sabato 28 febbraio 2015

Giveaway Read & Love: chi ha vinto ''Gold Apple School''?

Vi sarete chiesta dove fossi finita, o forse vi siete dimenticati dell'esistenza di questo Angolino. Non posso assolutamente obiettare perché è da lunedì che non passo da qui o nei vostri blog! Per farmi perdonare torno appena in tempo per annunciarvi il vincitore del giveaway di San Valentino che si è concluso proprio oggi, quindi poche ore fa!
Ci tenevo in particolar modo a ringraziare l'autrice, Veronica Piras, che per la seconda volta mi ha permesso di organizzare un evento mettendo in premio una sua opera ed è stata addirittura lei a propormelo! Sono felice di esserle ''rimasta nel cuore'' almeno un pochino perché per me è stato un po' così: il primo giveaway del blog era proprio di un suo libro!
Ed ora eccomi qua! Non posso fare altro che lasciarvi il nome del vincitore che questa volta si porta a casa un volume pieno di amore e fantasia!
a Rafflecopter giveaway
Eh sì! Seleny! La fortuna è stata dalla tua parte questa volta: goditi il premio, mi raccomando! Non c'è bisogno di dirtelo, so che lo farai in ogni caso!
Ringrazio tutti gli altri partecipanti che purtroppo non hanno vinto e li invito a ritornare da me quando più ne hanno voglia

lunedì 23 febbraio 2015

Weekly Life #60

G*E' una rubrica ideata da Rowan del blog Ombre Angeliche e da Reina del blog Il Portale Segreto. Consiste nello elencare le tre cose migliori successe durante la settimana e le tre peggiori. La posterò ogni lunedì.*
Le tre cose migliori:
1. Durante questa settimana ho pubblicato due post che sembra vi abbiano coinvolto in tanti: sono proprio felice! Grazie
2. Piccole soddisfazioni a scuola; soprattutto un voto totalmente inaspettato in matematica! 
3. il Giveaway sta andando benissimo! Continuate a partecipare numerosi, mi raccomando!

Le tre cose peggiori:
1. Non finirò mai di leggere Verso l'infinito. Si sta rivelando davvero davvero pesante, a differenza del film! Mi auguro di riuscire a riprendere il ritmo ma.. ci spero poco!
2. Non capisco perché non si ha mai un momento per se! Per quale motivo si devono passare anche i fine settimana a studiare come dei dannati? >-< come vedete la scuola è onnipresente in questa rubrica...
3.Giorni di pioggia continua. Così anche le brevi uscite vengono stroncate in modo semplicissimo.

domenica 22 febbraio 2015

Intervista a Charlie, del blog Who is Charlie?

Buona Domenica, Lettori! Pronti per ricominciare la settimana col piede giusto e con un bel libro sul comodino? Io non molto in realtà ma che ci possiamo fare!!
Ma ora dedico il mio angolino all'ormai puntuale appuntamento alla Blogger League; questa volta tocca a Charlie del blog Who is Charlie.
Pensate che siamo già al nono appuntamento con questo grande ed infinito progetto: la prossima volta saremo a quota dieci! Ed è tantissimo! ♥ Adesso possiamo iniziare!
Who is Charlie?
Oltre ad essere una blogger chi sei nella vita di tutti i giorni? 
Nella vita di tutti i giorni sono una ragazza di ventitrè anni, laureata, alla ricerca di un lavoro. Sono una figlia che fa di tutto per far sì che i suoi genitori siano fieri di lei e una ragazza che ama profondamente il suo fidanzato. Sono una giovane a cui piace uscire con le amiche, divertirsi e ridere tanto.

Come mai hai deciso di ritagliarti il tuo angolo virtuale? 
Parlaci del tuo rifugio, quali sono gli argomenti che tratti? Io ho sempre voluto avere uno spazio tutto mio in cui parlare di quello che volevo e di quello che più mi piaceva. Purtroppo non mi sono mai trovata a mio agio con i diari segreti, forse perché alla fine avevo sempre tanto da dire che non trovavo le parole giuste per farlo. Un giorno poi ho aperto un blog letterario e.. è durato qualche mese. 
Non mi sentivo pronta, ma poi ho mandato al diavolo tutti i miei dubbi e ho aperto "Who is Charlie?". Avevo paura, temevo di non essere in grado di gestirlo, di non piacere alle persone, ma in fondo dovevo scrivere quello che volevo no? Parlare della mia più grande passione, i libri e dopotutto ognuno di noi ha opinioni diverse no? Il blog non era per gli altri, ma per me. E poi sono arrivate Giav ed Effy e le ringrazierò sempre per quello che fanno per il blog e per me. Nel blog trattiamo di vari generi letterari, cerchiamo di variare il più possibile e questo avviene grazie al fatto che tutte e tre apprezziamo il fantasy, ma allo stesso tempo leggiamo cose diverse e anche altri generi letterari. Mi azzarderei a dire che parliamo un po' di tutto. Cerchiamo di tenerci al passo con le uscite e le recensioni, con i film, ma purtroppo ognuno di noi ha una vita privata che porta via il tempo al resto e ci dispiace molto.

venerdì 20 febbraio 2015

Scegliere un libro: cosa ti influenza di più?

Lettori ♥ Ho lasciato scorrere un po' di tempo prima di proporvi un altro sondaggio: forse è passato troppo ma non mi scoraggio! Una volta che mi è venuta ''l'illuminazione'' (se così possiamo chiamare il semplice trovare il soggetto per il post) non ho resistito e mi sono messa a scrivere il post che state leggendo. 
Però prima di svelarvi di cosa si tratta (come se dal titolo non si capisse :P) vi annuncio che i risultati del sondaggio scorso hanno visto una netta maggioranza di Fantasy: perciò molti tra voi sono degli inguaribili sognatori, sono superstiziosi o vivono una vita quasi magica! Beh, niente male! Per fortuna coloro che hanno selezionato il genere drammatico per descriversi sono davvero pochi e spero per loro che il periodo triste sia passato.
Ora vi starete chiedendo quale sia la domanda di oggi! E' semplicissimo: qual'è la cosa che ti influenza di più nella scelta di un libro? E' un quesito piuttosto difficile a cui rispondere perché sono consapevole del fatto che ci sono troppi fattori in gioco ma... provarci e rispondere d'impulso non costa niente, giusto?
Cosa vi influenza di più dell'elenco qui sotto?
Recensioni? La sottoscritta rientra evidentemente in questa categoria! L'influenza delle recensioni -unita a qualche scambio di opinioni con voi- mi indirizza sempre verso la scelta del romanzo giusto...beh, o quasi! Comunque in linea di massima la maggior parte delle volte mi affido a quelle!
Film? Siete tra quelle persone che appena sapete che è presto uscirà la trasposizione cinematografica di 'quel romanzo' dovete precipitarvi a comprarlo per leggerlo prima di vedere il film? Allora scegliete questo!
Amici? Se siete tanto tanto influenzabili da chi vi sta attorno e non resistite alla tentazione di immergervi nelle pagine dell'ultimo romanzo amato da un vostro amico non potete che essere tra coloro che devono selezionare questa opzione!
Ultima uscita? Volete accaparrarvi costantemente l'ultima opera uscita in libreria a qualsiasi costo nonostante in giro ancora sia conosciuta solamente la trama e qualche commento poco credibile? A questo punto rientrate in questo gruppo.

mercoledì 18 febbraio 2015

Gadget libreschi online ♥

Ed eccomi anche oggi qui! ♥ Non vi abbandono! O almeno ci  provo per qualche giorno; vi ricordate questo articolo? Bene! Considerate questo come un seguito! Proprio ieri stavo girovagando su Born Pretty Store per trovare qualche articolo interessante da acquistare quando mi sarò rimpossessata della mia PostPay o soltanto per rifarmi un po' gli occhi. Ci sono così tanti gadget assurdi che a volte si rimane pietrificati dalle loro caratteristiche: ma sapete che mi diverto anche a cercare qualche oggettino in qualche modo collegato ai nostri amati libri! Ed anche questa volta sono riuscita nell'intento senza faticare più di tanto! Ok, non prendete questo post come un manifesto pubblicitario, vi prego, perché non lo è! E se vi stufa non esitante a chiudere e a tornare un altro giorno! Beh, ma per chi è interessato posso certamente proseguire...

Immagine 1
Non sono carinissimi questi mini libricini? (1) Li trovo graziosissimi! In realtà le loro pagine sono vuote perché si tratta di comunissimi block notes tutti da riempire con i nostri pensieri! Me li immagino già pieni di frasi tratti dai libri che amiamo di più e con le ''copertine'' con impressi tutti i titoli dei romanzi da cui sono tratte! Bene, detto questo avrei preferito le pagine bianche... non perché non ami i colori! Però sarebbero stati più naturali...
Come fare a raggiungere queste piccole meraviglie? Vi lascio il link qui.

Immagine 2
Ed ora passiamo ad un'idea regalo (2); un piccolo dono che mi piacerebbe tanto ricevere. E credo che ciò valga per tutti gli amanti dei libri (o almeno per le ragazze che amano i libri...). Si tratta di un segnalibro di metallo completo di scatoletta decorata con un fiocchettino! Ci sono più soggetti, cioè un fiocco di neve, una farfalla, una corona e due cuoricini di forma differente. Il difetto sta nel non poter scegliere il soggetto: questo potrebbe essere un vero fastidio. Per esempio io amo il fiocco ma mi viene da storcere il naso semplicemente vedendo la coroncina tanto principesca e un po' infantile. Se siete curiosi di osservare gli altri soggetti ecco qui dove andare! 

martedì 17 febbraio 2015

Beautiful Covers #15

*Se ''L'abito fa il monaco'' anche la cover ''fa'' il libro? Di questo non sono tanto certa... Comunque in questa rubrica inserirò le copertine che mi hanno affascinato ma non necessariamente con un contenuto altrettanto incantevole.*
Buon martedì, Lettori ♥ Sono passati mesi dall'ultima volta che vi ho proposto questa rubrica e me ne domando il motivo; mi piace così tanto scoprire colori, forme e soggetti interessanti nelle cover ma a quanto pare è da un po' che non penso di girovagare per il web e aguzzare la vista per trovarne di meravigliose. Siete pronti a rifarvi gli occhi?
Commentate in tanti, mi raccomando! Mi sto accorgendo che man mano mi state abbandonando... ed è tutta colpa mia! Riesco a stare poco dietro il blog, lo so :3

lunedì 16 febbraio 2015

Weekly Life #59

*E' una rubrica ideata da Rowan del blog Ombre Angeliche e da Reina del blog Il Portale Segreto. Consiste nello elencare le tre cose migliori successe durante la settimana e le tre peggiori. La posterò ogni lunedì.*
Le tre cose migliori:
1. E finalmente qualche giorno di riposo quasi totale ♥
2. Giornate piene ma comunque belle! Un film, un libro, un amico...beh, tutte cose che ti riempiono la giornata| 
3. Quest'anno a Sanremo c'erano canzoni migliori di altre edizioni, a mio parere! Anche se avrei preferito la vincita di altri artisti ^^

Le tre cose peggiori:
1. Aver passato poco tempo su blogger; scusate! Spero prima o poi di ritrovare il ritmo giusto :3
2. Un progetto per il blog che va un po' a rilento!
3. Devo rispondere a un bel po' di email arretrate: dovrei darmi una mossa...

domenica 15 febbraio 2015

Intervista a Morgana, del blog Over the hills and far away

Buona Domenica, Lettori ♥ Finalmente qualche giorno di 'pausa'. Lo metto tra virgolette perché smettere realmente di studiare è quasi impossibile coi ritmi che ci vengono imposti. Ma nonostante questo la mia speranza di scrivere di più non mi abbandonerà certamente adesso, quando almeno ci sono due giorni di vacanza.
Riesco addirittura a presentarvi in maniera puntuale l'intervista a Morgana, del blog Over the hills and far away, un angolino che avevo cominciato a seguire molto prima della comparsa di questa Blogger League infinita! Quindi non può che farmi piacere riportare qui le sue parole...
Over the hills and far away

Oltre ad essere una blogger chi sei nella vita di tutti i giorni?
Nella vita di tutti i giorni.. beh, innanzitutto mi chiamo Jenny e il mio nickname indica più che altro la somiglianza fisica e caratteriale con la Morgana de Le Nebbie di Avalon.. ma è una storia lunga, lasciamo perdere perché vi annoiereste a sentirla. 
Ho una libreria (ok, è una cartolibreria, ma l'angolo dedicato ai libri è bello ampio *_*) che gestisco, con mio padre, da giugno dello scorso anno; sono perito chimico e ho studiato chimica all'università. Direi che, per dirla poeticamente, in me albergano due anime.. la bibliotecaria e la scienziata. Ad ogni modo, nonostante sia poco propensa nel dimostrare i miei sentimenti, sono una ragazza come molte altre che ama leggere, guardare film e serie tv, e scrivere.. giusto per rilassarmi mi diverto anche a cucinare o a creare con fimo, perline, cotone e.. chi più ne ha più ne metta. Non saprei che altro dirvi, sono più ferrata nelle domande dirette.

sabato 14 febbraio 2015

Recensione: Sulla strada

Titolo: Sulla strada
Autore: Jack Kerouac
Pagine: 406
Prezzo di copertina: 10.50 euro
Editore: Mondadori

Trama:
Sal Paradise, un giovane newyorkese con ambizioni letterarie, incontra Dean Moriarty, un ragazzo dell'Ovest. Uscito dal riformatorio, Dean comincia a girovagare sfidando le regole della vita borghese, sempre alla ricerca di esperienze intense. Dean decide di ripartire per l'Ovest e Sal lo raggiunge; è il primo di una serie di viaggi che imprimono una dimensione nuova alla vita di Sal. La fuga continua di Dean ha in sé una caratteristica eroica, Sal non può fare a meno di ammirarlo, anche quando febbricitante, a Città del Messico, viene abbandonato dall'amico, che torna negli Stati Uniti.

Recensione:
- Dobbiamo andare e non fermarci finché non siamo arrivati.
- Dove andiamo?
- Non lo so, ma dobbiamo andare.
da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/viaggi-e-vacanze/frase-29582?f=w:140>
Un viaggio che appare interminabile, intrapreso soltanto per provare l'ebbrezza del continuo divertimento, solamente per sentire una sensazione sterminata di libertà e cercare di conoscere ogni angolo dell'America lasciandosi alle spalle grosse difficoltà. Sal -il protagonista- e Dean, l'amico che gli cambierà la vita, sentono una pulsione irrefrenabile nell'andare; nel proseguire quel percorso apparentemente senza meta ma che in realtà insegna tanto su se stessi e su ciò che ci circonda.
Un romanzo che raffigura quella beat generation della 'gioventù bruciata' che respingono le regole morali e sociali della società in cui vivono imponendosene delle loro: un programma in cui ciò che conta è lo svago
C'è posto per l'alcool, per la marijuana, per il sesso ma anche per momenti meno trasgressivi come viaggi fatti in autostop o con un comune autobus, momenti di pace in famiglia e brevi soste nei bar. Tanti modi per riformare una società anonima dal punto di vista di giovani abituati a vivere fin da piccoli tra le notizie schiette di televisioni e giornali: credono che la soluzione migliore sia creare gruppi staccati dall'universo di noia e monotonia che li soffoca senza pietà.

mercoledì 11 febbraio 2015

Intervista ad Annina, dal blog Barbaggianate

Settimana orribile, Lettori. Stare dietro al blog diventa sempre più dura: cerco comunque di impegnarmi ma è già difficile studiare tutto ciò che devo, immaginatevi scrivere un post al giorno: beh, capite da voi che è impossibile! E se ho un po' di tempo a volte preferisco passare da voi per farvi compagnia! ♥ Però appena posso DEVO scrivere la recensione del libro di Kerouac! Oramai è passato troppo tempo!
Oggi vi presento Annina, del blog Barbaggianate, direttamente dalla Blogger League!
Barbaggianate

Oltre ad essere una blogger chi sei nella vita di tutti i giorni?
Sono una ragazza purtroppamente disoccupata per 9 mesi l'anno che ha molti hobby tra cui leggere, cosplay, uncinetto e videogiochi!

BarbaggianateCome mai hai deciso di ritagliarti il tuo angolo virtuale? Parlaci del tuo rifugio, quali sono gli argomenti che tratti?L'idea del blog mi frullava in testa da molto tempo e, un giorno, ho deciso di aprirne uno... perché sì xD Inizialmente parlavo di cosmesi che è, da qualche tempo a questa parte, un mio grande interesse. Poi, nel 2012, sono stata colpita (più nello spirito che nelle cose materiali) dal terremoto che ha scosso l'Emilia-Romagna e ho abbandonato tutto. L'ho ripreso tempo dopo cambiando, però, l'argomento: libri, videogiochi e uncinetto xD So di non essere molto attiva, come invece dovrebbe essere, ma sono spesso molto insicura di cosa scrivere e come scriverlo. 

lunedì 9 febbraio 2015

Weekly Life #58

*E' una rubrica ideata da Rowan del blog Ombre Angeliche e da Reina del blog Il Portale Segreto. Consiste nello elencare le tre cose migliori successe durante la settimana e le tre peggiori. La posterò ogni lunedì.*
Le tre cose migliori:
1. Il giveaway sta andando proprio bene, nonostante non sia riuscita a pubblicizzarlo molto! A proposito, siete ancora in tempo per partecipare!
2. La collaborazione di cui vi avevo già accennato sta maturando pian pianino...
3. Anche il libro da cui è stato tratto La teoria del tutto non mi sta deludendo, proprio come il film

Le tre cose peggiori:
1. Una gita scolastica programmata da tempo annullata: e al suo posto è stata messa una bella verifica di filosofia... non poteva andare meglio!
2. Non aver finito di studiare prima delle 8 tutti i giorni della settimana, week end compreso! La scuola mi sta distruggendo letteralmente!
3. ...ed ancora dopo una settimana non ho scritto la recensione di Sulla strada! Spero di farcela prima di dimenticarmi la storia del tutto!

giovedì 5 febbraio 2015

Recensione: Una più uno

Titolo: Una più uno
Autore: Jojo Moyes
Pagine: 366
Prezzo di copertina: 16.00 euro
Editore: Mondadori

Trama:
Jess Thomas, giovane mamma single con due figli da mantenere, fa del suo meglio per vivere dignitosamente, ma i sacrifici sono molti, specie quando non c'è nessuno che ti possa dare una mano. Suo marito se ne è andato da tempo, sua figlia Tanzie è un genietto dei numeri, ma per far fruttare il suo talento matematico c'è bisogno di un aiuto concreto. E poi c'è Nicky, un adolescente difficile come tutti i ragazzi della sua età, vittima di bullismo, che non può certo combattere da solo... La famiglia di Jess è proprio scombinata e spesso lei non sa come fare e corre dei rischi inutili, finché inaspettatamente sul suo cammino incontra Ed Nicholls, quell'antipatico uomo d'affari cui lei pulisce la casa per arrotondare. Jess e Ed non si conoscono affatto. Jess non sa che lui è travolto da una crisi profonda e che uno stupido errore gli è costato tutto, e Ed non sa fino a che punto la ragazza sia nei guai, ma entrambi sanno cosa significhi essere davvero soli e desiderano la stessa cosa. Capiscono, nonostante la loro diversità, che hanno molto da imparare l'uno dall'altra e che una più uno fa più di due. In questo suo nuovo romanzo, Jojo Moyes racconta con grande empatia una storia d'amore insolita e coinvolgente tra due persone che si incontrano in circostanze inverosimili, come solo la vita sa riservare.

Recensione:
Famiglia. Una parola di otto lettere che contiene tutto ciò di cui una persona ha davvero bisogno; indica un concetto quasi astratto; un sentimento impalpabile che va oltre il semplice amare. A volte quest'ultimo sembra non dover implicare l'esserci l'uno per l'altro. In questo insostituibile valore che è la famiglia invece è di fondamentale importanza. 
Ma cos'è davvero? Sappiamo tutti che cosa si intende per famiglia in senso stretto ma cosa vuol comunicarci Jojo Moyes tramite le righe del suo romanzo? Qual'è l'idea che LEI si è fatta e che trasmette al lettore? Famiglia non è sinonimo soltanto di amore; è sinonimo anche di amicizia, di sintonia, di tranquillità, di forza. Se un concetto potesse diventare concreto, la famiglia sarebbe un nido fatto di piccole pagliuzze che una fragile rondine ha raccolto pian piano e con fatica per formare quel rifugio per i suoi piccolini. 
La famiglia quindi è dove ti senti al sicuro. Con chi ti senti al sicuro. E a volte sono proprio le persone con le quali pensi sia impossibile anche relazionarsi quelle che ti sorprendono rivelandosi qualcuno con tutte le caratteristiche per entrare nella tua vita.
Persone che incontri sulla strada della tua vita e che poi non se ne vanno più: sono loro che costituiscono la tua famiglia. Ricordiamoci che i legami di sangue sono certamente importanti ma che a volte è bene fare un passo indietro e guardare ''il resto'' della famiglia che ci attende lì fuori, nel mondo. E se non siamo noi a fare l'iniziativa sarà certamente la vita a farlo prima o poi.

mercoledì 4 febbraio 2015

Giveaway: Read & Love

La sentite questa dolce atmosfera? Li vedete quei cuoricini rossi nelle vetrine del corso? Lettori, San Valentino si sta avvicinando e -che siate innamorati o no- un romanzo con una buona dose di amore è l'ideale. Veronica Piras mi ha invitato a organizzare un giveaway in occasione dell'uscita del suo nuovo romanzo rosa ''Gold Apple School'' ed io ho accettato immediatamente: il mio primo giveaway era proprio di un suo libro perciò le sono affezionata! E' lo stesso amore che la scrittrice ha messo nella stesura quello nascosto tra le righe delle pagine; e noi siamo qui a farlo nostro.
Grazie a lei ho potuto portare un briciolo di romanticismo nel mio piccolo Angolino e condividerlo con voi; mi ha dato questa enorme possibilità.
Pronti a continuare nella lettura del post e sfidare la fortuna un'altra volta? ♥

a Rafflecopter giveaway

martedì 3 febbraio 2015

Le Miss Movie #11: La teoria del tutto

*Non solo le parole racchiudono storie. Anche le immagini lo fanno. I film sono un mondo di parole ed immagini che ti permettono di sprofondare per qualche ora dentro uno schermo: diventi parte della storia. 'Le Miss Movie' nasce per condividere con voi le emozioni che quelle scene ci lasciano nel cuore...Ogni tre settimane io e Sara -del blog Il mondo di Sara- vi faremo scoprire un nuovo mondo...*
Eccoci, Lettori, ad una nuova puntata di Le miss Movie: questa volta sono stata io a proporre a Sara un film da vedere; una storia molto più sul mio genere che sul suo; in pratica l'ho 'costretta' a vedere una trasposizione cinematografica piuttosto drammatica, ma per fortuna a lieto fine.
Sono quasi emozionata nel parlare de ''La teoria del tutto'' perché mi ha colpito profondamente; mi aspettavo una struggente vita di un fisico guardata da un punto di vista poco scientifico ma molto umano, quello della moglie Jane. 
Non posso svelarvi tutto ancor prima di lasciare lo spazio al mio pensiero personale perciò, se avete anche la minima intenzione di vedere questo film nominato agli Oscar, continuate nella lettura e poi fatemi sapere il vostro parere nei commenti.
Titolo: La teoria del tutto

Anno: 2014
Durata: 123 min
Genere: Biografico, Drammatico, Sentimentale
Interpreti: Eddie Redmayne, Felicity Jones, Emily Watson, Charlie Cox, David Thewlis
Trama: La teoria del tutto racconta la storia del più grande e celebrato fisico della nostra epoca, Stephen Hawking, e di Jane Wilde, la studentessa di Arte di cui si è innamorato mentre studiavano insieme a Cambridge negli anni 60. All'età di 21 anni, Stephen Hawking, brillante studente di cosmologia, è stato colpito da una malattia terminale per la quale, secondo le diagnosi dei medici, gli sarebbero rimasti 2 anni di vita. Stimolato però all'amore della sua compagna di studi a Cambridge, Jane Wilde, arrivò ad essere chiamato il successore di Einstein, oltre a diventare un marito e un padre dei loro tre figli. Durante il loro matrimonio allo stesso modo in cui il corpo di Stephen si indeboliva, dall’altro lato la sua fama accademica saliva alle stelle. Il professor Stephen Hawking è uno dei più famosi scienziati della nostra epoca e autore del bestseller "A Brief History of Time", che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo.

♥Il pensiero di Francy♥
1962. Università di Cambridge. Una studentessa di lettere fermamente convinta nell'esistenza di Dio incontra un giovane che studia cosmologia, sicuro che alla base del'universo ci sia un'unica semplice equazione. Apparentemente così incompatibili intrecceranno le loro vite per sempre, diventando una cosa unica: la vita sembra tanto bella e il sentimento di onnipotenza di un ragazzo di vent'anni sembrano essere indistruttibili in questo periodo della vita. 
Ma il dramma è dietro l'angolo. Scoprire che una malattia terminale -quella del motoneurone- ci permetterà solamente due brevi anni di esistenza è un trauma impossibile da superare, a qualsiasi età.
In un momento di tale sofferenza Jane dimostra la sua forza, nascosta dietro le sembianze di una dolce ragazza appassionata di religione e letteratura, diventando il conforto di Stephen.
Grazie a lei il fisico recupera la voglia di continuare a vivere, grazie al suo coraggio si sposano, grazie alla sua imperturbabile volontà formano una famiglia, grazie al suo supporto Stephen diventa lo studioso che tutti noi conosciamo per le sue teorie. Perché dietro ogni grande uomo c'è una grande donna, in questo caso più che mai.
Il film è tratto dal memoir della vera Jane Wilde, che mise la vita del marito davanti alla sua, come traspare dalle pagine di ''Verso l'infinito'', che aspetto di leggere a breve.

lunedì 2 febbraio 2015

Weekly Life #57

*E' una rubrica ideata da Rowan del blog Ombre Angeliche e da Reina del blog Il Portale Segreto. Consiste nello elencare le tre cose migliori successe durante la settimana e le tre peggiori. La posterò ogni lunedì.*
Le tre cose migliori:
1. Pensare che FORSE la prossima settimana sarà più tranquilla di quelle appena trascorse; chissà se avrò un po' di tempo in più per sistemare il mio blog! In effetti le cose da fare non sono poche, non solo qui...
2. Aver letto il post che Cerrie ha scritto apposta per me, sulla sua esperienza come infermiera. Non potrò mai ringraziarla abbastanza: è stato un gesto bellissimo che mi ricorderò a vita. E' stata una piccola lezione di vita, una perla da custodire, Grazie di cuore
3. Aver FINALMENTE finito Sulla strada di Jack Kerouac. Non che non mi sia piaciuto ma l'ho letto in un arco di tempo che supera le due settimane... davvero troppo!

Le tre cose peggiori:
1. Essersi ammalata di NUOVO. Probabilmente non ero del tutto guarita. Ma stare a casa significa anche dover recuperare... Oddio! Mi sta già venendo ansia!
2. Alcune cose da fare che richiedono troppo tempo per esser fatte al meglio. A voi capita mai? A me sempre, soprattutto da quando ho aperto questo angolino!
3. Libri libri libri da leggere che si accumulano di continuo! Da una parte sono contenta ma dall'altra mi chiedo... come farò a leggerli tutti e a conciliarli con i testi scolastici?

domenica 1 febbraio 2015

Intervista a Beira, dal blog Beira's Heart

Siamo già a febbraio, il mese del Carnevale! E la Blogger League va avanti imperterrita. Questa volta è il turno di una ragazza -del blog Beira's Heart che seguo e mi segue da molto tempo per quanto ricordo; mi fa piacere che partecipi pure lei a questo evento perciò oggi scrivo questo post con particolare piacere.
Più che ''scrivere'' è un riportarvi le sue risposte alle domande che ormai, se avete seriamente letto tutti i miliardi di post precedenti, conoscerete a memoria, dato che non cambiano proprio mai.
Ora continuo lasciandovi i suoi pensieri, che a volte sono davvero divertenti e pieni di freschezza!
Beira's Heart
Oltre ad essere una blogger chi sei nella vita di tutti i giorni?
Una figlia rompiscatole; una ragazza altrettanto rompiscatole e un'amica splendida! (Qualche pregio ci vuole, no?)

Come mai hai deciso di ritagliarti il tuo angolo virtuale? Parlaci del tuo rifugio, quali sono gli argomenti che tratti? 
Una mia cara amica mi ha ispirato.
Una sera su Skype, durante una chiacchierata di ore, cominciò a parlarmi del suo blog. La passione che ci metteva era unica ed entusiasmava anche me.
Mi sono detta 'perché non provare?'
Tratto gli argomenti che più mi appassionano, le storie che amo leggere e quelle che attirano di più la mia attenzione. Romance, paranormale romance, adult e young adult.
Mi capita di parlare di grandi classici, quelli che a scuola più o meno tutti hanno odiato e che poi si sono ritrovati tra le mani in una maniera o nell'altra tempi dopo. Di questi non faccio recensioni, nonostante mi piacciano molto.
Dei romanzi che leggo mi piace moltissimo confrontarmi anche con gli autori stessi che ho avuto la fortuna di incontrare di persona alcune volte. Spesso e volentieri li intervisto perché mi piace andare a fondo, scoprire chi c'è dietro quella storia che voglio leggere o che mi ha già conquistato. Ho avuto la fortuna addirittura di intervistare uno degli autori che più amo e che seguo ormai da anni, Marc Levy (se volete leggere l'intervista andate nella sezione 'interviste' del mio blog) Ricordo che quando mi arrivò la mail in cui accettava la mia proposta di intervista avevo il cuore a mille!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...