sabato 16 luglio 2016

Segnalazioni: rimettiamoci a leggere

In un pomeriggio afoso non c'è niente di meglio che rilassarsi un po' trovando nella casella email qualche interessante novità che mi sono persa mentre ero in vacanza, senza la possibilità di essere costantemente informata di ciò che veniva pubblicato. In effetti, gli autori durante la mia assenza non hanno esitato nel mandarmi una quantità abnorme di email! Per adesso ho 342 email non lette; pian piano cercherò di sistemare le cose ma sicuramente qualcuna rimarrà ignorata purtroppo! Ovviamente la priorità va a quegli autori con cui ho già avuto il piacere di essere in contatto e con quelli che si dimostrano davvero interessati ad avere una segnalazione su Never Say Book: è così facile imbattersi in email impersonali che hanno il retrogusto di pubblicità vera e propria! Ed ecco qui cosa ho scovato per il momento...

Vuoi conoscere un casino?
Due anni fa avevo intervistato la giovane Alex (qui) e anche recensito il suo romanzo d'esordio (qui). Adesso è tornata con una storia diversa, che sono impaziente di leggere perché le doti da scrittrice erano evidenti anche nel precedente libro! 
Trama:
Giorgia è una sedicenne della provincia di Milano, scrive a Martina, la cugina morta pochi mesi prima in un incidente d’auto. Martina diventa così “un diario”, un’amica invisibile che accoglie tutte le confessioni e gli sfoghi di Giorgia. La prima lettera è datata 5 febbraio 2014 e narra gli avvenimenti accaduti subito dopo la scomparsa di Martina. Nelle lettere successive Giorgia racconta la sua vita: la famiglia, gli amici, gli amori, ma anche le delusioni e le grandi e piccole gioie. La ragazza racconta soprattutto la storia di un viaggio interiore che la porta fino alla liberazione delle proprie paure e incertezze.
Ninni, mio padre
Vittorio de Agrò è un autore capace di spaziare dal thriller psicologico, al sentimentale, alla narrativa in senso stretto passando attraverso un tocco di autobiografico. Fin ora ho adorato la sua scrittura e sono certa che non resterò delusa.
Trama:
In una serata di novembre, Roberto è davanti al computer, cercando di iniziare a scrivere un libro su suo padre Carmelo, deceduto vent'anni prima. Improvvisamente, sotto forma di un'entità incorporea, il padre gli si palesa con l'intento di mostrargli il proprio passato nei minimi dettagli: dall'infanzia, segnata da una tragedia familiare, dai successi e delusioni nello studio, in politica e in famiglia, fino al termine della sua vita, a causa di un male incurabile. Da quelle immagini, tra Roberto e suo padre, nasce un confronto dialettico segnato da forti emozioni e da animati contrasti che rivelano visioni discordi e sedimentate incomprensioni. Dopo il serrato dialogo che li coinvolge fino all'alba, Carmelo tornerà nella sua dimensione con una maggior consapevolezza riguardo alle conseguenze dei suoi atteggiamenti nella vita terrena? E Roberto, dopo quell'intensa e straordinaria chiacchierata notturna, riuscirà a scrivere quel libro su suo padre?

Ed ecco qua questo bel post! Non sarà ricco di romanzi ma sono quelli che più mi spiace non aver già letto; sono in un certo qual modo affezionata ad entrambi gli autori poiché ho già avuto modo di conoscere il loro stile. Siete interessati a qualcuno dei libri mostrati?

Francy

Nessun commento:

Posta un commento

Se vuoi lascia un commento a questo post ^ ^ Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...