vincitori

    RispondiElimina
  8. Ciao Francy sono davvero stupendi i commenti che hai selezionato!^_^...uno piu bello dell'altro...^_^non vedo l'ora di sapere i vincitori tra questi 30 commenti...direi che la scelta è veramente difficile!!!^_^ BACIONI!<3

    RispondiElimina
  9. Grazie mille per avermi inserita :D
    sinceramente non me lo aspettavo, perché gli altri commenti sono stupendi *-*

    RispondiElimina
  10. Io non vedo l' ora di sapere quali libri andranno ai rispettivi partecipanti. E sarò felice di inviare il mio libro e il gadget ai due a cui capiterà.
    Che vincano i 14 migliori!
    Siete stati tutti bravissimi... ❤️

    RispondiElimina
  11. Grazie mille Francy! Sono davvero felice di essere riuscita, almeno in parte, ad esternare il mio amore per la lettura attraverso le mie parole! Speriamo bene! Un bacio grande!

    RispondiElimina
  12. Peccato non essere tra quei 30 :( Cmq in bocca al lupo per il lavoraccio che dovete fare!

    RispondiElimina
  13. Grazie mille <3 Non me l'aspettavo proprio, dopotutto c'erano un sacco di commenti pieni di amore per la lettura, non che ci sia da stupirsi: se siamo qua (su un blog sui libri) ci sarà un motivo XD

    RispondiElimina
  14. ** Wow sono davvero felicissima, vi ringrazio per aver letto quello che avevo da dire sulla lettura , e speravo tanto che vi piacesse :*

    RispondiElimina
  15. Ma grazie mille! A prescindere de risultato: che onore *__*

    RispondiElimina
  16. sono contentissima di essere tra i "migliori" 30 *___*

    RispondiElimina
  17. Wow tutto pensavo, ma di finire tra i migliori 30, questa è sicuramente una sorpresa, ancora mi sembra impossibile, anche perchè avevo scritto a briglia sciolta alla fine era uscito un commento lunghissimo che ho diviso in tre e ho visto hai usato un pò la cesoia ahahahah.
    Scherzo ma davvero grazie infinite e come ho detto prima siccome i commenti scelti sono sicuramente uno più bello dell'altro io devo dirti questo: "La mia vittoria è stata già questa di commentare questo post con la felicità di aver visto il mio commento scelto, auguro agli autori un buon lavoro e grazie ancora a tutti per avermi dato la possibilità di partecipare"
    Per il resto ciao ragazze e in bocca al lupo a tutte noi.

    RispondiElimina
  18. ciao
    complimenti a chi ha scritto i commenti. Penso che scegliere il vincitore è difficile.....un grande in bocca al lupo a tutti.

    RispondiElimina
  19. Grazie per avermi inserita tra i primi trenta, è davvero un onore anche perché da tutti quanti traspariva quanto ognuno di noi ami il mondo della lettura.
    Faccio i complimenti anche a chi non è riuscito a classificarsi!

    RispondiElimina
  20. Grazie mille per avermi inserita fra i 30 commenti *^* mi fa molto piacere che attraverso il mio commento sia riuscita a spiegare il mio rapporto con la lettura, che non è poco complesso xD

    RispondiElimina
  21. Ciao Francy<3
    Sono veramente onorata di essere fra i 30 migliori,è già una vittoria per me.Che vincano i migliori**

    RispondiElimina
  22. grazie mille per l'occasione francy e per tutto il lavoro che ci ha portato a questo. pur non avendo molto tempo volevo lasciare un commento al post dicendoti quanto io sia felice di essere in questa lista!!! :) un grande in bocca al lupo a tutti i partecipanti!!! ^^

    RispondiElimina
  23. Sono davvero felice che il mio ebook vada a questi fantastici lettori! Scegliere il miglior commento è un'impresa ardua, forse magica, fortunatamente questa responsabilità è divisa con gli altri autori... Comunque nessuna bacchettata, effettivamente non abbiamo una bacchetta magica come scrive Francy, però, a voi consiglio un "cornicello" o meglio un gobbetto portafortuna (non è vero ma ci credo) potrebbe essere d'aiuto. Spero che i testi in palio sappiamo suscitare tutte le emozioni e il sano divertimento che ci avete regalato in questo giveaway. Grazie a tutti.

    RispondiElimina
  24. Commenti davvero apprezzabili, tutti!!

    RispondiElimina
  25. Grazie a tutti voi per aver partecipato! ♥

    RispondiElimina
  26. Sono uno più bello dell'altro, vi siete superati! Bravissimi, e grazie a chi mi ha scelta! <3

    RispondiElimina

Se vuoi lascia un commento a questo post ^ ^ Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...