giovedì 29 ottobre 2015

Recensione: Librerie

Titolo: Librerie
Autore: Jorge Carrión
Pagine: 327
Prezzo di copertina: 18.60  euro
Editore: Garzanti

"Dei libri come oggetti, come cose; delle librerie come vestigia archeologiche; delle vite e delle opere dei librai, stabili o ambulanti; della lettura come ossessione e come follia, ma anche come pulsione inconscia o come impresa commerciale; del mondo come libreria e della libreria come mondo; delle librerie universali e delle mie librerie private: di tutto ciò parlerà questo libro, che non molto tempo fa se ne stava in una libreria, in una biblioteca o su uno scaffale di un amico e che ora, lettore, anche se forse soltanto temporaneamente, è entrato a far parte della tua personale biblioteca."

Un titolo che racchiude la vastità del mondo di carta. Di quell'universo che ogni lettore degno di questo nome ha dentro e fuori la sua testa, dove gli amici sono le parole e le pagine sono le loro case. Che solo una persona che ama profondamente i libri e tutto ciò che gira loro intorno avrebbe potuto scrivere riguardo un argomento di tale vastità è palese ma la maestria con cui l'autore si destreggia tra le righe della sua opera è un piccolo miracolo. Nonostante la complessità del tema Carrion è riuscito a dare concretezza a ogni evento da lui raccontato in maniera da permettere ad ogni cultura di avere la propria parte all'interno del saggio; ciò è stato possibile grazie al fatto che lo scrittore Jorge Carrion è in realtà un'esperto di editoria e di libri essendo un critico, laureato in lettere all'Università di Barcellona dove attualmente insegna scrittura creativa.
Leggendo questo saggio -perché chiarisco subito che non ha la minima traccia di romanzo, benché scorra rapidissimo sotto le dita del lettore curioso- si viene proiettati non solo nella magia della creazione di un romanzo e delle storie che esso contiene ma anche in una dimensione più reale, cioè l'aspetto concreto legato alla sfera economico-commerciale. Non fatevi ingannare dall'apparente difficoltà dei temi poiché in verità anche un trattato di filosofia medievale potrebbe essere spiegato in maniera semplice se solo il critico fosse abbondantemente competente nell'ambito di sua pertinenza: vi assicuro che lo spagnolo Carrion rientra certamente in questa fascia di studiosi. 

Una libreria rappresenta il paradiso del lettore, il posto dove si trova circondato da romanzi che non riuscirà mai a leggere tutti; ma l'odore delle pagine, la soddisfazione di individuare quei libri che già sono al sicuro nella nostra libreria e la gioia di leggere nuove trame che ci incuriosiscono non può essere spezzata da nessuno. Questi posti magici sono dappertutto. Jorge Carrion ce lo dimostra accompagnandoci da Barcellona a Buenos Aires, dagli Usa a Londra, dove possiamo ammirare addirittura una strada che vanta di numerose librerie una in fila all'altra; la Charing Cross Road.
I riferimenti storici non mancano. Tra date che non ricordo un minuto dopo aver girato pagina, conflitti che in qualche modo hanno toccato il settore dell'editoria, personaggi illustri diventati famosi per il loro intelletto, procuratogli dai libri non si esauriscono certamente gli spunti di riflessione sull'importanza della lettura.
Ci troviamo quindi in presenza di una novità. Un saggio non certo indirizzato a tutti (come potrebbe un non-lettore amare un volume tale?) ma che lascia nella mente un segno indelebile di quello che è stato nella storia di questi oggetti magici, purtroppo sempre più trascurati, ma amore di ogni lettore. Che sono i libri.
voto:

4 commenti:

  1. Che bello, aspettavo la tua recensione di questo libro da quando lo avevi presentato qualche settimana fa in una rubrica. Beh, mi hai convinto a leggerlo. :D L'avevo scoperto un po' di tempo fa in una libreria e mi aveva incuriosito, ma alla fine, nel dubbio, sono uscito a mani vuote. Queste tue parole però hanno rinnovato il mio interesse. Non vedo l'ora di iniziare questa lettura! ^_^

    RispondiElimina
  2. dev'essere interessante, tanto più per chi come noi è lettore compulsivo :D

    RispondiElimina
  3. Ciao! =D Eccomi qui a sbirciare anche nel tuo blog! Devo dire che sto conoscendo ora qualche blog ed essere più attiva e solo ora approdo nel tuo. La grafica mi piace tanto, molto pulita e intuitiva, complimenti! Inoltre questo libro mi è del tutto nuovo e dalla recensione che hai scritto mi ispira, quindi lo metto in lista! =)
    A presto =D

    RispondiElimina
  4. Bella recensione!! Nuova iscritta!! Io adoro il mondo dei libri, le librerie, le biblioteche tutto ciò che è associato!!:)

    RispondiElimina

Se vuoi lascia un commento a questo post ^ ^ Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...