venerdì 30 settembre 2016

Recensione: La casa per bambini speciali di Miss Peregrine

Titolo: La casa per bambini speciali di Miss Peregrine
Autore: Ransom Riggs
Pagine: 383
Prezzo di copertina: 18.00  euro
Editore: Rizzoli
Quali mostri popolano gli incubi del nonno di Jacob, unico sopravvissuto allo sterminio della sua famiglia di ebrei polacchi? Sono la trasfigurazione della ferocia nazista? Oppure sono qualcosa d'altro, e di tuttora presente, in grado di colpire ancora? Quando la tragedia si abbatte sulla sua famiglia, Jacob decide di attraversare l'oceano per scoprire il segreto racchiuso tra le mura della casa in cui, decenni prima, avevano trovato rifugio il nonno Abraham e altri piccoli orfani scampati all'orrore della Seconda guerra mondiale. Soltanto in quelle stanze abbandonate e in rovina, rovistando nei bauli pieni di polvere e dei detriti di vite lontane, Jacob potrà stabilire se i ricordi del nonno, traboccanti di avventure, di magia e di mistero, erano solo invenzioni buone a turbare i suoi sogni notturni. O se, invece, contenevano almeno un granello di verità, come sembra testimoniare la strana collezione di fotografie d'epoca che Abraham custodiva gelosamente. Possibile che i bambini e i ragazzi ritratti in quelle fotografie ingiallite, bizzarre e non di rado inquietanti, fossero davvero, come il nonno sosteneva, speciali, dotati di poteri straordinari, forse pericolosi? Su "Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali", è basato l'omonimo film, prodotto dalla Twentieth Century Fox, scritto e diretto da Tim Burton.

Risultati immagini per Miss Peregrine's Home for Peculiar ChildrenI romanzi per bambini non sono mai semplici romanzi per bambini. Questa storia ne è un esempio lampante: decisamente unico nel suo genere e con una trama alquanto originale La casa per bambini speciali di Miss Peregrine è qualcosa di più. E' un libro cinematografico, durante la lettura quasi che quelle creature così peculiari stiano per uscire dalle pagine, come la ragazzina che levita o i gemelli ricoperti di bianco e senza un volto. La descrizione di questi bimbi speciali è arricchita da inquietanti foto d'epoca che, tramite il fascino del bianco e nero, fanno da testimoni a dei talenti innaturali. 
Ciò che rende ancora più piacevole la lettura è l'atmosfera suggestiva che ci accompagna dalla prima all'ultima pagina; il lettore si trova sempre nello stesso stato d'animo del protagonista dato che si sente particolarmente coinvolto, o meglio avvolto in un mondo che oscilla tra realtà e subdola fantasia.

mercoledì 14 settembre 2016

Leggete in inglese?

Buon mercoledì, Lettori! Oggi torno con un sondaggio, come ben avrete intuito dal nome del post. Come ormai chi mi segue da tempo saprà bene sono una lettrice che ama immergersi nei romanzi scritti in lingua inglese; ho imparato ad apprezzarli dopo aver deciso di provare a leggere in lingua per migliorare il mio inglese. Ed ora, quando mi ritrovo davanti alla scelta tra italiano e inglese, preferisco la seconda opzione, a meno che non sappia che la storia a cui sto per andare in contro è particolarmente difficile. In quel caso non rischio: mi rivolgo all'infallibile italiano. So di non essere l'unica con il pallino per i romanzi in lingua originale ma mi piacerebbe sapere meglio cosa ne pensate voi a proposito. Prediligete in ogni caso romanzi in inglese? Non ne leggete per niente? Sapete meglio un'altra lingua, per esempio il francese? Ecco che vi lascio qui sotto il sondaggio a cui potete rispondere con un semplice click.


lunedì 12 settembre 2016

In my mailbox #20: arrivi fantasma

*Quando si amano i libri non c'è cosa più bella del riceverli! Per sfogliarli, per guardarli, per metterli sullo scaffale impolverato della tua stanza...ma soprattutto per leggerli!!*
Buongiorno a tutti, cari Lettori ♥ Per molti di voi (me compresa) il 12 settembre vuol dire ritornare sui banchi di scuola, tornare alla solita stressante routine da cui saremo acchiappati per tutto l'anno. L'importante però è essere capaci di farsi un rifugio dove lasciare andare lo stress quando non ce la facciamo più; ognuno di noi ha amici a cui aggrapparsi, una famiglia sempre accanto e i propri passatempo come -appunto- la lettura. Parlando di questo vi volevo mostrare i ben cinque romanzi che mi sono arrivati mentre non ero a casa, perciò da giugno fino all'inizio di agosto. Penso che alcuni siano giunti a destinazione con qualche settimana di ritardo perché teoricamente avrei dovuto essere a casa al momento dell'uscita di alcuni di questi romanzi. In ogni caso accolgo i volumi con un enorme sorriso e dicendo un grazie davvero sentito alla Newton Compton. Le pagine da leggere sono tante ma pian piano recupererò anche queste letture, che vanno ad aggiungersi a quelle già nella mia libreria che attendono di essere sfogliate
Ovviamente adesso passo a presentarvi per bene ogni volume lasciandovi la scheda tecnica, completa di trama, per ogni romanzo che vedete qui.

La storia d'amore più bella del mondo
Prezzo: 9.90 euro
Pagine: 219
Casa Editrice: Newton Compton
Lingua: Italiano
Trama:
Azzurra ha diciannove anni, ha appena cominciato l'università e vive con la madre. Ragazza modello, ha sempre rigato dritto, seguendo i consigli degli adulti. Almeno finora. Ignorando tutti i pareri contrari, questa volta ha deciso di partecipare a un programma televisivo: La storia d'amore più bella del mondo. Il format prevede che un ragazzo sia corteggiato da più pretendenti e che alla fine ne scelga una da frequentare al di fuori degli studi. La prima serata in TV c'è Omar, un venticinquenne di Milano, bello e carismatico: Azzurra ne è rimasta affascinata la prima volta in cui lo ha visto. Ma le cose non vanno come si aspettava, infatti il ragazzo sembra non provare interesse per lei e apprezzare invece le altre corteggiatrici. Dopo la registrazione della puntata, però, Omar la sorprende, proponendole di trascorrere una giornata a Parigi insieme a lui. Azzurra accetta, ma proprio quando sta per lasciarsi andare, dal suo passato ricompare Tommy, il suo ex, e con lui i tradimenti e la sofferenza che ha subito e non ancora dimenticato...

Shirley
Prezzo: 4.90 euro
Pagine: 542
Casa Editrice: Newton Compton
Lingua: Italiano
Trama:
Pubblicato nel 1849, due anni dopo il successo di "Jane Eyre", "Shirley" è ambientato durante le guerre napoleoniche, nello Yorkshire del primo Ottocento, percorso dai fervori dell'industrializzazione e da profonde tensioni sociali. È la storia di due donne, Shirley Keeldar e Caroline Helstone. Ricca ereditiera la prima, orfana nullatenente la seconda: a legarle sono una profonda amicizia e un uomo, Robert Moore, spietato imprenditore tessile oberato dai debiti. Caroline lo ama, ricambiata; Shirley no, ma è a quest'ultima che Mr Moore chiede la mano, per salvarsi dalle difficoltà economiche. In uno straordinario intreccio di romanticismo e analisi delle lotte di classe, Charlotte Brontë delinea il ritratto preciso e particolareggiato di un mondo in drammatica mutazione, e lo fa attraverso gli occhi di una protagonista forte e orgogliosa: il risultato è una modernissima riflessione sulla condizione femminile, che ancora oggi non ha perso nulla della sua lucidità.

domenica 11 settembre 2016

Recensione: Il grande Gatsby

Titolo: Il grande Gatsby
Autore: Francis Scott Fitzgerald 
Pagine: 230
Prezzo di copertina: 8.50  euro
EditoreFeltrinelli
Il grande Gatsby ovvero l'età del jazz: luci, party, belle auto e vestiti da cocktail, ma dietro la tenerezza della notte si cela la sua oscurità, la sua durezza, il senso di solitudine con il quale può strangolare anche la vita più promettente. Il giovane Nick Carraway, voce narrante del romanzo, si trasferisce a New York nell'estate del 1922. Affitta una casa nella prestigiosa e sognante Long Island, brulicante di nuovi ricchi disperatamente impegnati a festeggiarsi a vicenda. Un vicino di casa colpisce Nick in modo particolare: si tratta di un misterioso Jay Gatsby, che abita in una casa smisurata e vistosa, riempiendola ogni sabato sera di invitati alle sue stravaganti feste. Eppure vive in una disperata solitudine e si innamorerà insensatamente della cugina sposata di Nick, Daisy... Il mito americano si decompone pagina dopo pagina, mantenendo tutto lo sfavillio di facciata ma mostrando anche il ventre molle della sua fragilità. Proprio come andava accadendo allo stesso Fitzgerald, ex casanova ed ex alcolizzato alle prese con il mistero di un'esistenza ormai votata alla dissoluzione finale.

Risultati immagini per the great gatsbyQuella di Fitzgerald non fu una vita facile; nato in una famiglia agiata e attratto fin da subito dal mondo aristocratico verso cui già suo padre lo stava indirizzando. Ma questo mondo non è tutto lustro e prestigio: è anche corruzione, falsità ed apatia. Ed ecco che lo scrittore si ritrova sul lastrico, costretto ad ubriacarsi addirittura per tre settimane di seguito per dimenticare la sua situazione. Nemmeno l'amore è dalla sua parte perché Zelda, la donna che avrebbe dovuto divenire sua moglie, si rifiuta di sposare un uomo in miseria. La pubblicazione del suo primo romanzo Di qua dal Paradiso sembra cambiare le cose ma, riacquistata quella vita da benestante che tanto amava, ritorna anche nel vortice di corruzione che la accompagna. Come se non bastasse la sua vita è tormentata dalla schizofrenia di sua moglie, che non gli permette di vivere un'esistenza tranquilla.
Leggere a proposito della vita dell'autore è stato indispensabile per capire al meglio ciò che il romanzo nasconde tra le sue pagine perché sia la vita di Fitzgerald sia quella di Gatsby sono condotte sul filo del rasoio, tra quell'ostentazione mirata a strabiliare e quella tristezza che sopraggiunge la sera, quando non c'è nessuno al loro fianco. 

giovedì 8 settembre 2016

Recensione: Il mondo nuovo

Titolo: Il mondo nuovo
Autore: Aldous Huxley 
Pagine: 364
Prezzo di copertina: 14.00  euro
EditoreMondadori
Scritto nel 1932, "Il mondo nuovo" è un romanzo dall'inesausta forza profetica ambientato in un immaginario stato totalitario del futuro, nel quale ogni aspetto della vita viene pianificato in nome del razionalismo produttivistico e tutto è sacrificabile a un malinteso mito del progresso. I cittadini di questa società non sono oppressi da fame, guerra, malattie e possono accedere liberamente a ogni piacere materiale. In cambio del benessere fisico, però, devono rinunciare a ogni emozione, a ogni sentimento, a ogni manifestazione della propria individualità. 



Risultati immagini per il mondo nuovoChi di noi non ha provato ad immaginare almeno una volta di vivere in un mondo diverso dal nostro? Dove non esiste la sofferenza, dove la povertà non esiste così come la guerra. Ognuno di noi ha sognato di trovarsi in un universo parallelo, nel quale questa vita utopica è possibile
Personalmente però non mi ero mai fermata a riflettere più attentamente su ciò che una società radicalmente diversa dalla nostra potrebbe causare; analizzando il mondo nuovo con la voglia di scoprire l'idea contorta dell'autore ecco che sono rimasta in parte affascinata dalla genialità del romanzo. Non tanto dalla storia in sé che in alcuni punti appare troppo statica e inconcludente ma piuttosto dalla minuzia con cui vengono presentate le conseguenze psicologiche di un'interminabile catena di ribaltamenti all'interno della società. 
Nel corso della lettura lo stesso lettore si rende conto di quanto in profondità sia radicato in noi il modo di pensare impiantatoci dalla società in cui viviamo: Huxley ci mostra delle alternative al nostro modo di essere umani che ci appare inconcepibile. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...